Itinerari della fede

Itinerario benedettino da Giano dell'Umbria a Sangemini

Itinerario lungo i luoghi benedettini dei Monti Martani: da Giano dell'Umbria a San Gemini nel segno dell'ora et labora
 

map thumbnail
Nei luoghi di san Benedetto da Norcia
L'abbazia di San Felice, situata in posizione isolata e dominante, la trovi a poca distanza dal borgo di Giano dell'Umbria. Di origini incerte, secondo lo storico folignate Ludovico Jacobilli l'istituzione del complesso è databile al 950 quando vi si stanziò una comunità monastica benedettina, mentre la costruzione della chiesa e dell'annesso monastero risale agli inizi del XII secolo: sei in viaggio in terre fortemente segnate dalla cultura benedettina tra monasteri, abbazie e luoghi unici, dove il silenzio e la bellezza del paesaggio invitano alla meditazione e all'avvicinamento a Dio.  In questo modo potrai vivere la sua regola di preghiera e lavoro – "ora et labora" - come un'autentica esperienza. 
Ricerca spirituale e impegno materiale si concretizzano all'interno delle comunità monastiche. I religiosi attraverso i secoli abbandonarono l'austero ritiro nelle abbazie avvicinandosi alle popolazioni: diventandone fulcro spirituale, culturale ed economico e contribuendo in modo decisivo alla rinascita morale e culturale del continente dopo le invasioni barbariche.
Il tuo percorso inizia da Massa Martana: i monti Martani, già evangelizzati intorno al IV secolo d.C. dai primi cristiani che si spostavano lungo l'antico tracciato della via Flaminia, conobbero l'opera benedettina attraverso due importanti complessi abbaziali sorti sulle fondamenta di edifici romani: l'abbazia dei Santi Fidenzio e Terenzio e Santa Maria in Pantano. La chiesa di Santa Maria in Pantano è una delle più antiche ed interessanti dell'Umbria.
Ricorda che la visita dell'abbazia dei santi Fidenzio e Terenzio, di proprietà privata, è consentita la domenica mattina dopo le 10. Continua sulle tracce della presenza benedettina nel territorio intorno a Terni, attraversa borghi e castelli ricchi di storia: la tua ultima tappa al complesso di San Niccolò edificato all'interno del centro storico di San Gemini. Questa abbazia, abitata da monaci benedettini fu dedicata al culto di San Nicola, Vescovo di Mira, il cui nome venne contratto in Nicolò.