Aggregatore Risorse

 Castiglione del Lago

Castiglione del Lago

e la Rocca del Leone

Cenni storici

Posizionato su un promontorio circondato dal Lago Trasimeno, considerato in antichità la sua quarta isola, il borgo domina una vasta e fertile area situata tra l’Umbria e la Toscana e fu per questo abitato da epoca remota e da sempre considerato strategico.

In epoca etrusca ricadeva sotto il territorio di Chiusi, mentre in epoca romana fu sede di una stazione militare chiamata “Clusium Novum”, ossia Nuova Chiusi.

Nel X secolo viene citato come borgo fortificato col nome di Castrum Clusii (Castel Chiusino).

Due secoli dopo entrò nel dominio di Perugia e, conteso con Cortona e Arezzo, fu cinto da mura. Fu così avviata la costruzione della maestosa rocca detta Castello del Leone, da cui viene fatto derivare il nome attuale del borgo.

Dal ‘500 al ‘600 fu marchesato e poi ducato della famiglia Della Corgna. Quando poi, nel XVII secolo, la famiglia dei della Corgna si estinse, Castiglione del Lago divenne un possedimento dello Stato della Chiesa, fino all’Unità d’Italia.

A passeggio tra chiese, mura medievali e capolavori rinascimentali

Il centro storico è circondato dalle mura medievali con le tre porte Fiorentina, Senese e Perugina. Notevole la Rocca del Leone, uno degli esempi più interessanti di architettura militare umbra del Medioevo: realizzata nel 1247 su progetto di Frate Elia Coppi da Cortona, è a forma di pentagono irregolare, con cinque torri e tre porte, dominata dal mastio triangolare alto quasi 30 metri da cui si può godere di un ampio panorama a 360 gradi. Il cammino di ronda offre una splendida visuale sul lago, mentre il vasto spazio interno è oggi utilizzato come anfiteatro naturale per spettacoli.

Collegato alla Rocca da un suggestivo camminamento, coperto e protetto da feritoie difensive, è il Palazzo Ducale o della Corgna, fatto costruire da Ascanio della Corgna nel 1560 su progetto del Vignola o di Galeazzo Alessi. La struttura presenta interni riccamente affrescati da Niccolò Circignani detto “Il Pomarancio” e Salvio Savini, con scene mitologiche e imprese del capitano di ventura Ascanio della Corgna che nell’insieme rappresentano uno dei migliori esempi della pittura manieristica della regione.

Da non perdere la chiesa di Santa Maria Maddalena, realizzata nel 1836, che ospita al suo interno una pregevole tavola del 1500 di un allievo del Perugino, una “Madonna del Latte” di scuola senese del ‘300 e affreschi di Mariano Piervittori (1850); la chiesa di San Domenico, eretta nel 1636, con un bel soffitto ligneo a cassettoni e un ambulacro destinato a tomba dei della Corgna e, in piazza Mazzini, il palazzo del Capitano del Popolo, risalente al XIII secolo.

Il paese, annoverato fra i “Borghi più belli d’Italia”, attrae oggi numerosi turisti per le sue spiagge, il lungolago, il porto turistico e l’area di sosta per camper.

La cucina locale include piatti tradizionali a base di pesce di lago o prodotti tipici come la fagiolina del Trasimeno, presidio slow-food.

Numerose le possibilità di alloggio in hotel e negli agriturismi presenti nella campagna circostante.

L’offerta di attività sportive include, oltre a quelle acquatiche, anche la ciclovia del Trasimeno e una fitta rete di percorsi per MTB. Da diversi anni, inoltre, Castiglione del Lago è sede di una manifestazione internazionale di trekking equestre.

Esplorando i dintorni

Nei dintorni sono presenti numerosi insediamenti di origine etrusca diffusi in vari piccoli centri costruiti sulle colline circostanti: a Gioiella, Vaiano, Pozzuolo e nei pressi di Panicarola, piccola frazione del borgo che ospita il santuario della Madonna della Carraia, situato a circa 45 km da Castiglione del Lago. La struttura, eretta nel XVII secolo, ha un interno ampio a croce greca e un notevole altare ligneo con la venerata immagine della Madonna con Bambino.

Dal molo si possono raggiungere in traghetto due isole del lago Trasimeno: l’Isola Maggiore, per visitare la chiesa romanica di San Salvatore, quella di San Michele Arcangelo e il Castello Guglielmi, e l’Isola Polvese, la più grande, destinata a oasi attrezzata e parco didattico, di notevole interesse ambientale e faunistico.

Appuntamenti a Castiglione del Lago:

Tra gli eventi annuali spicca la Festa del Tulipano, celebrata in aprile, durante la quale le strade e le case del borgo vengono decorate con i variopinti fiori simbolo della primavera. Nell’area dell’ex aereoporto, prossima alla spiaggia, si svolgono manifestazioni aereonautiche e la rassegna internazionale di aquiloni “Coloriamo i cieli”. Durante il periodo natalizio, inoltre, è ormai tradizionale l’accensione dell’Albero di Natale, disegnato sul lago da chilometri di luci colorate.

Come arrivare:

Il borgo è facilmente raggiungibile in auto dalle uscite di Chiusi o Valdichiana dell’autostrada A1, a circa 45 km da Perugia e a breve distanza da Arezzo e Siena; è inoltre raggiungibile in treno, lungo la linea Firenze-Roma.

Aggregatore Risorse

Scopri la città

Proposta di luoghi della cultura a Castiglione del Lago, come musei o monumenti

Aggregatore Risorse

Portal search

Eventi in corso a Castiglione del Lago
Vedi tutti

Aggregatore Risorse

 dove dormire in umbria
Dove dormire a Castiglione del Lago
Scopri le migliori strutture e offerte per dormire in città

Aggregatore Risorse

Vivi la città

Principali esperienze a Castiglione del Lago e dintorni

Aggregatore Risorse

Banner: Le migliori offerte

Le migliori offerte per vivere Castiglione del Lago
Se state pensando a un soggiorno a Castiglione del Lago, ecco per voi alcune proposte per organizzare una vacanza ricca di emozioni.

Aggregatore Risorse

Immagini da Castiglione del Lago