Sigillo

Chiesa di Sant'Agostino - Sigillo

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Via della Repubblica 15 - 06024 Gubbio
info@iat.gubbio.pg.it
La chiesa di Sant’Agostino, localizzata all’interno del borgo di Sigillo, venne edificata tra il 1788 ed il 1791 dall’architetto svizzero Giacomo Cantoni sulle fondamenta dell’antica Chiesa di Santa Caterina di cui oggi rimane la sola Cripta medievale, restaurata dall’Amministrazione Comunale ed adibita a centro culturale.

Architettonicamente la facciata è caratterizzata da paraste binate sintetiche e dal severo portale. Alle pareti due altari per lato, del tipo ad edicola, incassati ed alternati da nicchie con statue. L'abside è arricchita da un coro ligneo ed è preceduta da presbiterio leggermente rialzato. L'altare maggiore venne realizzato tra il 1795 ed il 1796 facendo largo uso, per i rivestimenti, di marmi di vari colori: verde antico, giallo di Siena e rosso di Verona.
All’interno l’edificio, in stile neoclassico, è caratterizzato da una sola navata coperta da volta con eleganti pilastri e capitelli che raggiungono il cornicione. Fra gli arredi, di certa imponenza è l’organo e i due confessionali in noce; da segnalare importanti tele e sculture lignee del XVI-XVIII secolo ed una Croce in rame dorato di Enrico di Piamonte del 1494.
Tra le opere la più importante è sicuramente il dipinto su tela Annunciazione e donatore a firma Ippolito Borghesi da Sigillo, situata dietro il coro.