Parchi naturalistici e tematici

Itinerari nel Colfiorito

Trekking e non solo nel meraviglioso parco dell'Umbria

 

map thumbnail

Vi piacerebbe trascorrere una giornata intera a contatto con la natura ma allo stesso tempo non vorreste trascurare gli aspetti culturali ed enogastronomici?

Avete mai preso in considerazione l'idea di intraprendere un viaggio nel parco di Colfiorito?

Questa valle stupefacente, oltre ad essere ideali per praticare birdwatching e gustare prodotti tipici del territorio (la celebre lenticchia autoctona ne è un esempio), è anche un ambiente privilegiato per itinerari di trekking, mountain bike e non solo.

Inoltre, se preferite, potete addentrarvi nel cuore dei percorsi a cavallo, oppure, potete scoprire il museo archeologico locale che testimonia quanto fosse vivo e attivo quel territorio in epoche passate.

Protagonista indiscussa della nostra proposta è la palude del Colfiorito, definita come il miglior esempio di zona umida dell'Italia centrale. Qui vivono specie animali e vegetali rari e variegati, come il pino nero, la ninfea bianca, la brasca e il millefoglio d'acqua.

Se si è un po' fortunati si possono anche scorgere l'airone rosso, il cinghiale, l'istrice e il lupo.

Proseguendo, incontriamo il Monte Orve, il punto più alto di tutta l'area: da qui si gode di una vista stratosferica sui paesaggi circostanti e sugli altipiani plestini, dove dimorano antichi insediamenti.

Parliamo del Castelliere, un piccolo villaggio fortificato risalenti al periodo protostorico circondato da una cerchia di mura poligonale. Nella parte più alta risiedeva l'acropoli; oggi sono visibili invece la canonica di Santa  Maria e il castello, costruiti in età feudale.

Merita una deviazione anche il centro di Cassicchio, località sopra il Molinaccio e l'inghiottitoio.

Il luogo adatto per una pausa o un break è il Fagiolaro: potete usufruire di un'area picnic, nonché praticare pesca a mosca.

Altri punti di osservazione sono la Fonte Fontaccia, la casa del Mollaro, Forcatura e Popola, una piccola frazione montana nei pressi di Foligno, attraversata da via della Spina.