Aggregatore Risorse

La Galleria Nazionale dell’Umbria

Lungo Corso Vannucci è ospitata, ai piani superiori dello storico Palazzo dei Priori, la Galleria Nazionale dell’Umbria, una tra le più ricche collezioni d’arte d’Italia. Le opere qui conservate appartengono ad un periodo compreso tra il XIII e il XIX secolo e rappresentano ad oggi la più completa raccolta museale umbra. La Galleria Nazionale conserva più di 3000 opere di cui 500 esposte: dipinti, sculture, ceramiche, tessuti antichi e oreficerie distribuiti in 40 sale, una torre e una cappella per un viaggio lungo 800 anni nella storia dell’arte italiana.

La Storia

L’origine di questa importante collezione si lega a quella dell’Accademia del Disegno di Perugia, fondata nel 1573: qui, ad uso didattico dell’istituzione e almeno fino alla seconda metà dell’Ottocento, vennero raccolte buona parte delle opere tutt’oggi conservate a cui si aggiunsero quelle demanializzate e donate dai privati. La consistenza numerica della raccolta, oltre che il suo valore, portò nel 1863 all’istituzione di una Pinacoteca Civica intitolata a Pietro Vannucci (noto come Pietro Perugino) collocata prima presso la grande chiesa di Montemorcino Nuovo, poi inaugurata presso gli attuali piani superiori di Palazzo dei Priori nel 1907. Solo nel 1918 verrà ceduta allo Stato con il titolo di Galleria Nazionale dell’Umbria.

Un viaggio nella storia dell’arte 

Dopo due lunghi anni di riallestimento la Galleria Nazionale dell’Umbria ha finalmente riaperto al suo pubblico il 1° luglio 2022 e con un percorso espositivo moderno, sostenibile, intuitivo e dalle soluzioni all’avanguardia quali i nuovi apparati multimediali e le didascalie aumentate che rendono ora la visita più stimolante e accessibile a tutti.

La collezione segue, di sala in sala, un itinerario cronologico. Iniziando dal XIII secolo, il percorso propone i capolavori umbri, toscani e marchigiani di alcuni protagonisti medievali e rinascimentali: dal Maestro di San Francesco ai toscani Nicola e Giovanni Pisano, da Arnolfo di Cambio a Duccio di Boninsegna, fino a Gentile da Fabriano e Lorenzo Salinbeni. Si incontrano poi alcune personalità del periodo rinascimentale: le opere di Beato Angelico e Benozzo Gozzoli, i suggestivi affreschi di Benedetto Bonfigli nella storica Cappella dei Priori, ma soprattutto uno dei capolavori di cui si fa vanto la Galleria: il Polittico di Sant’Antonio di Piero della Francesca. Perugino, Pinturicchio e Raffaello godono di alcune sale monografiche per la grande quantità opere presenti nella raccolta, mentre a concludere la visita sono alcuni capolavori dell’arte umbra tra il Seicento e il Novecento: da Orazio Gentileschi a Pietro da Cortona e il Sassoferrato fino a Gerardo Dottori e Alberto Burri. La collezione della Galleria Nazionale è ad oggi esplorabile anche da casa! Consulta il sito.

All’interno della Galleria si trova anche un bookshop, un laboratorio di restauro e una biblioteca specializzata in Storia dell’Arte aperta a studiosi e studenti e che conta ad oggi oltre 25.000 volumi. Oltre a una sala convegni vi è l’affrescata Sala Podiani a disposizione per l’allestimento di mostre temporanee, concerti e spettacoli.

 

Accessibilità

La struttura può essere visitata da persone con difficoltà motorie e che necessitino di ausili. È disponibile a tal proposito un ascensore e una sedia a rotelle noleggiabile per visitare la Galleria.

Per la visita da parte di persone non vedenti o ipovedenti è consentito l’accesso ai cani guida. Oltre alla possibilità di noleggiare le audioguide, sono presenti, all’inizio e alla fine del percorso espositivo, dei plastici con didascalie in Braille e a rilievo.

All’interno della Galleria Nazionale è presente anche un Baby Pit Stop, un’area dedicata all’allattamento e alla cura dei bambini.

Per maggiori informazioni:

https://gallerianazionaledellumbria.it/

tel. 075 58668410; 075 5721009 (Bookshop)

tel. +39 075 58668415-58668436 (Biglietteria)

Orari di apertura:

Marzo - Giugno:

Dal lunedì alla domenica: dalle 8:30 alle 19:30.

La biglietteria chiude alle 18:30.

Luglio - Dicembre:

Lunedì: dalle 12:00 alle 19:30.

Da martedì a domenica: dalle 8:30 alle 19:30.

La biglietteria chiude alle 18:30.

Tariffe:

  • Intero: 10 euro
  • Ridotto: 2 euro

Esplora i dintorni
Le principali attrazioni nelle vicinanze