Asset Publisher

Settimana Europea Mobilità Sostenibile 2021
Prendi a cuore il tuo ambiente e scegli la bici

Scegliere la bicicletta come mezzo di trasporto significa avere a cuore l’ambiente. La bicicletta è una valida alternativa ai mezzi motorizzati e sono tanti i vantaggi per chi la utilizza.

Anche quest’anno FIAB è in prima linea per portare nelle città centinaia di iniziative nella Settimana Europea della Mobilità per coinvolgere un numero sempre maggiore di persone, Enti, Aziende e Associazioni a porre attenzione al tema della Mobilità Sostenibile!

Il tema di quest’anno è Prendi a cuore il tuo ambiente: scegli la bici!
#SCEGLILABICI perché l’uso della bicicletta contribuisce notevolmente ad alleggerire il traffico e ridurre l’inquinamento, ma soprattutto rimette le persone al centro delle nostre città e le rende più vivibili.

Con un’attenta pianificazione di un sistema della mobilità che preveda una massiccia presenza di biciclette e pedoni, le nostre città diventano più vivibili. Le nostre città hanno bisogno di mobilità intelligente: attraverso la bicicletta restituiamo spazio e vivibilità alle persone.

A Perugia ci saranno tre iniziative:
17 settembre: Giornata Nazionale Bike to Work (usa la bici per andare al lavoro e scatta un selfie) 
18 settembre ore 10.00 Ponte San Giovanni
22 settembre ore 17,30 Perugia (acropoli e dintorni)

Con il patrocinio del Comune di Perugia

Nasce il Museo dei mestieri in bicicletta
Nel cuore della Gubbio medievale un’esposizione unica al mondo. Una collezione di 94 biciclette storiche di cui 77 legate ai mestieri di una volta

La collezione dei Mestieri in Bicicletta nasce a Fabriano (An) per opera di Luciano Pellegrini, che in gioventù fu una promessa del pugilato professionistico. Nel 2020, con l’aiuto di un imprenditore di Gubbio, decide di trasferire l’intera esposizione in Umbria.

La passione per l’automobilismo e la meccanica lo portarono a ricercare e a scovare, lungo un arco temporale di oltre 40 anni, quelli che sarebbero poi diventati gli elementi di una mostra unica nel suo genere perché rappresenta un mondo ormai passato, fatto di piccoli artigiani, ambulanti e professionisti che si spostavano, con le proprie biciclette, di paese in paese o tra le vie dei centri abitati per mettere a disposizione i propri servizi.

La raccolta si compone di 94 biciclette, di cui 77 di mestieri e consente di ottenere uno spaccato di un’Italia lontana, fatta di tempi e lunghe distanze che parzialmente la bicicletta aiutò ad accorciare. Traspare un collage di frammenti di vite ormai sbiadite e lontane che meritano di non cadere nell’oblio.

È una collezione unica perché rappresenta uno dei tanti esempi dell’ingegno italiano e dell’arte di arrangiarsi, soprattutto nel tormentato periodo fino al dopo-guerra e perché fa tornare bambini ed emozionare gli anziani, stupire gli adulti e incuriosire i più piccoli.
L’esposizione si sviluppa all’interno di un palazzo storico (un ex lanificio), nel cuore della Gubbio medievale. I 500 mq circa di allestimento, disposti su 3 piani, consentono di godere di ampi spazi.

Oltre alle biciclette relative ai mestieri, nel tempo la raccolta di Luciano Pellegrini si è ampliata, comprendendo anche alcune biciclette da corsa, bici da passeggio, un paio di cyclettes e una bicicletta in legno.

Museo dei Mestieri in bicicletta
Via XX Settembre, 12 - 06024 Gubbio (PG)
Tel. +39 3921325333 – email: museomestieriinbicicletta@gmail.com

Italian Green Road Award 2021
Torna l’Oscar italiano del Cicloturismo che premia le vie verdi italiane campioni di sostenibilità

Sono aperte le candidature per l’Italian Green Road Award 2021, la sesta edizione dell’Oscar italiano del cicloturismo che viene assegnato alle ciclovie che si sono distinte per l’attenzione al turismo “lento”. 

L’Italian Green Road Awards nasce dall’esigenza di valorizzare tutte le forme di turismo sostenibile e i percorsi ciclopedonali italiani per renderli noti al grande pubblico. 

Il premio si svolge in un momento d’oro per la bicicletta, sia in termini di vendite (2.010.000 bici vendute nel 2020, + 17% vs il 2019, dati ANCMA), sia per l’andamento in crescita del cicloturismo: l’esigenza del distanziamento sociale, una maggiore attenzione all’ambiente, il desiderio di spazi e di vacanze all’aria aperta, oltre che gli incentivi per l’acquisto hanno creato un terreno fertile per il mercato delle due ruote e, più in generale, per la cosiddetta mobilità dolce.

Un successo che amplifica e consolida una tendenza già in atto: il Rapporto sul Cicloturismo realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente ha stimato, infatti, che circa 5 milioni di italiani hanno fatto uso della bicicletta nel corso della propria vacanza estiva 2020, con una spesa di circa 4 miliardi di Euro sui 23 totali.

Nei prossimi giorni, il comitato organizzativo di Italian Green Road Award invierà alle regioni le domande di partecipazione – ogni regione può far concorrere al massimo 2 vie verdi – e le candidature dovranno pervenire entro il 31 maggio.

Per green road, si intende una strada riservata esclusivamente a mezzi non motorizzati, oppure una strada bianca con poco traffico o una strada secondaria a bassa percorrenza. Il premio prende in considerazione percorsi identificati con nome e segnaletica, studiati per consentire ai ciclisti di percorrerli in sicurezza.

La giuria del premio è composta da personalità di spicco nel campo del giornalismo, opinion leader, sponsor, esperti e personalità dei settori bike, ambiente e turismo.

Per informazioni:
https://igraw.bike/

Ciclovie, il travel book di Trenitalia
Cicloturismo e intermodalità: tutta da sfogliare la nuova guida di Trenitalia con venti ciclovie per venti regioni raggiungibili in treno.

Il cicloturismo per una vacanza green alla scoperta delle meraviglie del Bel Paese.

È quanto suggerisce la nuova guida alle Ciclovie edita da Trenitalia che propone venti percorsi ciclabili da scoprire utilizzando i treni regionali.

È il nono volume di una collana dedicata alle eccellenze turistiche italiane che si rivolge a chi vuole percorrere itinerari insoliti e particolari, utilizzando il treno regionale per spostarsi anche durante il tempo libero alla scoperta di Borghi, Mare, Grandi Giardini Italiani, Siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, Neve, Parchi e Wellness. Un invito a intraprendere un viaggio alla scoperta di nuovi luoghi e territori utilizzando il treno.

Ogni ciclovia è aperta da una breve descrizione e da una scheda di approfondimento con l’indicazione delle stazioni ferroviarie di riferimento. Foto, cartine, percorsi per ogni livello di difficoltà, notizie utili, informazioni turistiche, attrazioni storiche e artistiche, principali curiosità sui prodotti tipici arricchiscono ognuno dei venti itinerari presentati.

Per quanto riguarda l’Umbria, il percorso propone un viaggio alla scoperta della Valnerina e si sviluppa lungo il tracciato dell’ex ferrovia Spoleto-Norcia
Sfogliate il travel book Ciclovie a questo link.