Città di Castello

Città di Castello tra arte, eventi, storia e artigianato

map thumbnail
Caratterizzata da quel suo "gusto misurato del bello" (TCI, 2008) Città di Castello è ricca di storia: dall'insediamento umbro e poi romano fino all'annessione al Regno d'Italia, passando sotto l'importante signoria della famiglia Vitelli (XV-XVI secolo) che contribuì al nascere di un grande patrimonio storico-artistico in città. 
Cinta per lunghi tratti da mura cinquecentesche, il "respiro dell'arte" si può ritrovare lungo tutte le vie del centro storico, nelle eleganti architetture rinascimentali, nei cortili e nei loggiati dei palazzi gentilizi, nei chiostri e nelle navate delle chiese.
Puoi iniziare la visita della città dalla centrale piazza Gabriotti in cui affacciano: la cattedrale dei Santi Florido e Amanzio, rimasta incompiuta in facciata; il museo del Duomo, dove trovano posto opere di Pintoricchio e Rosso Fiorentino e il trecentesco palazzo Comunale, iniziato su disegno di Angelo da Orvieto. Di fronte, la Torre Civica, del XIV secolo e poco distante l'alto campanile cilindrico d'influsso bizantino-ravennate. Palazzo Vitelli alla Cannoniera, lussuosa dimora quattrocentesca dell'omonima famiglia, oggi ospita la Pinacoteca Comunale con una collezione di assoluto prestigio; tra gli artisti presenti Luca Signorelli, Raffaello, Raffaellino del Colle e Pomarancio. 

Città di Castello è anche la patria di Alberto Burri (1915-1995), uno dei più importanti artisti contemporanei, che qui lasciò la parte più consistente delle sue opere, oggi divisa nelle due sedi museali di palazzo Albizzini e degli ex Seccatoi del Tabacco. A palazzo Albizzini trovi circa 130 pezzi tra pitture, sculture, grafica e bozzetti per scenografie suddivisi in venti sale e presentate secondo un ordine cronologico. Negli ex Seccatoi del Tabacco, riuso di un'architettura industriale, trovi invece esposti i cicli di grande formato realizzati tra il 1974 e il 1993. I padiglioni contengono 128 grandi opere suddivise per cicli.
In città musei come il Centro di documentazione delle Arti grafiche "Grifani-Donati" o la Collezione tessile di "Tela Umbra" testimoniano l'importanza delle attività manifatturiere legate al territorio.
In tutto il corso dell'anno a Città di Castello sono organizzati numerosi eventi d'arte, musica e teatro; ma anche di artigianato, enogastronomia e tradizioni popolari.

Gusta i prodotti tipici locali, come il pregiato tartufo, nei locali, trattorie e numerosi ristoranti del territorio, ma anche nelle sagre e mostre mercato.

 
Rilassati nelle vicine Terme di Fontecchio, le antiche terme romane del tempo di Plinio il Giovane sono oggi diventate un moderno ed attrezzato stabilimento dove puoi prenderti cura di te.