Panicale

Santuario della Madonna delle Grondici - Panicale

map thumbnail


Fremdenverkehrsamt
Piazza Mazzini 10 - 06061 Castiglione del Lago
info@iat.castiglione-del-lago.pg.it

Il Santuario della Madonna delle Grondici sorge in una posizione panoramica molto suggestiva nei pressi della frazione di Tavernelle, nel comune di Panicale.


Sorse nel XV secolo per proteggere una Madonna dipinta su un'edicola, che la leggenda vuole avesse resuscitato un bambino.
Suggestiva è l’origine della parola “grondici”, derivante dal termine suggrunda che identifica la parte del tetto che sporge dal muro esterno di un edificio, appunto la gronda. La teologia medioevale riteneva che i bambini morti senza aver ricevuto il battesimo fossero destinanti al limbo e, di conseguenza, non ne ammetteva la sepoltura in luogo consacrato. I genitori, perciò, portavano i bimbi moribondi non ancora battezzati al Santuario, nella speranza che potessero ancora dare qualche segno di vita e ricevere il sacramento del battesimo ed una giusta sepoltura. Se ciò non accadeva, il bambino veniva sepolto sotto la gronda (sub grunda) della casa natale; da qui si è sviluppato nel tempo l’appellativo di Madonna delle Grondici.

Il tempio, completamente ristrutturato in anni recenti, fu retto da eremiti fino agli inizi del XX secolo. All'interno è possibile ammirare "Vergine in trono fra i Ss. Sebastiano e Rocco", opera di Gregorio Gregori, il Teutonico (1295), che riedeva a Castel della Pieve.