I percorsi del gusto

Sapori e natura a Orvieto e al lago di Corbara

Alla scoperta di vini e prodotti tipici dell'Umbria: le eccellenze da non perdere a Orvieto e al lago di Corbara

 

 

map thumbnail

Sulle rive del lago di Corbara si trovano alcune delle più prestigiose aziende vitivinicole dell'intera regione che producono un vino eccellente, sfruttando il terreno tra Baschi e Montecchio: un rosso ideale per accompagnare piatti di carne e selvaggina.

Il lago di Corbara è anche un'oasi per gli amanti dello sport: ci si può cimentare nel torrentismo, nella pesca sportiva o magari nel canottaggio. Se invece non siete così intrepidi, vi consigliamo una gita culturale a Orvieto, a pochi chilometri di distanza.

Le origini di questo centro risalgono al periodo etrusco, all'incirca intorno al IX secolo a.C., come testimoniano le grotte di tufo ricavate nel massiccio.

Da vedere assolutamente è il Duomo: un esempio ben riuscito di architettura romanico-gotica iniziato nel 1290 e finito poi per mano di Lorenzo Maitani, al quale si deve la raffinata facciata.

I Palazzi dei Papi sono invece degli edifici realizzati nel Duecento dedicati a Urbano IV, Martino IV e Bonifacio VIII.

Dopo aver camminato all'aria aperta, vi consigliamo di fare un tour nella città sotterranea: una Orvieto underground ricca di pozzi e grotte, tra cui il più noto è quello di San Patrizio.

Anche qui, i buongustai non rimarranno a bocca asciutta: tra i piatti che fanno da protagonista sulle tavole locali troviamo la palomba alla leccarda, il pollo alla cacciatora e il piccione. Mentre come dessert è d'obbligo il ciambellone con l'anice.

Tra un boccone e l'altro, non resta che godersi un buon bicchiere di Grechetto, Trebbiano e Sangiovese, oppure, di Muffa Nobile, che deve il nome alla "botrytis cinerea" che si forma d'autunno sui grappoli di uva.