Aggregatore Risorse

Festa di Sant’Antonio Abate

Festa di Sant’Antonio Abate

Tra le feste della tradizione popolare, sicuramente quella di Sant’Antonio Abate, per la spontaneità e per le suggestioni che evoca, è la più tramandata e amata in Umbria come in tutto il Bel Paese. 

Ogni anno, il 17 gennaio, giorno in cui si venera Sant’Antonio Abate, protettore degli animali domestici, si ripete il rito della benedizione che esalta la condivisione di valori e principi comuni, la socialità e il senso di comunità.

Questa festa per tradizione è l’evento più sentito e partecipato dagli abitanti del Borgo Sant’Antonio Porta Pesa a Perugia. L’edizione 2021, a causa dell’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19, è all’insegna di un ritorno al passato, ai tempi in cui, il 17 gennaio, si apriva la cappella situata sulla piazzetta adiacente la chiesa per un omaggio alla statua lignea di Sant’Antonio benedicente e per una sfregatina portafortuna al porcellino in pietra.
 

Il 17 gennaio, accompagnati dal Vostro animale domestico, potrete percorrere corso Bersaglieri fino alla piazzetta della chiesa; qui troverete, nella sua collocazione originale, la statua di Sant’Antonio a cui chiedere la benedizione.

Nelle vicinanze, su un rocchio di colonna romana, noterete la sagoma di un porcellino in pietra (simbolo del Santo). In questo difficile e triste momento, una passeggiata al Borgo e un tuffo nelle antiche tradizioni possono essere un modo alternativo e sicuro per omaggiare il Santo. 

Per informazioni:
www.borgosantantonio.com

Anche ad Arrone si rinnova la tradizione con un evento virtuale. Domenica 17 gennaio alle 11.30 si terrà la Santa Messa nella chiesa di Santa Maria Assunta e poi alle 12.25 dal campanile di San Giovanni Battista sul castello di Arrone, in diretta Facebook sulla pagina Gruppo Campanari di Arrone, suonata a festa dei campanari di Arrone e il parroco impartirà la benedizione agli animali. 

Ad Assisi la tradizionale festa del Piatto di Sant’Antonio a Santa Maria degli Angeli si svolgerà in tono minore nel rispetto delle normative anti Covid-19. Non ci saranno le taverne, il focaraccio, la processione per le vie del paese, la benedizione degli animali e del pane in piazza. I momenti religiosi dedicati (Triduo di preghiera, conferenza e Santa Messa) saranno in presenza solo per un numero limitato di persone e si potranno seguire collegandosi alla web tv su www.porziuncola.org.

Dalle ore 13.00 di domenica 17 gennaio sarà possibile consumare o riportare a casa il tradizionale piatto (rigatoni al sugo di carne, salsicce arrosto, polpette in umido, carne di manzo al forno, pane, acqua, mele e arance; non ci sarà, invece, il vino dei Priori). Il costo del menù, da prenotare nei ristoranti aderenti entro il 14 gennaio, è sempre di 16 euro, e visto che quest’anno la lotteria non sarà organizzata, l’euro in più sarà devoluto in opere benefiche. 

12 mesi d’Umbria in 12 scatti

Festeggiamo l’arrivo del nuovo anno con una selezione di meravigliose immagini dell’Umbria, tutta da sfogliare e da portare con voi sullo sfondo dei vostri smartphone o pc.

Nell’attesa di tornare a muoversi in piena libertà, con la speranza che il 2021 sia per tutti l’inizio di un nuovo viaggio da vivere all’insegna dell’esplorazione, della scoperta e della ricerca delle bellezza, vi regaliamo questi dodici scatti che riassumono ma non esauriscono l’incanto del Cuore Verde d’Italia, che è molto, molto di più.

Queste e altre meraviglie vi aspettano: paesaggi rigogliosi, borghi incantevoli e ricchi di storia, capolavori dell'arte e della cultura, prodotti della terra per esperienze gastronomiche straordinarie.

E allora cosa aspettate? 

Buon Anno e per il 2021 regalatevi l’Umbria!

Gennaio - Monte Vettore

Febbraio - Rocca Albornoziana di Spoleto

Marzo - Perugia

Aprile - Duomo di Orvieto

Maggio - Primavera ad Assisi 

Giugno - Fioritura sui Piani di Castelluccio

Luglio - Rasiglia e le sue sorgenti

Agosto - Cascata delle Marmore

Settembre - Lago Trasimeno

Ottobre - Montefalco e il Sagrantino

Novembre - Trevi, il borgo degli Ulivi

Dicembre - Natale a Gubbio


N.B. Tutte le immagini sono provviste di licenza Creative Commons CC BY-NC. Potete scaricarle e usarle gratuitamente purché a scopi non commerciali. È richiesta solamente l'attribuzione dell'opera.

JxG - Jazz Per tutte le Generazioni

JxG - Jazz Per tutte le Generazioni

Dall’11 gennaio fino a maggio 2021, si svolgeranno i laboratori musicali online di Jazz Band, Coro, Percussioni e Scuola Rap nell'ambito di JxG - Jazz Per tutte le Generazioni, l’innovativo progetto di formazione e aggregazione culturale di periferia, che ha l’obiettivo di incrementare l’offerta culturale del periferico e popoloso quartiere di San Sisto di Perugia e di valorizzare il ruolo della scuola come presidio culturale e sociale.

Il progetto prevede quattro laboratori musicali online gratuiti dedicati alla Jazz Band, al Coro, alle Percussioni e alle contaminazioni musicali tra i linguaggi del Jazz e Rap. I progetti musicali che verranno costruiti durante i percorsi laboratoriali, saranno presentati al pubblico di Umbria Jazz 21 nell’ambito di “UJ4Kids” durante la rassegna “GeZSisto”.

Scuola RAP! è il laboratorio tenuto da Francesco Fiorucci, in arte DJ Chiskee, che guiderà i partecipanti nella creazione di brani con linguaggio hip hop. Il Rap è una forma espressiva caratterizzata da musica ritmica stilizzata, un discorso ritmato e cantato, un “parlare con tono deciso”, un laboratorio quindi in cui apprendere una eccellente modalità espressiva per i ragazzi. Sarà…Jazz Band è il laboratorio tenuto dal trombettista Cesare Vincenti e dal sassofonista Francesco Angeli, che insieme daranno vita a una Street Band aperta ad un repertorio jazz, blues e R&B. Il Laboratorio di percussioni Il Ritmo del Riciclo, tenuto dal noto batterista Sergio Servadio, formerà un gruppo di percussionisti di tutte le età che utilizzeranno strumenti in parte costruiti da percussioni classiche e in parte da strumenti inventati e creati con materiali di riciclo. Il laboratorio Fuori dal Coro!, tenuto dall’insegnante di canto Raffaella Porchiatti che formerà un coro multietnico e intergenerazionale, che punta allo scambio di esperienze musicali ed alla promozione dell’inclusione di tutti i cittadini.

Per informazioni:

Tel. +39 075 5997340 / 389 5417619
progettojxg@gmail.com

Festival del Medioevo

Festival del Medioevo

Torna a Gubbio il Festival del Medioevo, un viaggio tra storia, letteratura, arte e cultura, per questa settima edizione accompagnato dai versi e dalle opere in prosa del Sommo Poeta

Uno sguardo sul passato per provare a capire meglio le grandi questioni della società contemporanea. E per scoprire con occhi nuovi e senza pregiudizi un’epoca vilipesa e spesso liquidata in modo frettoloso attraverso stereotipi, frasi fatte e incredibili luoghi comuni.

Papato e Impero, Guelfi e Ghibellini, Bianchi e Neri. Bonifacio VIII e Arrigo VII. Francesco d’Assisi e Domenico di Guzman. Federico II, Manfredi, Pier Damiani e Tommaso d’Aquino. La cronaca politica e la vita intellettuale, dal Dolce Stil novo alla rivoluzione di Giotto, fino alla “invenzione” del Purgatorio.

Un mondo in trasformazione, segnato dalle storiche battaglie della seconda metà del XIII secolo: “lo strazio e ’l grande scempio che fece l’Arbia colorata in rosso” a Montaperti, la fine di Manfredi a Benevento, la disfatta di Corradino e il trionfo guelfo a Tagliacozzo, la feroce rivolta palermitana dei Vespri, il declino di Pisa nelle acque della Meloria e l’egemonia di Firenze in Toscana dopo lo scontro nella pianura di Campaldino.

Su tutto, le parole e i versi scolpiti di Dante, l’esule che nel suo girovagare sperimenta “come sa di sale lo pane altrui, e come è duro calle lo scendere e ‘l salir per l’altrui scale“. E gli immortali personaggi della Commedia, da Beatrice, guida del poeta nei nove cieli del Paradiso al “dolcissimo patreVirgilio fino ad Ulisse, che con Dante ci ricorda ogni giorno la sfida della condizione umana: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.

Protagonisti del Festival, come ogni anno, saranno i maggiori storici italiani e europei, insieme a docenti di letteratura, scrittori, saggisti, storici dell’arte, filosofi, scienziati, architetti e giornalisti.

Altri importanti appuntamenti arricchiscono i cinque giorni del Festival del Medioevo: la Fiera del libro medievale con tutto quello che c’è da leggere sull’Età di Mezzo, mostre, eventi teatrali, recital, concerti di musica medievale, lezioni-spettacolo, laboratori di danza e visite guidate alla scoperta dell’Umbria medievale insieme a spazi particolari dedicati alla rievocazione storica, all’artigianato e agli antichi mestieri.

Per informazioni:
www.festivaldelmedioevo.it
 

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Si è verificato un errore nell'elaborarazione del modello.
Failed to "?eval" string with this error:

---begin-message---
Syntax error in ?eval-ed string in line 2, column 69:
Lexical error: encountered "u" (117), after "\"JxG\\".
---end-message---

The failing expression:
==> relatedImmagineBanner?eval  [in template "20099#20135#33907" at line 297, column 103]

----
FTL stack trace ("~" means nesting-related):
	- Failed at: #assign immagineBannerJson = relatedI...  [in template "20099#20135#33907" at line 297, column 73]
----
1<#assign structureService = serviceLocator.findService("it.inera.structure.service.StructureService")> 
2 
3<#assign eventoStructureKey = structureService.getStructureEventoKey()> 
4<#assign eventoStructureId = structureService.getStructureEventoId()> 
5 
6<#assign attrattoreStructureKey = structureService.getStructureAttrattoreKey()> 
7<#assign attrattoreStructureId = structureService.getStructureAttrattoreId()> 
8 
9<#assign elasticService = serviceLocator.findService("it.inera.elastic.service.ElasticService")> 
10<#assign journalArticleId = .vars['reserved-article-id'].data/> 
11 
12<#assign journalArticleLocalService = serviceLocator.findService("com.liferay.journal.service.JournalArticleLocalService") /> 
13<#assign assetCategoryLocalService = serviceLocator.findService("com.liferay.asset.kernel.service.AssetCategoryLocalService")> 
14<#assign assetEntryLocalService = serviceLocator.findService("com.liferay.asset.kernel.service.AssetEntryLocalService") /> 
15 
16<#assign vocabularyIdUmbria = structureService.getVocabularyIdByVocabularyName("Vocabolario Umbria") > 
17 
18<#if coordinate_principali.getData()?has_content && coordinate_principali.getData()?trim?length gt 0 > 
19	<#assign coordinatePrincipaliJson = coordinate_principali.getData()?eval > 
20	<#if coordinatePrincipaliJson.latitude?has_content && coordinatePrincipaliJson.latitude?trim?length gt 0 > 
21		<#assign latitude = coordinatePrincipaliJson.latitude?c > 
22	</#if> 
23	<#if coordinatePrincipaliJson.longitude?has_content && coordinatePrincipaliJson.longitude?trim?length gt 0 > 
24		<#assign longitude = coordinatePrincipaliJson.longitude?c > 
25	</#if> 
26<#else> 
27	<#assign latitude = "" > 
28	<#assign longitude = "" > 
29</#if> 
30 
31<#assign currentArticle = journalArticleLocalService.getArticle(groupId, journalArticleId) /> 
32 
33<#assign titolo1 = "" /> 
34 
35<#if currentArticle.getExpandoBridge()?? && currentArticle.getExpandoBridge().getAttribute("titolo_fascia_1")?has_content> 
36	<#assign titolo1_custom_field = currentArticle.getExpandoBridge().getAttribute("titolo_fascia_1") /> 
37	<#list titolo1_custom_field?keys as key> 
38	    <#if key == locale> 
39	        <#assign titolo1 = titolo1_custom_field?values[key_index] /> 
40	    </#if> 
41	</#list> 
42</#if> 
43 
44<#assign currentArticleResourcePrimKey = currentArticle.getResourcePrimKey() /> 
45<#assign currentArticleAssetEntry = assetEntryLocalService.getEntry("com.liferay.journal.model.JournalArticle", currentArticleResourcePrimKey) /> 
46<#assign currentArticleAssetEntryId = currentArticleAssetEntry.getEntryId() /> 
47 
48<#assign categoryList = assetCategoryLocalService.getAssetEntryAssetCategories(currentArticleAssetEntryId) > 
49 
50<#assign categoryListIds = [] > 
51 
52<#list categoryList as category> 
53	<#assign categoryListIds = categoryListIds + [category.getCategoryId()]> 
54</#list> 
55 
56<#assign attrattoresByCoord = elasticService.getRelatedArticlesOrderByPriority(themeDisplay, latitude, longitude, distanza.getData(), attrattoreStructureKey, attrattoreStructureId?c, locale, "6", null , null, journalArticleId, null, null, null) /> 
57 
58<#assign dateToday = .now?long /> 
59<#assign next15Days = dateToday + (15 * 24 * 60 * 60 * 1000) /> 
60 
61<#assign startDate = dateToday?number_to_date?string("yyyyMMdd") + "0000000"> 
62<#assign endDate = next15Days?number_to_date?string("yyyyMMdd") + "0000000" > 
63 
64<#assign eventsrelated = elasticService.getRelatedArticlesOrderByPriority(themeDisplay, eventoStructureKey, eventoStructureId?c, locale, "6", null , categoryListIds, journalArticleId, startDate, endDate, true) /> 
65 
66<#assign widthBannerImg = propsUtil.get("image.scale.fullpage") /> 
67<#assign widthSliderImg = propsUtil.get("image.slider.testobarra.height") /> 
68<#assign widthRelatedImg = propsUtil.get("image.proplista.height") /> 
69<#assign widthCardImg = propsUtil.get("image.scale.allpage") /> 
70 
71 
72<div class="container-fluid"> 
73    <div class="row"> 
74        <div class="header-block header-block-1 padding-top-em-5 padding-bottom-em-5 header-block-image-main"> 
75            <img class="bg" src="${immagine_banner.getData()}?width=${widthBannerImg}" alt="${testo_alternativo_immagine_banner.getData()}"> 
76            <div class="container title title-main"> 
77                <div class="row"> 
78                    <div class="col-12"></div> 
79                </div> 
80            </div> 
81        </div> 
82        <div class="map map-container map-container-header hidden"> 
83            <div class="map-content"> 
84                <div class="leaflet-interactive-map map-header" id="header-map" data-kml="../undefined"></div> 
85            </div> 
86        </div> 
87    </div> 
88</div> 
89 
90<div class="container-fluid bg-white"> 
91    <div class="row"> 
92        <article class="container bridge bg-white translate-top-md-rem-5 translate-top-lg-rem-10"> 
93            <div class="row"> 
94                <div class="col-12"> 
95                	<div class="text-left link-back-container margin-left-rem-1"><a class="link-1 link-back margin-top-em-2 padding-left-rem-1" id="backLink" href="#"><i class="im im-angle-left"></i><@liferay.language key="label.indietro" /></a></div>   
96                    <div class="text-center padding-top-em-2"> 
97                        <div class="link-1 link-toggle-map" data-target="#header-map"><@liferay.language key="label.visualizza.sulla.mappa" /></div> 
98                    </div> 
99                    <div class="link-tripplanner-container"> 
100                        <#assign currentUrl = themeDisplay.getPortalURL() + themeDisplay.getURLCurrent() /> 
101                        <a data-id="${journalArticleId}" class="link link-tripplanner link-tripplanner-extended link-tripplanner-top-right margin-right-em-1 padding-right-rem-1" href="${currentUrl}" data-tom="false"> 
102                            <i class="far fa-heart text-red"></i> 
103                            <i class="fas fa-heart text-red" style="display:none"></i> 
104                            <span class="label hidden display-lg"><@liferay.language key="label.aggiungi.al.mio.viaggio" /></span> 
105                        </a> 
106                    </div> 
107                </div> 
108                <div class="col-12 col-md-10 offset-md-1"> 
109                    <div class="text-block text-block-center"> 
110                        <h1 class="title-2 margin-top-em-0">${titolo.getData()}</h1> 
111                        <div class="text"></div> 
112                    </div> 
113                </div> 
114                 
115                <div class="row padding-left-md-em-1 padding-right-md-em-1 padding-left-lg-em-4 padding-right-lg-em-4"> 
116    	            <div class="col-12 col-md-8 padding-right-md-em-5"> 
117    	                <div class="text-block text-block-center"> 
118    	                    <div class="text text-block-left">${descrizione.getData()}</div> 
119    	                </div> 
120    	                 
121    	                <#if url_image_instagram?? && url_image_instagram.getSiblings()?has_content || descrizione_immagine?? && descrizione_immagine.getData()?has_content> 
122    	                    <div class="carousel-container carousel-no-ctrl transparent margin-top-em-1 margin-bottom-em-1 carousel-image-slide carousel-draggable"> 
123        		                <div class="tns-carousel tns-carousel-no-ctrl" data-tns-config="{&quot;items&quot;:1,&quot;autoplay&quot;:true,&quot;autoplayHoverPause&quot;:true}"> 
124        	                        <#if url_image_instagram?? && url_image_instagram.getData()?has_content> 
125                                        <#list url_image_instagram.getSiblings() as cur_url_image_instagram> 
126                                         
127                                            <#if cur_url_image_instagram.getData()?ends_with("/")> 
128                                                <#assign sizeParameter = "media/?size=l" /> 
129                                            <#else> 
130                                                <#assign sizeParameter = "/media/?size=l" /> 
131                                            </#if> 
132                                             
133                                            <div class="item-with-caption"> 
134                                                <div class="card card-type-asset image-card card-2 slide-image-instagram"> 
135                                                    <img class="slide-image" src="${cur_url_image_instagram.getData()}${sizeParameter}" alt="${cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()}"> 
136                                                    ${cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()} 
137                                                    <i class="fab fa-instagram"></i> 
138                                                </div> 
139                                                <#if cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()?? && cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()?has_content && cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()?trim?length gt 0 && cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()?trim != "null"> 
140                                    				<p class="caption">${cur_url_image_instagram.alt_text_image_instagram.getData()}</p> 
141                                    			</#if> 
142                                            </div>  
143                                        </#list>  
144                                    </#if> 
145                                    <#if descrizione_immagine?? && descrizione_immagine.getData()?has_content> 
146                                        <#list descrizione_immagine.getSiblings() as cur_descrizione_immagine>  
147    		              		            <div class="item-with-caption"> 
148    		              		                <img class="slide-image w-100" src="${cur_descrizione_immagine.immagine.getData()}?width=${widthSliderImg}" alt="${cur_descrizione_immagine.testo_alternativo.getData()}"> 
149    	              		                    <#if cur_descrizione_immagine.didascalia.getData()?? && cur_descrizione_immagine.didascalia.getData()?has_content && cur_descrizione_immagine.didascalia.getData()?trim?length gt 0 && cur_descrizione_immagine.didascalia.getData()?trim != "null"> 
150                                					<p class="caption">${cur_descrizione_immagine.didascalia.getData()}</p> 
151                                				</#if> 
152    	              		                </div> 
153                                        </#list> 
154        		                    </#if> 
155        		                </div> 
156        		            </div> 
157    			        </#if> 
158    			         
159    	                <div class="text-block text-block-center"> 
160    	                    <div class="text text-block-left">${descrizione_due.getData()}</div> 
161    	                </div> 
162    	            </div> 
163    	             
164    	            <aside class="col-12 col-md-4"> 
165                        <div class="sidebar sidebar-border padding-top-em-4 padding-bottom-em-4 padding-top-md-em-0 padding-bottom-md-em-0"> 
166                            <#if comune?? && comune.getData()?has_content> 
167    		                    <div class="text-block text-block-sidebar text-block-left"> 
168                                    <div class="title-2"> 
169    		              	            <i class="fas fa-map-pin"></i> 
170    		              	            <span class="padding-left-em-1"><@liferay.language key="label.dove" /></span> 
171    		                        </div> 
172    		                        <#list comune.getSiblings() as cur_comune>  
173    		              	            <#if cur_comune.getData()?? && cur_comune.getData()?has_content && cur_comune.getData()?trim?length gt 0 > 
174	    		              	            <div class="text"> 
175	    		              	            	${cur_comune.getData()}  
176	    		              	                <#if cur_comune.via_piazza.getData()?? && cur_comune.via_piazza.getData()?has_content && cur_comune.via_piazza.getData()?trim?length gt 0 && cur_comune.via_piazza.getData()?trim != "null"> 
177	    		              		                ${cur_comune.via_piazza.getData()}  
178	    		              	                </#if> 
179	    		              	                <#if cur_comune.cap.getData()?? && cur_comune.cap.getData()?has_content && cur_comune.cap.getData()?trim?length gt 0 && cur_comune.cap.getData()?trim != "null"> 
180	    		              		                ${cur_comune.cap.getData()} 
181	    		              	                </#if> 
182	    		              	            </div> 
183    		              	            </#if> 
184    		                        </#list> 
185    		                    </div> 
186    		                </#if> 
187    		                <#if data.getSiblings()?has_content> 
188    	                        <div class="text-block text-block-sidebar text-block-left"> 
189    	                            <div class="title-2"> 
190    		              	            <i class="far fa-calendar"></i> 
191    		              	            <span class="padding-left-em-1"><@liferay.language key="label.quando" /></span> 
192    		                        </div> 
193    		                        <#assign dataDa = "" /> 
194    					            <#assign dataA = "" /> 
195    						 
196            					    <#list data.getSiblings() as cur_data>  
197        					    		<#assign dataDaT = cur_data.data_da.getData()> 
198            							<#if dataDaT?has_content && dataDaT?trim?length gt 0 > 
199    						    		    <#assign dataDa = dataDaT /> 
200            							</#if> 
201            							<#assign dataAT = cur_data.data_a.getData()> 
202            							<#if dataAT?has_content && dataAT?trim?length gt 0 > 
203        				    				<#assign dataA = dataAT /> 
204            							</#if> 
205        		    			    </#list> 
206    		              	 
207                                    <#if dataDa?has_content && dataDa?trim?length gt 0 > 
208                    		            <#assign dataDa = dataDa?trim /> 
209            		              		<#assign dataDaDateObj = dateUtil.parseDate("yyyy-MM-dd", dataDa, locale)>  
210            		              		<#assign dataDa = dateUtil.getDate(dataDaDateObj, "dd/MM/yyyy", locale) /> 
211            		                </#if> 
212                		              	 
213            		                <#if dataA?has_content && dataA?trim?length gt 0 > 
214    		                      		<#assign dataA = dataA?trim /> 
215            		              		<#assign dataADateObj = dateUtil.parseDate("yyyy-MM-dd", dataA, locale)>  
216            		              		<#assign dataA = dateUtil.getDate(dataADateObj, "dd/MM/yyyy", locale) /> 
217        		                    </#if> 
218    		                        <div class="text">${dataDa} - ${dataA}</div> 
219    		                    </div> 
220    	                    </#if> 
221    	                    <#if fascia_di_prezzo?? && fascia_di_prezzo.getData()?has_content && fascia_di_prezzo.getSiblings()?has_content> 
222    		                    <div class="text-block text-block-sidebar text-block-left"> 
223    		                        <div class="title-2"> 
224    		              	            <i class="fas fa-money-bill-wave"></i> 
225    		              	            <span class="padding-left-em-1"><@liferay.language key="label.costo" /></span> 
226    		                        </div> 
227    		                        <#list fascia_di_prezzo.getSiblings() as fascia_di_prezzo_cur>  
228    		              	            <div class="text">${fascia_di_prezzo.getData()} ${fascia_di_prezzo_cur.valore.getData()}</div> 
229    		                        </#list> 
230    		                    </div> 
231    		                </#if> 
232                        </div> 
233                    </aside> 
234    	        </div> 
235            </div> 
236        </article> 
237    </div> 
238</div> 
239 
240 
241<#if eventsrelated?has_content > 
242	<div class="container-fluid bg-gray"> 
243        <div class="row"> 
244            <div class="container padding-top-em-4 padding-bottom-em-5"> 
245	            <div class="row"> 
246	                <div class="col-12"> 
247	                    <div class="d-flex flex-justify-content-between flex-align-items-baseline"> 
248	            	        <#assign site_eventi_custom_field = layout.getGroup().getExpandoBridge().getAttribute("eventi") /> 
249	            	        <#assign value_eventi = "" /> 
250				            <#list site_eventi_custom_field?keys as key> 
251				                <#if key == locale> 
252				                    <#assign value_eventi = site_eventi_custom_field?values[key_index] /> 
253				                </#if> 
254				            </#list> 
255	             
256	                        <div class="text text-top-events"> 
257	                            <@liferay.language key="label.ti.potrebbe.interessare" />: 
258	                        </div> 
259              	            <a class="link-showall" href="${value_eventi}"><@liferay.language key="label.vedi.tutti" /> 
260	              	            <svg class="svg-inline--fa fa-angle-right fa-w-8" aria-hidden="true" focusable="false" data-prefix="fas" data-icon="angle-right" role="img" xmlns="http://www.w3.org/2000/svg" viewBox="0 0 256 512" data-fa-i2svg=""> 
261	              		            <path fill="currentColor" d="M224.3 273l-136 136c-9.4 9.4-24.6 9.4-33.9 0l-22.6-22.6c-9.4-9.4-9.4-24.6 0-33.9l96.4-96.4-96.4-96.4c-9.4-9.4-9.4-24.6 0-33.9L54.3 103c9.4-9.4 24.6-9.4 33.9 0l136 136c9.5 9.4 9.5 24.6.1 34z"></path> 
262	              	            </svg> 
263              	            </a> 
264                        </div> 
265	                </div> 
266	                <div class="col-12"> 
267    				    <div class="carousel-container carousel-no-ctrl transparent margin-top-em-1 tns-overflow-show carousel-draggable carousel-desktop-disabled"> 
268				            <div class="tns-carousel tns-carousel-no-ctrl" data-tns-config="{&quot;disable&quot;:false,&quot;responsive&quot;:{&quot;768&quot;:{&quot;items&quot;:2},&quot;991&quot;:{&quot;disable&quot;:true}}}"> 
269        	          			<#list eventsrelated as related> 
270        							<#assign langId = themeDisplay.getLanguageId() /> 
271        							<#assign contentByLocale = related.getContentByLocale(themeDisplay.getLanguageId()) /> 
272        							<#assign document = saxReaderUtil.read(contentByLocale) > 
273        							<#assign rootElement = document.getRootElement()> 
274        						 
275        							<#assign xPathTitolo = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='titolo']")> 
276        							<#assign relatedTitolo = xPathTitolo.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
277        							 
278        							<#assign xPathImmagineBanner = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='immagine_banner']")> 
279        							<#assign relatedImmagineBanner = "" > 
280        							 
281        							<#if xPathImmagineBanner?? && xPathImmagineBanner?has_content> 
282        		    		        	<#if xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?? && xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?has_content> 
283        									<#assign relatedImmagineBanner = xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
284        								</#if> 
285        							</#if> 
286        							 
287        							<#assign xPathTestoAlternativoImmagineBanner = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='testo_alternativo_immagine_banner']")> 
288        							<#assign relatedTestoAlternativoImmagineBanner = "" > 
289        							<#if xPathTestoAlternativoImmagineBanner?? && xPathTestoAlternativoImmagineBanner?has_content> 
290        		    		        	<#if xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?? && xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?has_content> 
291        									<#assign relatedTestoAlternativoImmagineBanner = xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
292        								</#if> 
293        							</#if> 
294        							 
295        							 
296        							<#if relatedImmagineBanner?has_content && relatedImmagineBanner?trim?length gt 0 > 
297        								<#assign immagineBannerJson = relatedImmagineBanner?eval > 
298        								<#assign url = "/documents/${immagineBannerJson.groupId}/${immagineBannerJson.classPK}/${immagineBannerJson.title}/${immagineBannerJson.uuid}?width=${widthRelatedImg}"> 
299        							<#else> 
300        								<#assign url = "" > 
301        							</#if> 
302        							 
303        							<#assign resourcePrimKey = related.getResourcePrimKey() /> 
304        							<#assign assetEntry = assetEntryLocalService.getEntry("com.liferay.journal.model.JournalArticle", resourcePrimKey) /> 
305        							<#assign assetEntryId = assetEntry.getEntryId() /> 
306        							 
307        							<#assign categories = assetCategoryLocalService.getAssetEntryAssetCategories(assetEntryId) > 
308        							 
309        							<#assign categoryNames = [] > 
310        							 
311        							<#list categories as category> 
312        								<#if vocabularyIdUmbria == category.getVocabularyId() > 
313        									<#assign categoryNames = categoryNames + [category.getTitle(themeDisplay.getLanguageId())] > 
314        								</#if> 
315        							</#list> 
316        							 
317        							<#assign xPathData = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='data']")> 
318        							<#assign xPathDataDa = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='data_da']")> 
319        							<#assign xPathDataA = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='data_a']")> 
320        							<#assign relatedDatas = xPathData.selectNodes(rootElement)> 
321        							 
322        							<#assign relatedDataDa = "" /> 
323        							<#assign relatedDataA = "" /> 
324        							 
325        							<#list relatedDatas as relatedData> 
326        								<#assign relatedDataDaT = xPathDataDa.selectSingleNode(relatedData).getStringValue()> 
327        								<#if relatedDataDaT?has_content && relatedDataDaT?trim?length gt 0 > 
328        									<#assign relatedDataDa = relatedDataDaT /> 
329        								</#if> 
330        								<#assign relatedDataAT = xPathDataA.selectSingleNode(relatedData).getStringValue()> 
331        								<#if relatedDataAT?has_content && relatedDataAT?trim?length gt 0 > 
332        									<#assign relatedDataA = relatedDataAT /> 
333        								</#if> 
334        							</#list> 
335        			              	 
336        			              	<#if relatedDataDa?has_content && relatedDataDa?trim?length gt 0 > 
337        			              		<#assign relatedDataDa = relatedDataDa?trim /> 
338        			              		<#assign relatedDataDaDateObj = dateUtil.parseDate("yyyy-MM-dd", relatedDataDa, locale)>  
339        			              		<#assign relatedDataDa = dateUtil.getDate(relatedDataDaDateObj, "dd/MM/yyyy", locale) /> 
340        			              	</#if> 
341        			              	 
342        			              	<#if relatedDataA?has_content && relatedDataA?trim?length gt 0 > 
343        			              		<#assign relatedDataA = relatedDataA?trim /> 
344        			              		<#assign relatedDataADateObj = dateUtil.parseDate("yyyy-MM-dd", relatedDataA, locale)>  
345        			              		<#assign relatedDataA = dateUtil.getDate(relatedDataADateObj, "dd/MM/yyyy", locale) /> 
346        			              	</#if> 
347        			              	 
348        		          			<div> 
349        			         			<div class="card card-horizontal card-event-1 card-event-default"> 
350        			         				<a class="card-link" href="/-/${related.getUrlTitle()}"></a> 
351    			         					<span class="card-row"> 
352    			         						<span class="card-image aspect-ratio card-item-first" href="/-/${related.getUrlTitle()}"> 
353    			         							<img class="aspect-ratio-item aspect-ratio-item-center-ceil aspect-ratio-item-fluid" src="${url}" alt="${relatedTestoAlternativoImmagineBanner}"> 
354    			         						</span> 
355        	                                    <a data-id="${related.getArticleId()}" data-tom="false" class="link link-tripplanner link-tripplanner-top-right margin-top-em-2 margin-right-em-1" href="/-/${related.getUrlTitle()}" data-tom="false"> 
356            	                          	        <i class="far fa-heart text-red"></i><i class="fas fa-heart text-red" style="display:none"></i> 
357            	                                </a> 
358    			         						<span class="card-body"> 
359    				                    			<div class="row"> 
360    					                      			<div class="col-12"> 
361    					                      				<#list categoryNames as categoryName> 
362    							                            	<div class="badge badge-red">${categoryName}</div><a class="header-title title-5" href="#"></a> 
363    														</#list> 
364    					                      			</div> 
365    					                      			<div class="col-12"> 
366    					                      				<span class="card-subtitle title-6"> 
367    					                      					<i class="far fa-calendar"></i>${relatedDataDa} - ${relatedDataA} 
368    					                      				</span> 
369    					                      			</div> 
370    					                      			<div class="col-12">	 
371    					                      				<span class="card-title">${relatedTitolo}</span> 
372    					                       			</div> 
373    				                     			</div> 
374    			                    			</span>	 
375    			                  			</span> 
376        			                  	</div> 
377        			        		</div> 
378        			        		<#assign relatedDataDa = "" /> 
379        							<#assign relatedDataA = "" /> 
380        						</#list> 
381				            </div> 
382			            </div> 
383		            </div> 
384                </div> 
385            </div> 
386	    </div> 
387	</div> 
388</#if> 
389 
390<#if attrattoresByCoord?? && attrattoresByCoord?has_content && attrattoresByCoord?size gt 0 > 
391    <aside class="container-fluid bg-white"> 
392        <div class="row"> 
393            <div class="container"> 
394                <div class="row"> 
395                    <div class="col-12 col-md-10 offset-md-1"> 
396                        <div class="text-block text-block-center"> 
397                            <div class="title-2"> 
398                  	            <#if titolo1?has_content && titolo1?trim?length gt 0 > 
399                  		            ${titolo1} 
400                  	            <#else> 
401                  		            <@liferay.language key="label.nei.dintorni" /> 
402    			  	            </#if> 
403                            </div> 
404                        </div> 
405                    </div> 
406                </div> 
407                 
408                <div class="row"> 
409                    <div class="col-12"> 
410                        <div class="row"> 
411                            <div class="col-12 padding-bottom-em-3"> 
412                                <div class="carousel-container transparent margin-top-em-1 margin-bottom-em-2"> 
413                                    <div class="tns-carousel tns-carousel-default"> 
414                              	        <#list attrattoresByCoord as relatedCoord> 
415                    						<#assign langId = themeDisplay.getLanguageId() /> 
416                    						<#assign contentByLocale = relatedCoord.getContentByLocale(themeDisplay.getLanguageId()) /> 
417                    						<#assign document = saxReaderUtil.read(contentByLocale) > 
418                    						<#assign rootElement = document.getRootElement()> 
419                    					 
420                    						<#assign xPathTitolo = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='titolo']")> 
421                    						<#assign relatedTitolo = xPathTitolo.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
422                    						 
423                    						<#assign xPathSottotitolo = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='sottotitolo']")> 
424                    						<#assign relatedSottotitolo = xPathTitolo.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
425                    						 
426                    						<#assign xPathImmagineBanner = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='immagine_banner']")> 
427                    						<#assign relatedImmagineBanner = "" > 
428                    						 
429                    						<#if xPathImmagineBanner?? && xPathImmagineBanner?has_content> 
430                    	    		        	<#if xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?? && xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?has_content> 
431                    								<#assign relatedImmagineBanner = xPathImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
432                    							</#if> 
433                    						</#if> 
434                    						 
435                    						<#assign xPathTestoAlternativoImmagineBanner = saxReaderUtil.createXPath("dynamic-element[@name='testo_alternativo_immagine_banner']")> 
436                							<#assign relatedTestoAlternativoImmagineBanner = "" > 
437                							<#if xPathTestoAlternativoImmagineBanner?? && xPathTestoAlternativoImmagineBanner?has_content> 
438                		    		        	<#if xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?? && xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement)?has_content> 
439                									<#assign relatedTestoAlternativoImmagineBanner = xPathTestoAlternativoImmagineBanner.selectSingleNode(rootElement).getStringValue()> 
440                								</#if> 
441                							</#if> 
442                						 
443                    						<#if relatedImmagineBanner?has_content && relatedImmagineBanner?trim?length gt 0 > 
444                    							<#assign immagineBannerJson = relatedImmagineBanner?eval > 
445                    							<#assign url = "/documents/${immagineBannerJson.groupId}/${immagineBannerJson.classPK}/${immagineBannerJson.title}/${immagineBannerJson.uuid}?width=${widthCardImg}"> 
446                    						<#else> 
447                    							<#assign url = "" > 
448                    						</#if> 
449                    						 
450                    						<#assign resourcePrimKey = relatedCoord.getResourcePrimKey() /> 
451                    						<#assign assetEntry = assetEntryLocalService.getEntry("com.liferay.journal.model.JournalArticle", resourcePrimKey) /> 
452                    						<#assign assetEntryId = assetEntry.getEntryId() /> 
453                    						 
454                    						<#assign categories = assetCategoryLocalService.getAssetEntryAssetCategories(assetEntryId) > 
455                    						 
456                    						<#assign categoryNames = [] > 
457                    						 
458                    						<#list categories as category> 
459                    							<#if vocabularyIdUmbria == category.getVocabularyId() > 
460                    								<#assign categoryNames = categoryNames + [category.getTitle(themeDisplay.getLanguageId())] > 
461                    							</#if> 
462                    						</#list> 
463                						 
464                    	                    <div> 
465                	                            <div class="card card-1 card-offerta"> 
466                	                            	<a class="card-link" href="/-/${relatedCoord.getUrlTitle()}"></a> 
467                    	                            <div class="card-header"> 
468                    	                                <div class="card-header-bg aspect-ratio aspect-ratio-4-3"> 
469                    	                          	        <img src="${url}" alt="${relatedTestoAlternativoImmagineBanner}"> 
470                    	                                </div> 
471                	                                    <a data-id="${relatedCoord.getArticleId()}" data-tom="false" class="link link-tripplanner link-tripplanner-top-right margin-top-em-2 margin-right-em-1" href="/-/${relatedCoord.getUrlTitle()}" data-tom="false"> 
472                    	                          	        <i class="far fa-heart text-red"></i><i class="fas fa-heart text-red" style="display:none"></i> 
473                    	                                </a> 
474                    	                                <div class="card-header-info"> 
475                    	                                    <div class="card-badges"> 
476                        	                          	        <#list categoryNames as categoryName> 
477                        	                            	        <div class="badge badge-red"> 
478                        	                            	            ${categoryName} 
479                    	                            	            </div> 
480                    	                            	            <a class="header-title title-5" href="#"></a> 
481                        								        </#list> 
482                        								    </div> 
483                    	                                </div> 
484                    	                            </div> 
485                    	                            <div class="card-body"> 
486                        	                        	<a class="card-body-title title-4" href="/-/${relatedCoord.getUrlTitle()}"> 
487                        	                        	    ${relatedTitolo} 
488                        	                        	</a> 
489                    	                          	    <div class="card-body-subtitle"> 
490                    	                          	        ${relatedSottotitolo} 
491                	                          	        </div> 
492                    	                            </div> 
493                    	                            <div class="card-info"> 
494                        	                        	<span class="info"></span> 
495                    	                            </div> 
496                	                            </div> 
497            	                            </div> 
498                	                     
499                    	                    <#assign categoryNames = [] > 
500                    	                    <#assign categories = [] > 
501                    	                </#list> 
502                                    </div> 
503                                </div> 
504                            </div> 
505                        </div> 
506                    </div> 
507                </div> 
508            </div> 
509        </div> 
510    </aside> 
511</#if> 
512 
513     
514     
515<script> 
516$("#backLink").click(function(event) { 
517    event.preventDefault(); 
518    history.back(1); 
519}); 
520</script> 
521<!-- Go to www.addthis.com/dashboard to customize your tools --> 
522<script type="text/javascript" src="//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-5c629e6303f68c9f"></script> 
35° Concerto di Natale ad Assisi

35° Concerto di Natale ad Assisi

Sabato 19 dicembre la Basilica Superiore di San Francesco accoglierà la splendida voce di Andrea Bocelli nel tradizionale Concerto di Natale di Assisi

L’evento registrato verrà trasmesso il 25 dicembre in eurovisione su Rai1 dopo il messaggio Urbi et Orbi del Santo Padre.

Un concerto storico che vedrà la partecipazione di Andrea Bocelli con l’orchestra Carlo Felice di Genova diretta dal maestro Steven Mercurio. Presenti tra gli altri la violinista Anastasiya Petryshak, e il soprano Clara Babier Serrano.

L’evento sarà aperto dal saluto del Custode del Sacro Convento di Assisi, Fra Marco Moroni, che annuncerà il nome della personalità a cui verrà conferita la Lampada della pace 2020.
 

Le ultime quattro lampade sono state consegnate a quattro leader globali che si son distinti per aver instancabilmente  diffuso un messaggio di pace e speranza, di pacifica convivenza tra popoli diversi ma uniti nella dignità e nell'umanità: al Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, al Re di Giordania, Abdullah II, alla Cancelliera tedesca, Angela Merkel e al Presidente della Colombia e premio Nobel per la pace, Juan Manuel Santos.

Per la prima volta sarà un concerto senza pubblico ma come ogni anno, con i colori della Basilica di San Francesco, porterà armonia nelle case degli italiani. 

Per informazioni:
www.sanfrancescopatronoditalia.it

Via dei Presepi di Borgo Sant’Antonio

Via dei Presepi di Borgo Sant’Antonio

La Via dei Presepi di Borgo Sant’Antonio a Perugia propone da anni un suggestivo itinerario nella storia e nelle tradizioni popolari. Quest’anno la visita ai Presepi verrà proposta in modalità a distanza al fine di evitare assembramenti. 

Una Via dei Presepi consapevole e responsabile per restare virtualmente vicini a tutti. Molti Presepi si potranno vedere passeggiando in strada, altri seguendo percorsi protetti all’aperto per un numero limitato di persone.

La manifestazione promuove il “Genio italiano” abbinandolo alla conoscenza e alla valorizzazione delle tradizioni popolari e dell’arte presepiale. Realizzazioni uniche nel loro genere, rigorosamente fatte a mano, che introducono il visitatore nell’atmosfera spirituale del Natale.

Più presepi, saranno dislocati lungo Corso Bersaglieri. Il percorso partirà da un info point, dove è stata allestita una galleria fotografica che omaggia tre grandi artisti che hanno avuto un legame con la città di Perugia: Raffaello di cui quest’anno ricorre il cinquecentenario della morte, Pietro Vannucci, detto il Perugino e altri artisti suoi contemporanei con le Natività dell’Umbria e Gerardo Dottori che ha disegnato gli angeli della chiesa di Sant’Antonio abate su un’aereopittura di paesaggio umbro.

Si potranno ammirare, tra gli altri, il Presepe Monumentale “Città di Perugia” (Corso Bersaglieri, 54), con gli scorci e i monumenti più significativi del capoluogo umbro, il tradizionale presepe napoletano (Corso Bersaglieri, 98), il presepe arabo (Piazzetta del porcellino), il Presepe animato più grande della provincia (Chiesa di Sant’Antonio Abate, Corso Bersaglieri) il Presepe di Porta Pesa (Corso Bersaglieri, 44) e il Presepe antico (novità 2020) con statuine dell’800 (Corso bersaglieri, 30).

I Presepi sono aperti tutti i giorni, dall’8 dicembre al 6 gennaio dalle 15.30 alle 19.00.

Per informazioni:
www.borgosantantonio.com
 

Presepi in vetrina

Presepi in vetrina

La rassegna Presepi in vetrina, promossa dalla Pro Loco di Amelia, parte dal Convento francescano della Santissima Annunziata per giungere fino alla sommità del duomo passando per le vie cittadine e le piazze della città e coinvolgendo un centinaio tra associazioni e attività commerciali.

Un vero e proprio percorso costellato da presepi ideati e realizzati non solo da mastri presepai ma dagli stessi negozianti in modo originale e creativo.

L'iniziativa culminerà il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, con la premiazione del miglior allestimento e del miglior presepe artistico. 
 

Con Presepi in vetrina la Pro Loco vuole mantenere vivo lo spirito del Natale nonostante le difficoltà che si stanno vivendo e con esso augurare a tutti i cittadini Buone Feste.

Per informazioni:
www.turismoamelia.it

A Natale regalati Orvieto

A Natale regalati Orvieto

In questo Natale diverso a causa dell'emergenza sanitaria in atto, Orvieto non rinuncia a essere una città viva e a vestirsi a festa giocando con le luci per esaltare ancora di più la sua bellezza. 

Dal 27 novembre prende il via la quarta edizione di A Natale regalati Orvieto. In piazza Duomo, all’ombra del Giglio d’oro delle Cattedrali, campeggia una stella cometa gigante di 17 metri mentre a partire dall’8 dicembre i principali palazzi del centro storico – il palazzo dell’Opera del Duomo, il palazzo del Capitano del Popolo e il palazzo comunale con la spettacolare torre dodecagonale della chiesa di Sant’Andrea – si accenderanno con suggestive illuminazioni artistiche che nelle forme e nei simboli racconteranno la gloriosa storia di questa città ricca di arte e cultura.

Sabato 12 dicembre la luce illuminerà invece un singolare presepe realizzato sopra i tetti delle abitazioni del quartiere medievale che ogni anno a Natale diventa il quartiere dei presepi. Qui, infatti, nella zona più antica del centro storico, si tengono due degli appuntamenti più attesi: il presepe nel Pozzo della Cava, il più antico pozzo di Orvieto all’interno di un complesso di grotte ricche di ritrovamenti etruschi, medievali e rinascimentali, e il presepe vivente nell’orto di San Giovenale che quest’anno saranno sostituiti con delle iniziative simboliche per mantenerne viva la tradizione.
 

La chiusura di musei e monumenti non consentirà di assistere al suggestivo Albero di luce nel pozzo di San Patrizio che lo scorso anno aveva richiamato migliaia di visitatori in fondo ai 248 scalini dell’opera voluta da Papa Clemente VII.

Ma il gioiello di ingegneria pensato da Antonio Da San Gallo Il Giovane potrà essere ammirato comunque sotto una “luce” nuova. L’esterno è stato infatti recentemente oggetto di un importante lavoro di restauro che lo ha riportato alla bellezza originaria esaltando anche la cornice superiore impreziosita dai gigli farnesiani di Papa Paolo III.

Per informazioni:
www.liveorvieto.com

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello

In occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Raffaello, il Comune di Foligno intendere celebrare il genio del pittore urbinate con una mostra dedicata alla fortuna di una delle sue opere più illustri, la Madonna di Foligno, fortemente legata alla storia della città.

La mostra intende documentare la fortuna che l’opera di Raffaello raccolse nel corso dei due secoli trascorsi all’interno del monastero di Sant’Anna, divenendo il modello di riferimento per la produzione di grandi pale d’altare destinate ad alcuni centri di culto locali e il prototipo per numerose repliche in vari formati e in differenti tipologie artistiche. La sua indiscussa notorietà tramandata dalle fonti antiche e dalla penna di artisti e viaggiatori che ebbero modo di ammirarla a Foligno, a Parigi e in seguito a Roma, favorì anche una produzione consistente di incisioni e stampe decretandone il costante apprezzamento e un’ammirazione ininterrotta fino ai nostri giorni.

L’opera, eseguita tra il 1511 e il 1512, fu commissionata a Roma dal folignate Sigismondo de’ Comitibus, al tempo segretario del Papa Giulio II, e rimase presso l’altare maggiore della chiesa dell’AraCoeli fino al 1565. In quell’anno suor Anna de’ Comitibus, nipote di Sigismondo e badessa del monastero di Sant’Anna, ottenne di trasportarla a Foligno, dove fu esposta per oltre due secoli sull’altare maggiore della chiesa. Qui fu ammirata da artisti, viaggiatori e dai membri di alcune tra le più influenti casate italiane ed internazionali che manifestarono più e più volte l’intenzione di entrarne in possesso. La fama riscossa dall’opera di Raffaello e le sue indubbie qualità pittoriche fecero si che nel febbraio del 1797 venisse requisita dai francesi per incrementare le raccolte d’arte del Musée du Louvre a Parigi. Il dipinto fece ritorno in Italia nel 1816, all’indomani del Congresso di Vienna, entrando a far parte delle raccolte dei Musei Vaticani con l’appellativo con cui ancora oggi è noto: la Madonna di Foligno.

La mostra, a cura di David Lucidi, Francesco Federico Mancini e Marta Onali, sarà aperta al pubblico dal 24 settembre 2020 al 24 gennaio 2021 e si svilupperà su tre sedi espositive: Palazzo Trinci, salone di Sisto IV sarà la sede principale dell’evento con un’esposizione di dipinti e stampe dal XVI al XIX secolo attestanti la fortuna della Madonna di Foligno in Umbria e una sala multimediale per un percorso immersivo nelle opere di Raffaello. L’Archivio di Stato di Foligno ospita un’esposizione documentaria dedicata alla figura di Sigismondo de’ Comitibus, committente della Madonna di Foligno. Il Monastero di Sant’Anna dedica una sezione alla figura di suor Anna de’ Comitibus e alle vicende conservative del dipinto di Raffaello fino al 1797.

L’esposizione  sarà animata da una ampia serie di attività collaterali come visite guidate nei luoghi legati all’artista, laboratori didattici, conferenze, attività teatrali e musicali durante tutta la durata dell’evento.
L’ingresso è libero su prenotazione, con l'obbligo di indossare la mascherina.

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. +39 0742 330584, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 - palazzotrinci@gmail.com
www.comune.foligno.pg.it
www.raffaelloinumbria.it 

Maiolica. Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica

Maiolica. Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica

Nell’ambito delle celebrazioni raffaellesche, la Fondazione CariPerugia Arte organizza dall'11 settembre al 6 gennaio a Gubbio, nelle Logge dei Tiratori della Lana, la mostra Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica.

Non tutti sanno che la bellezza e la grazia delle opere di Raffaello Sanzio, genio del Rinascimento e uno dei più grandi artisti di ogni tempo, così come avvenuto per il suo grande maestro il Perugino, sono state una grandissima fonte di ispirazione per l’arte della ceramica, che ebbe e ha ancora in Umbria uno dei territori di massima elezione.

L’esposizione, a cura di due fra i massimi esperti della materia a livello internazionale, Giulio Busti e Franco Cocchi con la collaborazione di Luca Pesante ed Ettore Sannipoli, è incentrata sulle produzioni di ceramica a lustro, uno dei fenomeni più significativi nell’ambito delle arti applicate del Rinascimento, e documenta attraverso l’allestimento di centoquaranta opere e supporti multimediali, le caratteristiche e il rapido passaggio dalla produzione a lustro a quella istoriata con particolare riferimento alla riproduzione dalle incisioni e stampe delle opere di Raffaello e altri pittori dell’epoca. Inoltre una sezione sarà dedicata alla evoluzione del gusto nel collezionismo e alle riproduzioni di marca storicista tra Otto e Novecento.

Dall’ultimo quarto del XV secolo e fino ai primi decenni del secolo successivo la maiolica lustrata rappresentò infatti l’eccellenza dei maestri vasai italiani, in particolare di quelli delle due cittadine umbre di Deruta e di Gubbio. Rapidamente, a partire dagli inizi del XVI secolo, si affermò una nuova tipologia che la letteratura ceramologica moderna comprende negli istoriati, fortemente influenzata dalla pittura di Raffaello Sanzio e favorita dalla grande diffusione delle stampe di Marcantonio Raimondi che ne riproducevano disegni e opere, rendendo facilmente accessibili dipinti del maestro urbinate altrimenti difficilmente avvicinabili.

Verso il secondo decennio del XVI secolo, la nuova moda della ceramica “figurata” con scene evocative di miti, imprese o di episodi biblici soppiantò quella del lustro, o maiolica secondo la antica denominazione. Testimoni del passaggio furono le officine di Gubbio, in particolare quella di Mastro Giorgio Andreoli, che ancora verso gli anni ’30 del Cinquecento apponeva il lustro su piatti istoriati urbinati.
 

Il progetto espositivo si articola in quattro sezioni: Deruta, Perugino, Pinturicchio e i vasi che paion dorati, che documenta la produzione derutese dalla seconda metà del Quattrocento e il rapporto con la pittura umbra coeva; Mastro Giorgio finì de maiolica, incentrata sull’attività di Mastro Giorgio Andreoli, divenuto celebre per l’applicazione dei lustri in oro e rubino sulle maioliche, e della sua bottega fra Quattro e Cinquecento; Raffaello e l’istoriato, che attraverso una selezione di alcune opere appartenenti alla Collezione di Maioliche Rinascimentali della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia documenta l’influenza di Raffaello sul cambiamento della ceramica e dell’affermarsi dello stile istoriato nella prima metà del Cinquecento; 
Il gabinetto delle curiosità e delle meraviglie che ricrea idealmente una camera di collezioni d’arte e curiosità ceramiche, tornato in voga fra Ottocento e Novecento come ripresa storicista di quelle che fin dal Rinascimento avevano trovato collocazione nelle dimore reali, nobiliari, di scienziati e uomini illustri e istituzioni. Di grande impatto scenografico questa parte dell’allestimento comprende cinquantacinque opere ispirate alla iconografia raffaellesca.

Il percorso si completa con la proiezioni di alcuni video, tra cui quello della mostra Maiolica. Lustri oro e rubino dal Rinascimento ad oggi allestita sempre dalla Fondazione CariPerugia Arte ad Assisi nel 2019.

L’iniziativa sarà anche occasione di approfondimento attraverso un programma di webinar, collaterale alla mostra, con la presenza di esperti a confronto sul tema dell’influenza di Raffaello sulla ceramica italiana ed europea.

Orari
dal martedì al venerdì 15.30-18.30; sabato e domenica 10.00-13.00 e 15.30-19.00

Info e prenotazioni
+39 075 8682952 – loggedeitiratori@fondazionecariperugiaarte.it
www.fondazionecariperugiaarte.it
www.raffaelloinumbria.it 

Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia

Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia

Perugia celebra Raffaello con la mostra Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia che sarà inaugurata il 18 settembre.

Tra reale e virtuale: è così che il sommo artista italiano abiterà le sale di Palazzo Baldeschi al Corso, nel centro storico del capoluogo umbro fino al 6 gennaio 2021. Fra le manifestazioni riconosciute dal Comitato Nazionale la mostra si inserisce nel più ampio programma di celebrazioni Raffaello in Umbria per rendere omaggio a Raffaello Sanzio a 500 anni dalla sua scomparsa. 

Il percorso espositivo organizzato dalla Fondazione CariPerugia Arte insieme all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” si sviluppa in due parti. Una è dedicata al periodo umbro di Raffaello, grazie a una importante sezione multimediale con straordinarie videoproiezioni immersive e all’esposizione di alcune opere dei maestri di Raffaello: Perugino, Pintoricchio e Signorelli. L’altra, prettamente espositiva, è dedicata all’eredità lasciata dall’artista soprattutto in ambito accademico.

Raffaello nel capoluogo umbro ha trascorso più o meno sei anni della sua vita, dal 1500 al 1505 circa. Perugia e Città di Castello rappresentano i luoghi dell’Umbria dove ha mosso i primi passi e svolto una parte significativa della sua formazione artistica, iniziata quando il padre Giovanni Santi chiese a Pietro Vannucci di accettare il figlio nella sua bottega per perfezionarsi nell’arte della pittura. Come è noto, le uniche due opere ancora conservate in Umbria sono il Gonfalone della Trinità, nella Pinacoteca comunale di Città di Castello e l’affresco di San Severo presso l’omonima cappella annessa alla chiesa camaldolese, oggi di proprietà del Comune di Perugia.

Con la parte multimediale della mostra, a cura di Francesco Federico Mancini, con la regia della Fondazione CariPerugia Arte e il contributo della Soprintendenza Archivistica dell’Umbria e delle Marche e dell’Archivio di Stato di Perugia, a Palazzo Baldeschi prenderà vita un’esperienza immersiva dove si potranno ammirare in sequenza tutte le opere umbre del Maestro – se ne contano ad oggi dodici – permettendo ai visitatori di esplorarne anche i dettagli, accompagnati da informazioni lette da una voce narrante.

In un’altra sala del palazzo, sempre grazie alla magia degli effetti multimediali, partendo da famosi ritratti alcuni attori in costume rinascimentale porteranno in scena il pittore urbinate attraverso due dialoghi che coinvolgono anche il Perugino, suo maestro. Fiore all’occhiello di questa sezione tre prestigiose opere del Rinascimento umbro appartenenti alla collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e realizzate da tre maestri a cui Raffaello si ispira e con i quali si relaziona quando arriva in Umbria: Perugino, Pintoricchio e Signorelli. Altre coinvolgenti animazioni completeranno il percorso espositivo del piano nobile.

L’altra sezione della mostra, dal sottotitolo L’Accademia di Perugia e Raffaello: da Minardi e Wicar al Novecento è realizzata dall’Accademia di Belle Arti di Perugia e curata da Alessandra Migliorati, Stefania Petrillo e Saverio Ricci, con il coordinamento di Giovanni Manuali, conservatore dei Beni dell’accademia.

Si articola in quattro parti tematiche e cronologiche che vogliono mostrare e dimostrare come, per tutto l’Ottocento, Perugia, grazie alla presenza di Tommaso Minardi, fu un epicentro insieme a Roma della corrente purista e del ritorno all’arte di ispirazione religiosa. 
L’Accademia, infatti, fu un vivaio di talentuosi pittori che rielaborano la lezione degli antichi maestri, Perugino e Raffaello prima di tutti, attualizzandone modelli e stile, interpretando quel gusto neo-rinascimentale, molto apprezzato anche dal collezionismo e dal mercato internazionali dell’epoca.

Orari
Dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.30
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00

Per informazioni e prenotazioni:
+ 39 075 573460 – palazzobaldeschi@fondazionecariperugiaarte.it 
www.fondazionecariperugiaarte.it 
www.raffaelloinumbria.it 

A Natale accendiamo la Biblioteca

A Natale accendiamo la Biblioteca

Con lo slogan “A Natale accendiamo la Biblioteca”, la Biblioteca Comunale Alberto La Volpe di Bastia Umbra propone per tutto il mese di dicembre fino al 4 gennaio un calendario di eventi natalizi virtuali e non per mantenere vivo il legame con gli utenti e lo spirito del Natale, rafforzando la forte valenza sociale e culturale che riveste la Biblioteca per la città.

Questo il programma:

Tutti i mercoledì alle ore 17.00
Restiamo connessi! 3 minuti insieme

Tutti i giovedì dalle 15.30 alle 18.30
Sevizio di prestito e restituzione su appuntamento
Sede Comunale Protezione Civile Bastia Umbra
Via delle Nazioni, 10

Tutti i sabati dalle 10.00 alle 19.00
Un libro per Natale
Sotto l’albero di Piazza Mazzini la Biblioteca dona libri

Tutte le domeniche alle ore 17.00
Pagina Facebook della Biblioteca
Storie di Natale
Leggo e Dribblo le Barriere speciale Natale

Eventi digitali a numero chiuso per Bastia Calcio1924

Lunedì 4 gennaio 2021 ore 16.00
Diretta Facebook
Biblioteche e prestito digitale 

Per informazioni:
tel. +39 075 8005325
bibliotecabastia@sistemamuseo.it
Pagina Facebook Biblioteca Comunale "Alberto La Volpe" Bastia Umbra

Natale di Terni

Natale di Terni

Tra luci, acqua e magia, l’appuntamento con il Natale a Terni si terrà dall’8 dicembre fino al 6 gennaio.

In una edizione totalmente safe covid, il Natale di Terni. Luci, acqua e magia animerà le principali piazze e vie del centro storico di Terni che brillerà di luci e colori con scintillanti addobbi, un albero di 15 metri, gallerie di luci, video proiezioni, video mapping e molte altre sorprese daranno vita ad una scenografia irreale e magica.

La magica favola del Natale inizierà la notte dell’Immacolata Concezione quando suggestive proiezioni trasformeranno le facciate dei palazzi storici della città in quadri di luci e colori. Le scenografie sia statiche che dinamiche, creeranno uno spettacolo unico da non perdere che si potrà ammirare tutte le sere fino al 6 gennaio.

Su Palazzo Spada, lato piazza Europa, verrà proiettata con effetto dinamico la casa di Marzapane con fiocchi di neve. 
 

Spostandosi in piazzale Ridolfi sui palazzi si potranno ammirare giochi di luci e colori che daranno vita ad una scenografia irreale, creata dalle molteplici proiezioni e dalla caduta di stelle. 

La bellissima architettura della facciata della chiesa di San Francesco farà da cornice alla proiezione della Sacra Famiglia mentre all’interno della chiesa si potranno ammirare i presepi artigianali realizzati dall’Associazione Tempus vitae.

Sulla facciata dello storico palazzo della Camera di Commercio, si potrà ammirare una renna dorata avvolta da stelle e cristalli di neve cadenti che augurerà Buon Natale. In piazza Duomo si potrà ammirare la Natività con statue di oltre un metro e un abete di 5 metri con coloratissime luci.

Per maggiori informazioni:
www.natalediterni.it 

L’Albero di Natale di Gubbio

L’Albero di Natale di Gubbio

Entrato nel Guinness dei Primati come il più grande del mondo, l'Albero di Natale di Gubbio viene realizzato dal 1981 sulle pendici del Monte Ingino, alle spalle della città. 

È composto da più di 700 corpi luminosi di vario tipo e colore, è alto oltre 750 metri e occupa un’area di 130 mila metri quadrati, nasconde le sue radici nelle mura della città medioevale e arriva con la sua grande stella fino alla basilica del Patrono, Sant’Ubaldo, posta in cima alla montagna. Per realizzare l’albero sono necessarie 1.300 ore di lavoro e circa 8.500 mt di cavi elettrici.

L’Albero di Natale di Gubbio come da tradizione viene acceso ogni anno il 7 dicembre nella vigilia del giorno dell’Immacolata. L'orario di accensione è dal tramonto fino a tarda notte per tutto il periodo delle feste.

Per sentirsi ancora più coinvolti, è possibile aderire all’iniziativa Adotta una luce, dando il nome di una persona cara a una luce dell’Albero e la piccola offerta richiesta la terrà accesa per tutto il periodo natalizio.

Per maggiori informazioni:
www.comune.gubbio.pg.it

Natale a Perugia

Natale a Perugia

Prende forma il Natale 2020 a Perugia.

Proiezioni, giochi di luci e video mapping accompagnano il capoluogo umbro verso il 25 dicembre e oltre, fino al 6 gennaio, addobbando e animando dalle 17.00 alle 22.00 le facciate di Palazzo dei Priori e della Cattedrale di San Lorenzo

Uno spettacolo per “grandi” e bambini che contribuirà a rendere l’atmosfera più allegra dando un segnale di speranza ai perugini. 

Per informazioni:
www.turismo.comune.perugia.it

TernInPresepe

TernInPresepe

Dall’8 dicembre al 6 gennaio a Terni il grande racconto della Natività, in un precorso all’insegna dell’arte presepistica tra musica, canti e tradizioni.

La manifestazione intende valorizzare il presepio artistico e tradizionale attraverso la riproduzione artistica della nascita di Gesù e la promozione dei valori universali che questa reca con sé. È un’occasione per ricordare come la città di Terni sia stata testimone diretta della presenza di San Francesco, che fu il primo a “entrare” nel presepe durante la famosa notte di Natale di Greccio del 1223.

Sarà possibile ammirare un insieme di presepi realizzati dai maestri presepisti e altre opere presepiali all’interno dell’antica Chiesa di San Cassiano, oggi conosciuta come Cenacolo San Marco (Via del Leone / P.zza dell’Olmo) e nella sede dell’Associazione Tempus Vitae, Tempus Vitae Gallery (Via San Tommaso, 9).
 

Sarà inoltre allestita un’esposizione diffusa Presepincittà in alcuni luoghi-simbolo della città come la Fondazione Carit, la Cattedrale di Terni, la Chiesa di San Francesco, le sedi della Prefettura, del Comune e della Provincia, la Biblioteca Comunale, la Stazione FFS, la Camera di Commercio, l’Archivio di Stato, la Mensa Caritas San Valentino, l’RSA Salus Collerolletta, Papigno, la Chiesa Santa Maria Maggiore Collescipoli e la Chiesa San Giuseppe Lavoratore Terni (Cospea).

Anche quest’anno i commercianti del centro sono parte attiva di PresepInVetrina ospitando alcune composizioni, tra diorami e presepi aperti, realizzati dai maestri presepisti.

Per informazioni:
www.terninpresepe.it
 

Stella di Miranda

Stella di Miranda

Dopo l’accensione straordinaria di marzo, con la quale si è voluto dare un segno di speranza e di unità durante il difficile periodo della pandemia, la stella cometa di Miranda, lungo il versante del Monte Miranda che sovrasta Terni e l’intera conca, torna a risplendere con più ardore in queste festività, come simbolo di speranza verso il futuro.

L'installazione è costituita da circa ottanta punti luce distribuiti in maniera precisa ed accurata lungo la montagna, ha un diametro di 105 metri, mentre la coda si estende per circa 350 metri: in tutto occupa una superficie di 30.000 metri quadri e richiede ben 9 km di cavi elettrici.
 

Dalla sera dell'8 dicembre fino al 7 gennaio questo vero e proprio monumento industriale illuminerà la Città di San Valentino e i suoi dintorni, rimanendo visibile da chilometri di distanza.

La tradizionale fiaccolata che dalla cittadina di Miranda arriva alla piazza del municipio di Terni per accendere simbolicamente la stella, non sarà effettuata a causa delle disposizioni in materia di contenimento del Covid-19.

Quest'anno il premio La stella d’oro sarà assegnato simbolicamente a tutti gli operatori sociosanitari: infermieri, personale del 118, personale medico delle strutture sanitarie territoriali ve quanti agendo in prima linea si stanno impegnando abnegazione nel soccorso delle persone colpite dalla pandemia.

Per informazioni
https://turismo.comune.terni.it

Natale a Foligno

Natale a Foligno

Il Covid non spegnerà il Natale: con questo spirito, la città di Foligno dal 28 novembre e per tutto il periodo delle feste celebra le prossime festività con l’accensione delle luminarie nel centro storico e in alcune frazioni, comprese, per la prima volta, le località di Pale e Rasiglia.

Da sabato 5 dicembre saranno attivate anche le installazioni luminose, in sinergia con la Confcommercio, tra le novità, il nuovo grande albero a Largo Carducci e una slitta con le renne in piazza della Repubblica, che farà anche da sfondo a uno spettacolo a sorpresa per bambini, in cui Nicola Pesaresi e la sua Isotta andranno sulle tracce di Babbo Natale, evento che sarà trasmesso in diretta streaming attraverso i canali social del Comune di Foligno.

Tornerà la maxi stella di Natale in piazza San Domenico, la palla di Natale a Porta Romana e Babbo Natale nella zona di Piazza Garibaldi, costituendo così un circuito che potrà redistribuire le presenze nell’intero centro storico.
 

Illuminazione artistica anche per lo storico ponte di Porta Firenze, principale porta di accesso alla città.
Verrà inoltre attivata una proiezione fissa sulla facciata della Cattedrale di San Feliciano in piazza della Repubblica, con la rappresentazione della Santa Natività.

Per informazioni:
www.comune.foligno.pg.it

Natale ad Assisi

Natale ad Assisi

Dall’8 dicembre al 6 gennaio un Natale speciale per far rivivere lo spirito francescano nel Presepe inventato dal Santo di Assisi con proiezioni multimediali sulle facciate della Basilica Superiore di San Francesco e della Cattedrale di San Rufino, video mapping e giochi di luci nelle strade della città.

L’evento quest’anno vuole simbolicamente celebrare il prezioso lavoro degli operatori sanitari svolto durante la pandemia Covid-19. Per l'occasione, infatti, verrà posta nel Presepe a grandezza naturale una statua raffigurante un’infermiera. Un Presepe che attraversa le piazze e le strade della città da parte a parte per trasformarla in una nuova Betlemme. Statue e video proiezioni che riproporranno gli affreschi di Giotto nella Basilica di San Francesco: tradizione e modernità si incontrano nella spiritualità francescana.

Un Natale speciale, con un’attenzione anche a chi è lontano e non può venire nella Città Serafica. Grazie alla Web App nataledifrancesco.it sarà possibile seguire ogni sera fino al 6 gennaio la narrazione e la spiritualità di San Francesco con la meraviglia delle nuove tecnologie.

Sull’intera facciata della Basilica Superiore di San Francesco verrà proiettata l’immagine simbolo del Natale: la Natività di Gesù, a rinnovare il profondo legame tra il Santo e il Presepe. La tecnica utilizzata sarà mista: statue a grandezza naturale e immagini video dell’affresco della navata inferiore della Basilica. L’Annunciazione di Maria, invece, verrà proiettata sulla facciata della Cattedrale di San Rufino.

La città di Assisi si trasformerà in un Presepe immaginario. Grazie ad un gioco di luci verranno illuminati, con colori particolari, alcuni edifici simbolo della città visibili dalla valle: Basilica di san Francesco, Basilica di Santa Chiara, Rocca Maggiore, Rocca Minore, Monte Frumentario, Torre Civica della piazza del Comune e Cattedrale di San Rufino. Ci sarà, inoltre, un’illuminazione scenografica delle strade che uniscono la Basilica di San Francesco alla Cattedrale.

Causa Covid quest’anno non sarà organizzato il tradizionale appuntamento in piazza aperto alla cittadinanza, ma la cerimonia potrà essere seguita in streaming sui canali social di “San Francesco d’Assisi” e sul sito www.sanfrancescopatronoditalia.it.