Città

Cerreto di Spoleto


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Piazza Garibaldi 1 - 06043 Cascia
info@iat.cascia.pg.it
STORIA
Per la sua posizione strategica fu, nel Medioevo, causa di aspre contese tra Spoleto e Norcia. La città visse gran parte delle sue vicende nell'orbita del Ducato di Spoleto, al quale subentrò lo Stato Pontificio fino alla nascita del Regno d'Italia.
ARTE, CULTURA, AMBIENTE

Nel centro storico, che conserva tratti di mura medievali e la Torre civica, si possono ammirare interessanti edifici religiosi come l'ex monastero di San Giacomo, complesso fortificato fondato nel XIII secolo splendidamente ristrutturato, al cui interno custodisce affreschi di scuola umbra realizzati tra il XIV e XVI secolo. L'ex monastero è attualmente sede dell'Archivio Storico Comunale e del Cedrav (Centro per la documentazione e la ricerca antropologica in Valnerina e nella dorsale appenninica umbra), che dispone di una ricca documentazione multimediale sulle tradizioni popolari e di una interessante raccolta di oggetti domestici e strumenti di lavoro di un tempo.

Notevoli anche la chiesa di Santa Maria De Libera, di fabbrica rinascimentale formata da due ambienti sacri sovrapposti, con preziosi affreschi quattro-cinquecenteschi, la parrocchiale chiesa di Santa Maria Annunziata, nella parte più elevata del borgo, costruzione risalente al 1517, epoca in cui sono state unificate due piccole chiese preesistenti: conserva una fonte battesimale a forma di un tempietto ottagonale (1546) e la "Madonna del Rosario" di Felice Damiani (1583).

Sotto al paese, lungo la strada statale, si trova Borgo Cerreto , attraente villaggio dove sono ancora oggi visibili i resti delle mura e dei torrioni difensivi e vi sorge la chiesa di San Lorenzo, eretta in forme gotiche nel XIII secolo, con una "Crocefissione" (inizio XIV secolo), una "Madonna in trono con Santi" del XVI secolo, e sull'altare maggiore il "Martirio di San Lorenzo" (metà XV secolo).

Nei dintorni, in località Ponte, la notevole chiesa di Santa Maria Assunta , antica pieve romanica con facciata a terminazione piatta su cui si apre un bel rosone, con doppio ordine di archetti. Sempre nelle vicinanze, in prossimità del villaggio di Ruscio, da non perdere il Santuario della Madonna della Stella , antico eremo agostiniano con la chiesa e le celle rupestri degli eremiti.