Itinerari della fede

Del viaggio fatto dalla Santità di nostro signore Papa Gregorio XVI nel 1841

Seguiamo il percorso scelto da Gregorio XVI alla scoperta dei luoghi intrisi di storia e spiritualità

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Via Cassian Bon, 4 - 05100 Terni
info@iat.terni.it
Ufficio informazioni accoglienza turistica
Piazza della Libertà 7 - 06049 Spoleto
info@iat.spoleto.pg.it
"Nutriva antico desiderio di muoversi……il fervore cresceva pensando Egli che avrebbe visitato altri Santuari". Siamo sulle orme di Papa Gregorio XIV che nel 1841 transitò in Umbria, per raggiungere Loreto. Giungi a Narni e vai nella Cattedrale di San Giovenale,  primo vescovo e patrono della città. 

Goditi una passeggiata per le strade della città, che in quell'occasione erano piene di drappi di seta ed arazzi ricamati in argento. Raggiungi poi Terni e visita la Cattedrale di Santa Maria Assunta che fu edificata sui resti una costruzione risalente  alla metà del sec.VI. voluta dal  vescovo S. Anastasio . Pur senza carrozza, dirigiti ora verso l'ex convento agostiniano di S.Pietro dove il santo padre alloggiò. Puoi visitare, poco fuori dalla città il monastero   delle "scalze in S. Teresa".  Dirigiti verso Spoleto , fai una prima sosta alla chiesa di S. Filippo Neri,  iniziata nel 1640 su progetto dell'architetto spoletino Loreto Scelli.   Raggiungi la Cattedrale di Santa Maria Assunta  e, al suo interno, dirigiti verso la cappella della Santissima icona, opera bizantina dell'XI-XII secolo, donata nel 1185 dall'Imperatore Federico Barbarossa in segno di pace. Uscito dalla Cattedrale vai verso l'Arco di Druso, nei pressi di Piazza del Mercato, che fu eretto per iniziativa del senato spoletino nell'anno 23 d.C, in onore dei principi Druso e Germanico. Nel complesso della ex caserma Minervio, insieme all'anfiteatro ed alla Chiesa dei Santi Stefano e Tommaso, visita l'ex Monastero della Stella, ed i resti del suo bellissimo chiostro a doppio ordine. Tornando verso la parte alta della città, osserva il bel Palazzo Pianciani dimora nobiliare di gusto neoclassico, ora sede delle Banca Popolare di Spoleto, che sorge in un'area urbanizzata già in epoca romana.

Non lontano cerca la piccola chiesa altomediavale intitolata a S. Agata, oggi sede, assieme al suo convento, del Museo Archeologico Nazionale.

Il monastero carmelitano dei santi Giuseppe e Teresa era situato a Terni nei pressi della porta spoletina. Fu ultimato nel 1618 quando vi si stabilì la prima comunità monastica. Nella storia il monastero ha cambiato sede più volte, fino ad arrivare a quella attuale sulla sommità di una collina a poca distanza dall'area urbana.