Aggregatore Risorse

The Trasimeno Route
Trekking

La via del Trasimeno

Difficoltà
Media
Dislivello
500 m
DIstanza
160 km
La via del Trasimeno, un itinerario circolare di circa 160 km attraverso gli splendidi borghi del comprensorio, con viste mozzafiato del lago dalle colline circostanti.
Distanza 160 km
Dislivello 500 m (medio)
Difficoltà Media
Tempo di percorrenza 7 giorni
Fondo asfalto e sterrato
Da vedere in zona Passignano, San Savino, Panicale, Città della Pieve, Villastrada, Castiglione del Lago, Isola Maggiore, Tuoro sul Trasimeno

 

La Via del Trasimeno è un percorso ad anello suddiviso in sette tappe di circa 22 km ciascuna. È adatta a tutti: in mountain bike, per gli amanti del ciclismo; a piedi, per camminatori più esperti, per principianti e, perché no, anche in compagnia dei propri cani.

L’idea dell’intero percorso è un progetto dell’associazione “Camminare guarisce”, che nel 2018, coinvolgendo le Istituzioni locali e quella regionale, crea l’itinerario, definendo il cammino ad anello intorno al lago Trasimeno, utilizzando i sentieri già tracciati dal C.A.I o da altre associazioni.

La “Via” come promozione della cultura del Cammino, con la sua simbologia di un percorso lento, verde e sostenibile.

Indossate un abbigliamento tecnico e, a seconda del meteo, munitevi di un cappellino o di una mantella impermeabile. Zaino in spalla e si parte!

Di seguito vi suggeriamo un itinerario che parte da Passignano ma, vista la natura circolare, non ha, evidentemente, un punto di partenza e arrivo fissi.

Le sette tappe della Via del Trasimeno:

Marker
Tappa 1
Passignano – San Savino

Distanza: 24 km | Dislivello: 691m | Difficoltà: Media | Tempo di percorrenza: 8h:30’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona: Torre di Monte Ruffiano, Rocca di Passignano, Castel Rigone, Santuario della Madonna dei Miracoli, Isola Polvese, Isola Maggiore

La prima tappa parte da Passignano sul Trasimeno, un borgo vivace, grazie ai numerosi locali situati lungo lago, e ricco di storia. Percorrendo le stradine del centro storico si arriva alla Rocca, che offre uno splendido panorama sul lago. Il cammino prosegue verso le colline sovrastanti il borgo dove è possibile ammirare l’Isola Maggiore e l’Isola Minore. Si continua lungo un tratto di strada pianeggiante, aperto e panoramico e si arriva alla torre di Monte Ruffiano, chiamata anche Torre delle Streghe. Da lì si raggiunge un’area di sosta situata proprio accanto al sito archeologico “Villa di Quarantaia”. Attraverso ulivi, boschi e vigneti, si giunge al borgo di San Savino che, da sopra l’Oasi Naturalistica La Valle, regala suggestivi tramonti.

Traccia

Leggi di più
Marker
Stage 2
San Savino – Panicale

Distanza: 22 km | Dislivello: 672m | Difficoltà: Media | Tempo di percorrenza: 7h:30’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona: Mongiovino Vecchio, Collegiata di San Michele Arcangelo, Chiesa di San Sebastiano, Oasi la Valle, Castello di San Savino

San Savino, piccolo borgo sulla costa sudorientale del Trasimeno, è il punto di partenza della seconda tappa. A dominare l’abitato è il suo castello, una piccola fortezza realizzata nel 1180, un importante avamposto per la vicina Perugia, vista la sua posizione strategica. Lasciandosi alle spalle San Savino, l’itinerario prosegue fino a raggiungere un bosco, in cui si sviluppa la maggior parte del percorso. Passeggiando fra boschi, campi coltivati e uliveti si arriva a Mongiovino Vecchio, piccolissimo paese costruito attorno all’omonimo castello medievale, che attualmente è adibito a struttura ricettiva. Il cammino procede verso la meta finale della tappa: Panicale. Questo borgo, arroccato su una collina, ha una storia strettamente legata al suo castello, che in epoca medioevale fungeva da rifugio.

Traccia

Leggi di più
Marker
Stage 3
Panicale – Città della Pieve

Distanza: 19,4 km | Dislivello: 676m | Difficoltà: Facile| Tempo di percorrenza: 5h:20’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona: Paciano, Museo del Vetro di Piegaro, Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, Oratorio di Santa Maria dei Bianchi

Da Panicale si riparte lungo la Via del Trasimeno alla volta di Città della Pieve. Superato il centro storico, il cammino sale leggermente tra gli ulivi fino ad addentrarsi in un bosco di querce e castagni, al cui termine rivela il borgo di Paciano. Questo piccolo borgo medievale, situato in posizione collinare, è uno scrigno di opere architettoniche racchiuse da una cinta muraria trecentesca. Dopo una visita a piazza Matteotti si riprende il cammino per strade bianche immerse nel verde. L’ultimo tratto dell’itinerario, un percorso aperto e poco impegnativo, termina con l’arrivo a Città della Pieve. Nota per essere la città natale del celebre pittore rinascimentale, Pietro Vannucci detto il Perugino, questo borgo in mattoncini rossi ospita notevoli monumenti di interesse storico e culturale.

Traccia

 

Leggi di più
Marker
Tappa 4
Città della Pieve – Villastrada

Distanza: 18,2 km | Dislivello: 382m | Difficoltà: Facile | Tempo di percorrenza: 5h:40’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona: Cantagallina, Villastrada, Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Il quarto segmento della Via del Trasimeno prevede una camminata di circa 3 km lungo la strada percorsa durante la tappa precedente, per evitare strade trafficate. Si passa la fattoria dei “Tre Mulini” per immergersi in un bosco che conduce verso la piccola frazione di San Donato, costituita da qualche grappolo di casette. Proseguendo più avanti, attraversata la statale, il cammino continua per strade bianche e porta al grazioso borgo di Cantagallina. A circa 30 minuti di cammino si arriva alla meta finale di questa tappa: Villastrada, un piccolo centro abitato che ospita alcuni negozi e strutture ricettive. Fiore all’occhiello del paese è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, realizzata nei primi del Novecento dall’architetto Ercole Crescenzi di Panicale.

Traccia

Leggi di più
Marker
Tappa 5
Villastrada – Castiglione del Lago

Distanza: 25,4 km | Dislivello: 471m | Difficoltà: Facile | Tempo di percorrenza: 6h:15’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona:Rocca del Leone, Palazzo della Corgna, Santuario della Madonna della Carraia, Isola Polvese

Seguendo una stradina sterrata prima del bar si riparte da Villastrada per raggiungere Castiglione del Lago. Durante il cammino, che si trova in aperta campagna, si attraversano alcune piccole frazioni tra cui Gioiella e Vitellino per proseguire verso il Lago Trasimeno. Alla fine si arriva alla meta, nel pittoresco borgo lacustre di Castiglione del Lago, oggi posizionato su un promontorio, ma che fino all‘abbassamento delle acque del Lago era la sua quarta isola. Si tratta di una cittadina medievale che racchiude all’interno del centro storico monumenti di grande rilevanza storico-artistica, come la Rocca del Leone, risalente al XIII secolo, il cui cammino di ronda offre uno splendido panorama sul lago e le sue isole; degno di nota anche Palazzo della Corgna, costruito nel 1560, con i suoi interni riccamente affrescati.

Traccia

Leggi di più
Marker
Tappa 6
Castiglione del Lago – Isola Maggiore

Distanza: 21,2 km | Dislivello: 29m | Difficoltà: Facile | Tempo di percorrenza: 5h:30’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona:Campo del Sole, Lido di Tuoro, Castello di Montegualandro, Museo del Merletto, Chiesa di San Michele Arcangelo

Dopo una passeggiata per il viale centrale di Castiglione del Lago, una discesa verso il lungolago segna l’inizio della sesta tappa del cammino. Ci si lascia il borgo alle spalle seguendo un percorso pedonabile e ciclabile che permette di godersi a pieno la bellezza del Parco regionale del Trasimeno. Numerose le aree di sosta e i punti di ristoro nelle frazioni di Badiaccia e Borghetto, presso cui sono presenti dei camping affacciati sul lago. Superato Borghetto, il sentiero continua poi verso Punta Navaccia (Tuoro sul Trasimeno), attraversando i territori della battaglia di Annibale. Da lì ci si imbarca per raggiungere l’Isola Maggiore, la meta finale di questa sesta tappa. L’isola, che ospitò San Francesco in ritiro spirituale, rappresenta il luogo ideale per respirare l’atmosfera di pace e tranquillità che permea il Trasimeno. Sono presenti strutture ricettive e di ristorazione, oltre a un piccolo villaggio che si anima nei mesi estivi. Tra i punti di interesse artistico e culturale si segnalano il Museo del Merletto, che testimonia la tradizionale produzione locale di pizzo d’Irlanda, e la Chiesa di San Michele Arcangelo, risalente al XIII secolo, situata nel punto più alto dell’isola. La chiesa, riccamente decorata di pregevoli affreschi, rappresenta il punto panoramico ideale per celebrare la fine della tappa ammirando un suggestivo tramonto sul lago Trasimeno.

Traccia

Leggi di più
Marker
Tappa 7
Isola Maggiore – Passignano

Distanza: 29 km | Dislivello: 813 m | Difficoltà: Alta | Tempo di percorrenza: 85h:30’ | Fondo: asfalto e sterrato | Da vedere in zona: Museo di Annibale al Trasimeno, Percorso storico della battaglia di Annibale, Chiesa di Santa Maria Maddalena, torre pendente di Vernazzano

Dopo una sosta riposante sull’Isola Maggiore, per la settima tappa si riparte in traghetto per tornare a Punta Navaccia, per poi procedere fino a Tuoro sul Trasimeno. Situato sulla parte settentrionale del lago, questo borgo, tra i più importanti del comprensorio, è noto per la Battaglia di Annibale che vi si svolse nel 217 a.C. Le testimonianze di questa battaglia sono raccolte nel Museo di Annibale al Trasimeno situato nel centro storico del paese, dove si trova anche la Chiesa di Santa Maria Maddalena, definita da Papa Leone XIII una “piccola San Pietro” per la sua cupola alta ben 23 metri. Il percorso prosegue poi per Sanguineto, piccola frazione di Tuoro, e sale fino alla strada panoramica, da cui si torna ad ammirare il lago dall’alto in tutta la sua bellezza. Continuando lungo il sentiero si arriva poi a Gosparini, altro suggestivo punto panoramico, dove è possibile fermarsi per una sosta. Dopo pochi chilometri percorsi tra boschi e uliveti, si giunge a Passignano sul Trasimeno, meta ideale per una piacevole passeggiata sul suo lungolago e per ammirare un meraviglioso tramonto, brindando alla fine della tappa presso uno dei suoi numerosi bar.

Traccia

Leggi di più

Come arrivare:


In auto:

  • Autostrada del Sole (A1), uscita “Valdichiana” per chi proviene da nord, uscite “Fabro” e “Chiusi-Chianciano Terme” per chi proviene da sud.
  • E45, uscita “Perugia”, direzione Lago Trasimeno

In treno:

  • Direttrice Milano-Firenze-Roma: Stazioni di Castiglione del Lago, Chiusi-Chianciano Terme o Terontola
  • Direttrice Ancona-Foligno-Firenze: Stazioni di Passignano sul Trasimeno o Tuoro sul Trasimeno

Per maggiori informazioni:

http://www.laviadeltrasimeno.org/