Valfabbrica

Valfabbrica tra arte, cultura e trekking

map thumbnail
Valfabbrica, posta alle pendici del Monte delle Croci, sorge sulla riva sinistra del fiume Chiascio
Il territorio, posto al centro del triangolo Assisi-Perugia-Gubbio, tra il verde e i boschi delle colline, si presenta come un'oasi naturale tipica della zona pre-appennica umbra.
Le origini del castello di Valfabbrica, documentato dal IX secolo, sono strettamente legate alle vicende del monastero Benedettino di Santa Maria, di cui fu possedimento. Oggi di questo antico monastero rimane solo, presso il cimitero, la chiesa di Santa Maria Assunta, ampiamente rimaneggiata, con affreschi di scuola umbra del XIV secolo. Questa viene indicata come luogo in cui San Francesco trovò ospitalità dopo aver abbandonato la sua città, durante il tragitto per Gubbio.
Il castello di Valfabbrica fu a lungo conteso tra Perugia, Gubbio e Assisi che ne ricostruì le fortificazioni nel XIII secolo, in parte ancora oggi conservate. Dell'antica struttura rimane anche un possente torrione che, in origine, era la porta del Castello. Una seconda torre venne aggiunta alla fine del 1100 e con il tempo assunse le funzioni di torre campanaria. All'interno del Castello trovi la chiesa di San Sebastiano, del XIV secolo, rinnovata nel settecento con l'aggiunta di altari nelle pareti laterali.
Lungo la strada principale trovi la moderna chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta, edificata nel 1960 su disegno dell'architetto Primo Saccardi.
Ogni anno, tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, la città rivive l'atmosfera medioevale con la Festa d'Autunno e il Palio di Valfabbrica. Caratteristiche le rievocazioni storiche rionali ricche di numerosi figuranti e di numerose iniziative in programma.
Valfabbrica è anche meta di pellegrinaggi ed escursioni naturalistiche, è parte del Sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio, percorso nel 1207 da San Francesco dopo la celebre spoliazione da affetti, vesti e denari nella piazza di Assisi. E' anche tappa della Via di Francesco