Narni

Acquedotto della Formina

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Via Cassian Bon, 4 - 05100 Terni
info@iat.terni.it

L'acquedotto romano detto "Formina" è un esteso reticolo di cunicoli e corridoi realizzati nel I secolo d.C.sotto l'impero di Tiberio, che per secoli ha assicurato l'approvvigionamento idrico della città di Narni e di tutto il territorio circostante.


L'acquedotto, rimasto in funzione fino al 1924, è lungo 13 km circa e mantiene una pendenza costante. Costruito in parte in muratura ed in parte in galleria entro le montagne, si snoda lungo le pendici delle colline, attraversa tre monti con altrettanti trafori e attraverso i ponti supera alcuni corsi d'acqua. Alimentato da sei sorgenti si estende da Sant'Urbano , passando per la città vecchia e culminando nel grande serbatoio di distribuzione.

Il Ponte Cardona, presente lungo il suo percorso, è stato dichiarato Centro d'Italia dall'Istituto Geografico Militare, in quanto situato a uguale distanza da Nord a Sud, da Est a Ovest dell'Italia.

L'acquedotto della Formina è visitabile lungo una galleria di 700 metri, larga mediamente 45/50 cm. e alta da 170 a 250 cm., con il soffitto caratterizzato in buona parte dalla presenza di suggestive stalattiti bianchissime, e termina in un pozzo scavato nella roccia profondo 18 metri, da cui, attraverso una ripida scala a chiocciola, si riemerge in superficie.