Città di Castello

Palazzo dei Priori o del Comune

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Corso Cavour 5 - 06012 Città di Castello
info@iat.citta-di-castello.pg.it
Il Palazzo dei Priori o del Comune, di solenne ed elegante architettura, è uno dei palazzi pubblici più importanti in Umbria. 

La costruzione iniziò nel 1322 e si interruppe dopo l'ultimazione del primo ordine di bifore nel 1338. Sulla lunetta della porta maggiore è scolpito lo stemma del Comune e sull'architrave un'iscrizione aveva incisa il nome dell'architetto, Angelo da Orvieto, che quasi nello stesso tempo portò avanti la costruzione di altri due palazzi pubblici: quello del Podestà in città e quello dei Consoli a Gubbio. Osservando la decorazione esterna si possono notare in vari punti i motivi tipici dello stemma di Città di Castello che sono la croce e la rocca con tre  torri. Sulla lunetta della porta minore è scolpita la figura della Giustizia. La facciata presenta una superficie a bugnato, rustico costituita da conci di arenaria,  pietra duttile e tenera presente nelle colline altotiberine, che facilmente si presta alla realizzazione non solo del bugnato, ma anche  delle porte e delle bifore. Imponente e severo è l'atrio dove due possenti pilastri ottagonali sostengono l'ampia copertura. Dai capitelli partono delle nervature rettangolari e dei costoloni rotondi incrociati. Salita l'ampia scalinata cinquecentesca, sulla destra, si apre lo spazioso salone del Consiglio dove, dopo i lavori di restauro, sono venuti alla luce dei frammenti di affreschi. Vi sono conservate numerose iscrizioni romane su marmo e pietra nonché i bolli su laterizi provenienti dal territorio; imponente  una bella statua raffigurante l'Umbria dello scultore locale Elmo Palazzi. Nella attigua "Sala della Giunta", oltre a cimeli garibaldini, troviamo un grande tela  del pittore tifernate Vincenzo Barboni  "Martirio di San Lorenzo" dipinta nel 1832. 

Fonte: IAT Città di Castello