Vallo di Nera

Chiesa di Santa Caterina - Vallo di Nera

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Via Giovanni da Chiavano 1 - 06043 Cascia
info@iat.cascia.pg.it
Le parti più antiche della Chiesa di Santa Caterina, a Vallo di Nera, appartengono al sec. XIV o al principio del sec. XV (campanile a vela, parete di fondo, ingresso del monastero).
Secondo il resoconto della visita pastorale del Lascaris chiesa e monastero erano stati eretti invece nel 1354.
Il fabbricato monastico, che ospitava monache agostiniane, è quasi interamente diruto, per lo stato di incuria in cui è precipitato dopo la soppressione del Monastero decretata nel 1615 dal Cardinale Barberini, quando ormai era abitato da una sola monaca.
Successivamente divenne di proprietà privata e andò quasi in rovina fino al recente restauro, che ha trasformato il complesso in un piccolo auditorium.
La facciata attuale è una ricostruzione del cinquecento, ornata di un portale rinascimentale, un oculo, un campanile a vela posto sulla destra, dotato di due campane sovrapposte.
L’interno, è a navata unica, con copertura a capriate. L’altare è staccato dal muro con una ricca cornice a giorno con motivi fitomorfi.
Sopra l’altare è posta una tela di scuola romana del secolo XVII, racchiusa da una ricca cornice intagliata e policroma di artigianato locale.
Sulla tela è raffigurato lo Sposalizio mistico di Santa Caterina con i SS Pietro, Paolo, Giovanni Battista e Nicola da Tolentino.