Asset Publisher

Il Mercato delle Gaite 2022

Una rievocazione medievale, considerata la più importante nel panorama europeo, che trasporta Bevagna in un’epoca antica.

La manifestazione, attiva da oltre trent’anni, si tiene nell’ultima decade di giugno, vivendo il suo momento più significativo nei giorni del Mercato, quest’anno dal 15 al 26 giugno.

I quattro quartieri storici della città, chiamati ‘’guaite o gaite’’, si sfidano nelle gare dei mestieri, della gastronomia e del mercato medievale, offrendo al pubblico la possibilità di immergersi in un grande racconto collettivo.

Le vie della città si popolano di banchi e si animano del rumore delle botteghe nelle quali il visitatore può trovare stoffe, oggetti in cuoio, vimini, cordami, carta, ferro battuto, rame candele lavorate a mano ed ancora formaggio, pesce, pane appena sfornato e focacce. Secondo le antiche tecniche di lavorazione e di produzioni vengono riprodotti e reintepretati alcuni mestieri medievali, fedeli alla realtà economica della Bevagna medievale. I visitatori potranno scoprire la lavorazione della carta bambagina, la vetreria, la zecca e la lavorazione della canapa, la seta e la segheria idraulica, la tintoria e lo scriptorium.

Per scoprire la gastronomia tipica e unica, il 4 Giugno alle ore 20:30, presso la magnifica cornice di Piazza Filippo Silvestri si terrà il Banchetto Medievale: una splendida cena in costume a base di ricette esclusivamente medievali, inframezzate da animazioni e musiche dal vivo. 

Durante tutta la manifestazione, con l’apertura delle quattro taverne per la gara gastronomica tra le gaite, si potranno assaporare i piatti dell’epoca o ispirati ad essa. Dimenticate pomodoro, patate e caffè e venite a gustare sapori antichi e d’altri tempi che difficilmente troverete altrove.

Da non perdere è anche la Gara di Tiro con l’Arco storico delle quattro Gaite: ognuna partecipa con 3 arcieri ad una gara all’ultima freccia per portare a casa l’ambitissimo premio.

Una ‘’festa di popolo’’ creata dai volontari di Bevagna, in cui tutta la città partecipa alla sua realizzazione offrendo al turista un colpo d’occhio unico nel suo genere.