Aggregatore Risorse

The Botanic Palaeontology Centre of the Fossil Forest in Dunarobba

La foresta fossile di Dunarobba – Avigliano Umbro

Il rinvenimento della foresta

La Foresta Fossile venne alla luce verso la fine degli anni '70, all'interno di una cava di argilla destinata alla fabbricazione di mattoni per l'edilizia. In gran parte è ancora sepolta dal sedimento, tuttavia sono ben visibili i resti di circa cinquanta tronchi di gigantesche conifere.

Questi costituiscono un'eccezionale e rara testimonianza di alcune essenze vegetali che popolavano questa parte della penisola italiana diversi milioni di anni fa.

La foresta risale a un arco di tempo compreso fra i 3 e i 2 milioni di anni fa, cioè nel periodo geologico noto come Pliocene, quando stravolgimenti atmosferici e temperature sensibilmente più calde caratterizzavano il clima.

I tronchi, anche se in buona parte fortemente inclinati, si trovano ancora nella posizione di vita e hanno mantenuto le caratteristiche del legno originario. Sono stati sottoposti a un seppellimento continuo avvenuto all'interno di un'area paludosa in graduale sprofondamento.

L’enorme palude del geologico Lago Tiberino

La foresta si trovava nella pianura dove, nel Pliocene, scorreva un enorme fiume, il ramo occidentale di quello che i geologi chiamano il Lago Tiberino. Era un vastissimo bacino di acqua salata, a forma di ipsilon rovesciata, che si biforcava proprio all’altezza di Perugia.

Gran parte dell’Umbria era sommersa e le sue pianure erano oggetto di continue piene ed esondazioni, nonché di lunghi periodi di ristagno delle acque.

I depositi di sabbia e argilla prima, e i movimenti tettonici poi, hanno modificato l’assetto, permettendo all’Umbria e alle sue foreste di emergere definitivamente.

Lo studio e la salvaguardia del sito

La Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria, negli anni successivi alla scoperta, ha iniziato un lungo lavoro di documentazione finalizzato allo studio, alla salvaguardia e conservazione del sito paleontologico.

Il Centro di Paleontologia Vegetale, in particolare, è stato realizzato alla fine degli anni '90 per supportare l'attività di studio sulla Foresta Fossile di Dunarobba, ricostruendone le caratteristiche geologiche, climatiche, faunistiche attraverso reperti, pannelli esplicativi e modelli in scala.

Attualmente i maggiori sforzi sono finalizzati a contrastare il disfacimento del legno da parte degli agenti atmosferici, causa principale di degrado. Il sito si trova infatti, completamente all’aperto.

Vi si accede esclusivamente effettuando una visita guidata organizzata, prenotabile nei contatti forniti sul sito di riferimento.

Clicca qui per avere informazioni www.forestafossile.it

Essendo completamente all’aperto si consigliano scarpe da ginnastica e k-way nella stagione invernale / scarpe chiuse e cappello con visiera nella stagione estiva.

Dove e geolocalizzazione

Centro di Paleontologia Vegetale della
Foresta Fossile di Dunarobba
Voc. Pennicchia, 46
05020 Dunarobba – Avigliano Umbro (TR)

Orari

Gli orari per la visita del sito variano in funzione della stagione. Clicca qui per avere l’informazione aggiornata.

Esplora i dintorni
Le principali attrazioni nelle vicinanze