Aggregatore Risorse

Oasi di Alviano

L’Oasi WWF di Alviano

Ben 900 ettari sono tutelati all’interno del Parco Fluviale del Tevere, tra i comuni di Guardea, Alviano, Montecchio e Civitella d’Agliano. La zona è una vera ricchezza di biodiversità e una delle più estese oasi gestite dal WWF.

La storia di questa area inizia nel 1963 quando venne realizzato uno sbarramento sul fiume Tevere che portò alla creazione del lago artificiale di Alviano, finalizzato alla produzione di energia elettrica. Un’ampia varietà di uccelli si diresse così in queste acque basse e paludose, portando le Istituzioni a creare nel 1990 un habitat accogliente e sicuro per proteggerle, l’Oasi WWF di Alviano.

Birdwatching e fotografia naturalistica

L’Oasi è una meta per gli amanti del birdwatching. Grazie alla varietà di ambienti, dalla palude al bosco igrofilo con salici ontani e pioppi, fino a prati umidi e stagni, la zona rappresenta uno dei corridoi migratori più importanti per l’avifauna. Oggi sono censite 250 di specie di uccelli anche stanziali come la folaga, il falco di palude, il martin pescatore, lo svasso e numerose specie di anatre. Tra i rari esemplari vi sono le gru, le oche selvatiche, il falco pescatore, il cavaliere d’Italia, il tarabuso. Inoltre diversi uccelli scelgono questo posto per deporre le uova, come gli aironi che, con oltre 200 nidi, ne fanno una delle più importanti garzaie d’Italia.

Cosa fare nell’Oasi di Alviano

L’Oasi di Alviano si può visitare grazie a due sentieri immersi nella natura. Durante il cammino si possono utilizzare i diversi capanni predisposti per il birdwatching e per la fotografia naturalistica. Sono presenti anche una torretta di avvistamento e un osservatorio panoramico all’aperto nel centro della palude.

Il primo sentiero è un anello di 1,5 km che costeggia in parte la palude, per poi addentrarsi nel bosco igrofilo. È completamente accessibile alle persone con disabilità. Il secondo, più ‘’selvaggio’’, lungo 3,5 km, si snoda lungo il corso del Tevere all’interno del bosco igrofilo.

Il centro propone anche visite didattiche per scolaresche sui sentieri e nei laboratori con microscopi e stereoscopi per scoprire la vita che c’è in una goccia d’acqua. L’Oasi può anche essere visitata con un giro in barca sul Tevere.

Orari

L’Oasi è aperta la domenica e i festivi dalle 10:00 a un’ora prima del tramonto dal 1° Settembre al 30 Giugno. Per visite al di fuori dei giorni e degli orari indicati prenotare al Tel. 333/7576283. L’Oasi è chiusa il 24, 25 e 26 Dicembre e il 1 e 6 Gennaio. Per gruppi organizzati di almeno 15 persone è possibile prenotare una visita guidata in qualsiasi giorno. La durata è di circa due ore e mezza.

Biglietti:

Intero: 6,00€

Ridotto (6 – 14 anni; over 65; gruppo minimo 15 persone; con il biglietto di Orvieto Underground, Narni sotterranea e Castello di Alviano ) : 4,00€

Gratis per soci WWF e residenti (Alviano,Guardea,Montecchio e Civitella)

Per maggiori informazioni:

http://www.oasidialviano.org/

Esplora i dintorni
Le principali attrazioni nelle vicinanze