Aggregatore Risorse

Francesco nei sentieri

Francesco nei sentieri

Ai nastri di partenza la sesta edizione di Francesco nei sentieri, la manifestazione ciclistica aperta a biciclette storiche antecedenti l’anno 1986 in abbigliamento d’epoca che mette insieme l‘amore per lo sport, le tradizioni e il turismo lento

La cicloturistica storica si svolgerà domenica 26 settembre, con partenza da Piazza IV Novembre a Perugia, su tre percorsi di diversa difficoltà: breve, medio e lungo.

Nel pomeriggio di sabato 25 settembre, nel Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo (ore 16.30) si terrà l’evento Uomini, campioni e briganti in bicicletta.

Il Percorso breve, che copre il territorio d’Arna, per una lunghezza di 40,5 km e un dislivello di 732 metri, include anche una visita al secondo avamposto etrusco oltre la riva sinistra del Tevere, assieme a Bettona.

Il percorso medio (panoramico) è lungo 58,5 km per un dislivello di 981 metri mentre il lungo copre 88,7 km per un dislivello di 1193 metri.

Sarà l’occasione per affrontare la famosa e super allenante salita di Collemancio, al di sopra del quale una immensa radura, un tempo ricca di acqua, dove tuttora è per gran parte sepolta la città di Urvinum Hortense, che dominava l'incrocio delle vallate di Tevere e Chiascio.

Locandina

Per informazioni:
www.francesconeisentieri.eu

Giornate Europee del Patrimonio 2021

Giornate Europee del Patrimonio 2021

L'iniziativa, che coinvolge musei, siti archeologici, teatri e gallerie, propone un'offerta culturale che include moltissimi eventi in tutta l’Umbria, per un viaggio alla scoperta delle bellezze artistiche del territorio.

L'edizione 2021 sarà dedicata al tema dell’inclusione nella partecipazione al patrimonio, stimolando una riflessione sulla fruibilità, anche da parte di persone con disabilità. 
Con l’occasione il Comune di Spoleto, in collaborazione con Sistema Museo, promuove un programma di iniziative per valorizzare il patrimonio culturale cittadino. 

Sabato 25 settembre sono previste tre aperture straordinarie al costo simbolico di 1 euro: il Tempietto sul Clitunno dalle ore 19.00 alle ore 21.00, la Casa Romana dalle ore 19.00 alle ore 22.00, e dalle ore 19.30 alle ore 22.30 (con ultimo ingresso alle ore 21.45) il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto all’interno e la Rocca Albornoz.

In quest’ultima è prevista alle ore 19.30 del 25 settembre Senti che storia, una visita guidata sensoriale che consentirà a ipovedenti e non vedenti di immergersi nella storia dell'imponente fortezza papale del XIV secolo.

Ci saranno inoltre esclusive visite ai percorsi difensivi alle ore 19.30, 20.00 e 20.45 dove una guida, a partire dall’ora del tramonto, illustrerà la stupenda vista che si gode dall’alto dei camminamenti di ronda, resa ancora più affascinante dalla luce notturna. Le visite si terranno anche in orario pomeridiano e saranno tutte, in caso di maltempo, sostituite con una visita guidata al ciclo pittorico della Camera Pinta

Domenica 26 il programma prevede l’attività gratuita Secoli di storia tra le mani, visita tattile al modello tridimensionale della Basilica di San Salvatore, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00 presso il foyer del Teatro Caio Melisso.

Locandina

Per informazioni e prenotazioni
Sistema Museo | dal mercoledì al lunedì Tel. +39 0743 46434 | spoleto@sistemamuseo.it
 

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Kid Design Week

Kid Design Week

Dal 4 al 10 ottobre, Terni ospita la 1° edizione del Kid Design Week, il festival sul segno grafico infantile, rivolto ai bambini e agli adulti che vogliono ri-trovare la parte di sé più creativa e aperta all’inverosimile e alla sperimentazione

Sette giorni fuori dalle righe in cui sperimentare, incontrare, conoscere, attraverso laboratori, talk, atelier, momenti formativi intorno a 6 temi: musica, bellezza, corpo, colore, design, mondo. Natura, sostenibilità, umanità le chiavi trasversali e multidisciplinari per aprire le porte dell'immaginazione

Il 2021 è stato dichiarato dall’Onu l'anno dell'economia creativa per lo sviluppo sostenibile. L'economia creativa è uno dei settori dell'economia mondiale in più rapida crescita e, secondo recenti previsioni, rappresenterà circa il 10% del Pil globale nei prossimi anni. La creatività e la cultura sono stati riconosciuti dall’Onu, settori chiave per la ripresa globale: contribuiscono al dialogo e alla comprensione e allo stesso tempo sono ambiti fertili per l'innovazione e per una crescita inclusiva e sostenibile.

In questa direzione si muove la Kid Design Week di Terni, dove esperti condurranno workshop, laboratori e attività innovative rivolti a grandi, bambini e agli studenti delle scuole coinvolte. Musica, danza, colori, film, saranno gli stimoli da cui partire per esplorare nuovi racconti di sé, che possano trasformarsi anche in un prodotto creativo. 

Queste alcune delle proposte in programma, che “solleticheranno” la creatività dei partecipanti: 
il Colormuro, una grande superficie verticale urbana dove un gruppo di studenti allestirà un murale permanente sui temi della solidarietà e dell'accoglienza; il laboratorio dove la lingua dei “segni” diventa voce nella creazione di racconti “segnati” a cura di ENS – Ente Nazionale Sordi; il workshop sul metodo del Disegno Brutto di Alessandro Bonaccorsi, come strumento di crescita personale e professionale, per far emergere potenzialità creative in grandi e bambini, metodo che può essere utilizzato a scuola e in azienda; le esperienze musicali di gruppo con l’orchestra dell’improvvisazione e dell’errore con la partecipazione di chi ama improvvisarsi musicista e di chi desidera esserlo. 

Nell'atelier di Susanna Odevaine scopriremo insieme i disegni invisibili del movimento per abitare lo spazio e incontrare gli altri attraverso la pedagogia artistica della danza. Danilo Casertano proporrà la sua Scuola nel Bosco che si basa sul metodo educativo dell’outdoor education che considera lo spazio esterno il luogo privilegiato dell’apprendimento; lo IED l’Istituto Europeo di Design di Roma racconterà perché e come progettare per i bambini; Daniela Riganelli per Novamont racconterà l’esperienza del progetto Novamont@Scuola che contribuisce allo sviluppo di percorsi di educazione ambientale nelle scuole e a portare in modo semplice e divertente competenze di bioeconomia e sul ruolo delle  bioplastiche in epoca di cambiamenti climatici; saranno proposte delle Apple Room dove far scoprire agli studenti come la realtà aumentata, le App e le nuove tecnologie possano supportarci, in maniera inclusiva, nel far germogliare nuove forme di creatività e di accoglienza. 

La Kid Design Week vuole essere un laboratorio di esperienze, da cui partire per dare nuovo slancio alla creatività rimettendo al centro le giovani generazioni, in modo attivo, utilizzando il segno, il disegno, la libertà dell’errore, come punti di forza delle esperienze proposte, con l’obiettivo di dimostrare che il segno/disegno riesce a far affiorare nei bambini e nelle bambine, tra tante capacità, anche quella di progettazione creativa della propria vita futura, nel rispetto delle proprie vocazioni. 

Il festival mette a sistema gli spazi “creativi” della città di Terni, tra cui il Caos – Centro Arti Opificio Siri, la Bct – Biblioteca Comunale di Terni e le strutture dei Servizi Educativi Comunali (SEC).
Per partecipare a Kid Design Week come da normativa anti Covid-19, è previsto che le persone sopra ai 12 anni dovranno essere munite di GreenPass. La partecipazione ai laboratori, agli atelier, ai talk e alla formazione è gratuita, su prenotazione e a numero chiuso. 

Per maggiori informazioni e prenotazioni:
www.kidesignfestival.it
 

Spoleto Jazz Season 2021

Spoleto Jazz Season 2021

Spoleto Jazz Season per il 2021 propone un’intrigante edizione in chiave europea con tre eccezionali appuntamenti con il grande jazz: il piano solo di Enrico Pieranunzi, il trio lussemburghese Reis/Demuth/Wiltgen e le sonorità progressive degli austriaci BartolomeyBittmann

Tre performance di livello internazionale capaci di soddisfare l’esigente pubblico di appassionati di musica di tutto il centro Italia, di incuriosire i neofiti e inserirsi nella sofisticata tradizione culturale di Spoleto.

Venerdì 8 ottobre, al Teatro Nuovo, Enrico Pieranunzi presenterà Unlimited: una straordinaria avventura musicale in cui ogni brano è un racconto sonoro, da gustare nota per nota. Un concerto che è un compendio della poliedrica carriera di Pieranunzi, che lo ha visto cimentarsi con jazz, blues, musica del periodo barocco e un’infinità di generi e stili. Il suo orizzonte musicale è pressoché senza confini: è riconosciuto come uno tra i più versatili artisti della scena musicale europea.

Venerdì 22 ottobre, al Teatro Caio Melisso, si esibiranno Reis/Demuth/Wiltgen. Michel Reis (piano), Marc Demuth (basso) e Paul Wiltgen (batteria) sono tre elementi di spicco dell’effervescente panorama musicale jazz lussemburghese. Momento chiave per il trio è stata la collaborazione con il sassofonista di fama mondiale Joshua Redman, con il quale hanno condotto una tournée europea nel 2018, replicata nel 2019 con una serie di apparizioni a festival in Francia, Svizzera e Lussemburgo. Sly (2021) è il loro ultimo album, pubblicato per l’etichetta italiana CAM Jazz e in quest’occasione presentato dal vivo, insieme ai migliori brani del loro repertorio.

Venerdì 12 novembre, al Teatro Caio Melisso, andranno in scena BartolomeyBittmann. Nei pezzi di questo formidabile duo strumentale, dinamica e intensità mutano inaspettatamente, con sensibilità e precisione: l’energia del rock lascia spazio all’eleganza cameristica, la libera inventiva del jazz si combina con la profondità melodica. Vi sono richiami alla musica folk e, di tanto in tanto, emergono anche le radici classiche, da cui Matthias Bartolomey (violoncello) e Klemens Bittmann (violino e mandola) provengono. Progressive è il loro modo di comporre e fare musica, per creare un repertorio originale ed esteticamente connesso con il mondo musicale di oggi, suonando strumenti che hanno invece una tradizione antica.

Per informazioni:
www.visioninmusica.com

Paolo Eleuteri Serpieri - Tiferno Comics

Paolo Eleuteri Serpieri - Tiferno Comics

Paolo Eleuteri Serpieri – Universi Paralleli tra Western, Eros e Fantascienza è il titolo dell’esposizione 2021 di Tiferno Comics, che si terrà dall’11 settembre al 24 ottobre nella splendida cornice di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio a Città di Castello che avrà come intento quello di celebrare il sorprendente talento artistico di questo straordinario interprete del fumetto, nato come pittore allievo di Renato Guttuso, e passato al fumetto con il western negli anni ’70, per poi travalicare i confini nazionali con le proprie opere di fantascienza erotica e con il suo personaggio iconico Druuna.

Tavole, copertine, quadri potranno essere ammirati in un intrigante percorso espositivo, che si snoderà fra le sale di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, e che accompagnerà con quasi 300 opere i visitatori partendo dal western dalla grande frontiera americana, di cui Serpieri era profondo conoscitore, sino alla superba fisicità di Druuna, eroina delle sue opere di fantascienza erotica in un futuro post-apocalittico.

Anche la tradizionale mostra mercato, collaterale alla mostra dell’artista, sarà presente quest’anno, riempiendo gli spazi del piano terra dell’ex-esattoria e dello splendido parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, con la messa in opera di una tensostruttura oltre che del tradizionale palco per la gara di cosplay divenuta un vero e proprio evento nell’evento. 

Per informazioni:
www.tifernocomics.com

Giostra dell’Arme

Giostra dell’Arme

E quindi uscimmo a riveder le stelle”… è il filo conduttore degli eventi della Giostra dell’Arme che dal 25 settembre al 10 ottobre vestirà San Gemini dei colori delle bandiere che i due Rioni, Piazza e Rocca, affiggono alle finestre per annunciare la tanto attesa giostra in onore del Santo Patrono della città.

I cortei e le manifestazioni storiche animano le vie e fanno rivivere la vita quotidiana e istituzionale delle antiche famiglie nobili della città. La giostra, torneo equestre nel quale tre cavalieri per Rione si sfidano al galoppo nella presa dell'anello e nel lancio del giavellotto sullo scudo gentilizio, chiude i festeggiamenti la domenica successiva al 9 ottobre, assegnando il Palio d’Argento al Rione vincitore.

Un'avvincente gara equestre considerata dagli storici una delle manifestazioni a carattere rievocativo più importanti e difficili d’Italia.

Il Rione che si aggiudica la sfida vince il “Palio”: un drappo in velluto rosso con al centro uno scudo d’argento inciso con l’antico stemma gentilizio del Comune di San Gemini e con l’anno di aggiudicazione della gara.

Sabato 25 Settembre la festa inizierà con una cerimonia speciale di apertura de li giochi a segnare la fine di una lunga attesa. Il silenzio della mancata edizione dello scorso anno ha dato un valore nuovo ad ogni singolo momento della Giostra e quanto seguirà nei giorni di festeggiamento è “illuminato” da una nuova luce, una nuova consapevolezza. I banditori dei Rioni segneranno l’inizio della sfida: la XLVIII edizione.

Programma

Per informazioni:
www.entegiostradellarme.it

La Disfida di San Fortunato

La Disfida di San Fortunato

Un lungo weekend autunnale in un’atmosfera medievale!

Ogni anno, in ottobre, la città riscopre le sue radici medievali con una grande festa animata che per qualche giorno fermano Todi nel tempo.

Da sabato 9 a domenica 17 ottobre 2021, in occasione della festa di San Fortunato, patrono della città, l’Arcus Tuder organizza la Disfida di San Fortunato con gare e rievocazioni storiche. Intrattenimento, gare di tiro con l’arco storico, combattimenti medioevali, investitura di Cavalieri Templari, spettacoli di sbandieratori, tamburini, giullari, falconieri e un corteo storico con oltre trecento figuranti.

Una formidabile rievocazione storica nella splendida cornice di Todi, dove potrete assistere al Palio dell'Aquila, gara di tiro con l'arco fra gli arcieri dei sei rioni, e alla gara di tiro con l'arco storico e tradizionale.

Locandina

Per informazioni:
www.visitodi.eu

Eurochocolate 2021

Eurochocolate 2021

In una versione eccezionalmente indoor, negli spazi di Umbriafiere a Bastia Umbra, dal 15 al 24 ottobre va in scena la 27° edizione di Eurochocolate, la kermesse internazionale dedicata al cioccolato che nel 2022 tornerà nel centro storico di Perugia con una doppia edizione. La prima dal 31 Marzo al 3 Aprile, in prossimità della Pasqua, con un Eurochocolate “A passo d’uovo”, mentre dal 14 al 23 Ottobre si terrà la tradizionale dieci giorni con il consueto format che ha reso celebre l’evento in tutto il mondo.

Un’edizione dunque straordinaria quella del 2021, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza previsti per il settore fieristico. Così, per la prima volta nella sua storia, Eurochocolate esce dal centro storico di Perugia, che comunque ospiterà un episodio simbolico in Piazza IV Novembre, a testimoniare il forte legame con quella che ogni anno a Ottobre si trasforma in una vera e propria Capitale del Cioccolato.

Ad accompagnare l’annuncio di questa importante scelta arrivano, puntuali come sempre, una serie di esclusive immagini e un claim, scelti per richiamare l’attenzione delle migliaia di appassionati che nel 2020 hanno dovuto rinunciare al goloso evento: scatole in latta colme di cioccolatini, crema spalmabile, tavolette e… l’ironica frase Ne abbiamo piene le scatole.
 

I tre padiglioni di Umbriafiere accoglieranno altrettante coloratissime aree tematiche caratterizzate da importanti scenografie: Chocolate Experience, Chocolate Show e il Funny Chocolate.

Didattica, intrattenimento, degustazioni guidate, gioco, laboratori per bambini, animazione e un grande mercato del cioccolato accompagneranno la visita dei chocolovers che potranno accedere ordinatamente all’evento grazie alla messa a punto di un servizio di controllo degli accessi che farà anche leva sul ticketing (su prenotazione, a partire dai prossimi giorni, e sul posto durante l’evento) accompagnato da golosi omaggi.
    
Per informazioni:
www.eurochocolate.com

Orvieto Cinema Fest

Orvieto Cinema Fest

Puntuale come ogni autunno, torna Orvieto Cinema Fest, il festival internazionale di cortometraggi ambientato nella magica cornice della rupe di Orvieto. L’idea nasce dalla passione per il cinema e con l’intento di valorizzare la città e dare ulteriore impulso alla vivacità culturale. 

Il Festival è dedicato ai cortometraggi per diffondere la conoscenza di questo tipo di taglio cinematografico che merita maggiore risalto e un riconoscimento pari a quello già diffuso all’estero.

Dal 2019 Orvieto Cinema Fest ha deciso di aprirsi anche al mondo dell’illustrazione con una Call for Artists dove, ogni anno, viene dato un tema, capace di suscitare riflessioni, tema di questa edizione: Identità e diversità.

Le categorie in concorso sono tre: Best International, Best National, Best Animation. Sono 26 i titoli finalisti di questa quarta edizione. 

Best International:
Adel by Cayetano González  | Spagna | 2021 | 7′ | Italian Premiere
Blue Frontier by Ivan Milosavljević | Serbia | 2020 | 19’
Das Spiel (The Game) by Roman Hodel | Svizzera | 2020 | 18’
Good German Work by Jannis Alexander Kiefer | Germania | 2020 | 8’
I’m Not Telling You Anything, Just Sayin’ by Sanja Milardović | Croazia | 2020 | 18’
Jeûne d’été (Summer Fasting) by Ziane Abdenoure | Francia | 2020 | 18’
Kids Say Whatever by Lasse Jonas Rogie | Olanda | 2021 | 11’ | Italian Premiere
Last Meal by Daniel Principe, Marcus McKenzie | Australia | 2021 | 18’ | Italian Premiere
Zonder Meer by Meltse Van Coillie | Belgio | 2021 | 15’ | Italian Premiere

Best National:
Atto di Dolore by Ilaria Pascazio  | Italia | 2021 | 14’ | Italian Premiere
Being My Mom by Jasmine Trinca | Italia | 2020 | 12’
Freikörperkultur by Alba Zari | Italia | 2021 | 18’
Gioja22 by Stefano De Felici | Italia | 2021 | 11’
Il Pesce Toro by Alberto Palmiero | Italia | 2021 | 8’
Jihad Summer Camp by Luca Bedini | Italia | 2021 | 17’
L’Incanto by Chiara Caterina | Italia | 2021 | 20’
La Tecnica by Clemente De Muro, Davide Mardegan | Italia | 2020 | 10’
Li Paradisi by Manuel Marini | Italia | 2020 | 12’ 

Best Animation:
A Stone in the Shoe by Éric Montchaud | Francia | 2020 | 11’
All Those Sensations in My Belly by Marko Dješka | Croazia, Portogallo | 2020 | 8’
Bosquecito (Little Forest) by Paulina Muratore | Argentina | 2020 | 8’
Colorful by Cha Jae Hyun | Corea | 2021 | 9’
Ecorce by Samuel Patthey, Silvain Monney | Svizzera | 2020 | 15’
Nuvole Passeggere by Stefano Cipani | Italia | 2021 | 15’ | World Premiere
To the Last Drop by Simon Schnellmann | Germania | 2021 | 6’
We Have One Heart by Katarzyna Warzecha | Polonia | 2020 | 12’

Il festival sarà preceduto da due webinar dedicati alla riflessione sul rapporto fra diversità e mondo dell’audiovisivo, sia dietro che davanti alle cineprese, in programma il 21 e 22 settembre. Due importanti occasioni di confronto e di discussione con professioniste e professionisti del settore, durante cui sviluppare un riflessione costruttiva rispetto al cinema, suoi linguaggi e prassi. Entrambi gli appuntamenti saranno visibili sui canali dell’Orvieto Cinema Fest (Facebook & Instagram) in collaborazione con il Centro Studi Orvieto.

Consultate il programma QUI

Per informazioni:
www.orvietocinemafest.com

Ottaviano Nelli e il ‘400 a Gubbio. Oro e colore nel cuore dell'Appennino

Ottaviano Nelli e il ‘400 a Gubbio. Oro e colore nel cuore dell'Appennino

Gubbio rende omaggio a Ottaviano Nelli, uno dei pittori più rappresentativi del gotico internazionale, con una mostra monografica che vuol essere il punto di partenza per ricomporre in maniera efficace la vicenda di un artista dalla forte personalità e, nel contempo, un omaggio unico a Gubbio e alla sua ricchezza culturale.

Ottaviano Nelli e il '400 a Gubbio. Oro e colore nel cuore dell'Appennino sarà visitabile dal 23 Settembre 2021 al 9 Gennaio 2022 e si caratterizza come una mostra diffusa, accolta nelle sedi dei musei di Palazzo dei Consoli e Palazzo Ducale, con un percorso che include anche alcune chiese dove sono conservati affreschi del pittore eugubino, la cui prima notizia è del 1400. 

In quell’anno è console del Comune di Gubbio per il Quartiere di Sant’Andrea e deve aver compiuto almeno trent’anni. Da questo momento e fino alla fine della sua vita, poco prima del 1450, la carriera di Ottaviano è tutta di corsa, tra tavole d’altare, oggetti d’artigianato e tante pareti affrescate. Diviene uno dei maggiori interpreti di un linguaggio gotico internazionale dalla vivacità quasi dialettale, ricco di colore e di digressioni aneddotiche. Viene chiamato a lavorare anche a Perugia, Città di Catello, Assisi, Foligno, Fabriano, Urbino, Fano e Rimini, esercitando così influssi a vasto raggio.

L'evento è a cura di Andrea De Marchi e Maria Rita Silvestrelli ed è promosso da Direzione Regionale Musei Umbria, Comune di Gubbio, Palazzo Ducale, Museo Civico di Palazzo dei Consoli e realizzata in collaborazione con Ministero della Cultura, Diocesi di Gubbio, Gubbio Cultura e Multiservizi, Festival del Medioevo, e con il sostegno di Regione Umbria e Fondazione Cassa di Risparmio.

Orari:
dal 24 settembre al 1 novembre apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
dal 2 novembre al 30 novembre apertura tutti i giorni 10.00-18.00 dal lunedì al giovedì (ultimo ingresso ore 17.30); 10.00-18.30 nei giorni di venerdì, sabato e domenica (ultimo ingresso ore 18.00)
dal 1 dicembre al termine della mostra, il 9 gennaio 2022, 10.00-18.30 tutti i giorni (ultimo ingresso ore 18.00)
In occasione del Festival del Medioevo il 24 e il 25 settembre la mostra effettuerà apertura serale fino alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30).

Per informazioni:
tel. +39 075 9275872 (Palazzo Ducale) - +39 075 9274298 (Palazzo dei Consoli) museo@gubbioculturamultiservizi.it 
www.comune.gubbio.pg.it 

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Selvatica, un mondo da paura

Selvatica, un mondo da paura

Domenica 19 settembre il FAI organizza nel Bosco di San Francesco ad Assisi una giornata dedicata alla scoperta del mondo vegetale e animale non addomesticato.

Questo il programma:

  • Dalle 10.00 alle 13.00 laboratori sensoriali a cura del Reparto Carabinieri Biodiversità di Assisi.
  • Ore 10.00: Incontri ravvicinati con i draghi. in compagnia dell'esperto Angelo d’Alessandro andremo alla scoperta di sauri e serpenti esotici per imparare a conoscere questi fantastici animali
  • Ore 11.00: Artropodi. I veri dominatori del pianeta! Un laboratorio per conoscerli, riconoscerli e perché no… anche amarli. Seguirà una passeggiata nel Bosco con l'esperto Mario Morellini, cercando di scovarne qualcuno, senza far loro del male, anche se fanno paura.
  • Ore 12.30:  Alla scoperta del CITES. Un incontro per conoscere le attività del Servizio CITES dell’Arma dei Carabinieri, deputato a contrastare il traffico di specie protette sul territorio nazionale, in attuazione della Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate di estinzione.
  • Ore 13.00: Rimessa in libertà di animali curati presso il Centro Formichella, il rifugio per animali feriti gestito dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Assisi.
  • Ore 15.30: Belle e cattivissime: Le piante carnivore. Un appuntamento imperdibile che ci catapulterà in una “giungla” misteriosa di piante carnivore: come catturano? come intrappolano gli insetti? sono pericolose per l’uomo? A tutte le curiosità risponderanno gli esperti de La Combriccola Carnivora. Seguirà un laboratorio di disegno per bambini.
  • Ore 17.00:  Macchine da guerra volanti: i calabroni. Con Erica Bernasconi approfondiremo la conoscenza dei calabroni, sfatando pregiudizi e spesso ingiustificati allarmismi nei loro confronti. Nello specifico si illustreranno le differenze tra vespidi con la possibilità di vedere e toccare varie specie attraverso immagini e/o teche con insetti catalogati. Verrà mostrato un nido vuoto (o residui di nido) e illustrata la vita che conducono questi insetti, il loro ciclo vitale e le loro caratteristiche.

Direttamente dall’Umbria Green Festival

  • Ore 16.00:  Presentazione del libro Paradisi naturali in Italia di Gabriele Salari. Interverranno l'autore e il presidente Touring Club Italiano Franco Iseppi. L'incontro si terrà presso la Chiesetta di Santa Croce.
  • Ore 19.00:  Spettacolo Le Quattro Stagioni di Gabriella Compagnone, la prima sand artist italiana. Lo spettacolo si terrà nel giardino del Complesso di Santa Croce. Ritrovo per le ore 18.45. Un racconto fatto di immagini e musica che, grazie ad un'opera senza tempo, ci ricorda come l'equilibrio del rapporto tra Uomo e Natura debba necessariamente essere una priorità. Oggi più che mai. Le Quattro Stagioni, traduce in immagini di sabbia i sonetti scritti dal compositore stesso, in cui vengono descritte le stagioni scena dopo scena, attraverso luci ed ombre, creando immagini, modellando con le dita la sabbia su di un piano luminoso, in un linguaggio visivo che trascende le barriere linguistiche. 

Si consiglia di portare plaid o telo impermeabile per assistere allo spettacolo sul prato in totale relax. Punto di ritrovo per tutte le attività: Complesso benedettino di Santa Croce

Prenotazione obbligatoria ai seguenti contatti
Telefono: +39 075 813157 - faiboscoassisi@fondoambiente.it 

Per informazioni:
www.fondoambiente.it 

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
“Degusto, Conosco… Umbria!”

“Degusto, Conosco… Umbria!”

Il profumo delle uve e del mosto accoglie gli eno-appassionati nelle cantine del Movimento Turismo del Vino: torna in tutta Italia e anche in Umbria Cantine Aperte in #Vendemmia

La raccolta ha preso il via già dalla seconda metà di agosto e settembre è un momento molto impegnativo per le cantine ma anche di festa e di condivisione attraverso una serie di appuntamenti tra visite guidate, degustazioni, passeggiate nei vigneti, esposizioni e musica per giornate all’insegna del gusto e del divertimento! 

L’imperativo di questa edizione 2021 è, infatti, Degusto, Conosco… Umbria!, per far riscoprire e riassaporare tutto il piacere della tradizione locale legata alla raccolta dell’uva.

Le cantine del Movimento Turismo del Vino dell’Umbria, anche quest’anno aprono le porte ai wine lovers nei fine settimana dell’11 e 12, 18 e 19 e 25 e 26 settembre.

Nel rispetto delle normative anti Covid, le aziende vitivinicole della regione proporranno iniziative per grandi e piccoli, dalle visite in vigneto e cantina, con degustazioni di vino e mosto, a pranzi e cene a tema vendemmia, fino alla possibilità di partecipare alla raccolta dell’uva e alla tradizionale pigiatura con i piedi immersi nei tini. 

La partecipazione agli appuntamenti di Cantine Aperte in Vendemmia è solo su prenotazione direttamente alla cantina. L’elenco delle cantine aderenti all’iniziativa con i relativi programmi è consultabile QUI

Per informazioni:
www.mtvumbria.it

AnteprimAgriumbriA

AnteprimAgriumbriA

Sarà un’edizione speciale, una sorta di Anteprima dell’edizione completa della rassegna che tornerà a marzo 2022.

La più grande fiera del Centro Italia dedicata all'agricoltura, alla zootecnia e all'alimentazione torna in una veste straordinaria dal 17 al 19 settembre, nei padiglioni dell'Umbriafiere di Bastia Umbra.

AnteprimAgriumbriA vuole essere una manifestazione che sottolinea, oggi più di ieri, come la zootecnia sia il primo anello dell’intera filiera agricola e che per poter svolgere correttamente il proprio ruolo, questa debba essere sempre più una zootecnia sostenibile. Sostenibile per l’uomo, sostenibile per gli animali, sostenibile per l’ambiente, sostenibile per il futuro.

All’anima zootecnica si accompagna tutta la filiera di prodotti, tecnologie e servizi che nel tempo hanno reso Agriumbria una delle manifestazioni con la più ampia offerta commerciale.

La manifestazione sarà un'occasione per offrire una vetrina all'agricoltura italiana di qualità, dimostrando l'importanza e la vitalità della filiera agricola e infondendo fiducia a operatori economici e consumatori.

L'ente fieristico, come ha già fatto per altri eventi, realizzerà un sistema per garantire lo svolgimento in sicurezza della kermesse e accessi senza code alla manifestazione, nel rispetto dei protocolli di sicurezza in vigore.

Per informazioni:
www.agriumbria.eu

Suoni di Boschi e d’Abbazie

Suoni di Boschi e d’Abbazie

Alla poesia che si esprime attraverso la Musica, il respiro della Natura, la sapienza millenaria della nostra eredità monumentale, che riannoda i fili di molteplici suggestioni e conoscenze, si ispira la rassegna Suoni di Boschi e d’Abbazie, ideata e realizzata da UmbriaEnsemble con il sostegno del Ministero della Cultura e di numerose istituzioni locali.

Un calendario di concerti dal vivo, che si arricchisce di performance di teatro e danza, che dal 21 agosto al 19 dicembre porta la Musica d’Arte, classica e nuova, in alcuni dei siti più suggestivi dell’Umbria segreta.

Abbazie, chiostri, rocche e siti monumentali millenari che dialogano con siti naturalistici tanto suggestivi quanto inesplorati dalle rotte turistiche più frequentate tra Spoleto, Campello sul Clitunno, Foligno, Matrignano, Perugia, Pontuglia, Rasiglia, Sant’Anatolia di Narco, San Giustino, Sassovivo, Scheggino: questo il palcoscenico inusuale dove UmbriaEnsemble terrà i suoi spettacoli, tutti diversi ed originali. 

Programma

Agosto
21 agosto, Spoleto, ore 6.20, Rocca Albornoziana – Alba alla Rocca - La Muerte del Angel. Omaggio ad Astor Piazzolla (Musiche di Piazzolla e Puccini)
28 agosto, Spoleto, ore 6.30, Rocca Albornoziana – Alba alla Rocca – L’Età dell’Oro (Musiche di Haydn e Schubert)

Settembre
5 settembre, Perugia, ore 6.30, Giardini Carducci – VI Edizione Concerti dell’Alba – Marmi Parlanti II
10 settembre, Matrignano, ore 20.00, Villa Pucci della Genga – Bouquet Classico (Musiche di Vivaldi, Mozart, Albinoni, Rossini)
12 settembre, Sorgenti dello Scoglio (Scheggino), ore16.30 – Musica Nuova alla Divina Foresta (Musiche di AAVV)
24 settembre, Perugia, Chiostro Accademia Belle Arti, ore 21.00 - In Divenire (Musiche di Carbajo, Vivaldi, Borodin, Berkeley)
26 settembre, Abbazia di Sassovivo (Foligno), ore 16.00 – Di padre in figlio (Musiche e letture di W.A. Mozart e L. Mozart; G. Pedini e C. Pedini)

Ottobre
3 ottobre, Rasiglia, Terrazza Accorimboni, ore 16.00 – Follie di Spagna (Danza e Musiche di AAVV)
9 ottobre, Campello, Tempietto sul Clitunno, ore 16.30 – Giochi d’Acqua (Musiche di Fattschek, Debussy, Saint-Saëns, Elgar)
10 ottobre, Rasiglia, Chiesa dei SS. Apostoli Pietro e Paolo, ore 16.00 – La Voce degli Angeli (Musiche di AAVV)
17 ottobre, Pontuglia, Piazzetta della Cisterna, ore 12.00 – Le VioloncELLE in Concerto (Musiche di AAVV)

Novembre
7 novembre, Sant’Anatolia di Narco, Abbazia dei SS. Felice e Mauro, ore 16.00 – Paganini e il Drago (Musiche di Paganini)
14 novembre, San Giustino, Castello Bufalini, ore 17.00 – Paesaggi musicali classici (Musiche di AAVV)

Dicembre
12 dicembre, Foligno, Chiesa di S. Maria Infraportas, ore 17.00 – Il tempo del sogno (Musiche di Rota, Menotti, Morricone)
19 dicembre, Scheggino, Chiesa di San Nicola, ore 17.00 – Concerto di Natale (Musiche di Haendel, Bach e Mozart

Per informazioni:
www.umbriaensemble.it
 

GemellArte 2021

GemellArte 2021

Una Rivoluzione, urbana, sociale e morale: dalla parte dei sentimenti, delle emozioni, di quella incondizionata irrazionalità che esiste e persiste davanti a qualsiasi cosa, come l’arte. È la mission di GemellArte, festival indipendente di arte contemporanea che dopo le edizioni del 2019  e del 2020 torna con una call nazionale ancora nel segno del gemellaggio con la Francia e dell'arte urbana.

Oltre agli artisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni e agli organizzatori del Festival, la consapevolezza di aver donato bellezza, speranza e amore, attraverso l'arte, appartiene ormai anche ai cittadini di Terni e di Saint'Ouen, a pochi chilometri da Parigi, gemellata con quella umbra dal 1961. 

E oggi quel sodalizio si rinnova ancora una volta, grazie a una doppia residenza artistica che si svolgerà in contemporanea fra il 25 ottobre e il 6 novembre con la presentazione delle opere realizzate nel fine settimana del 6 e 7 novembre.

Anche quest’anno, dunque, un artista italiano sarà "inviato" in residenza a Saint'Ouen e un artista francese verrà ospitato a Terni, attraverso una call pubblica e una procedura di selezione che saranno prevalentemente rivolte ai giovani, ma senza limiti di età.

Le opere ovviamente resteranno patrimonio delle due città ospitanti, andando a valorizzare spazi solitamente frequentati da ragazzi e studenti, a sottolineare la necessità di ripartire proprio dalle nuove generazioni, oltre che dalla rigenerazione urbana, come avvenuto in occasione dell'edizione 2020, quando a vincere le due residenze furono gli artisti Ozmo, per l'Italia, e Caroline Derveaux, per la Francia. 
 

Novità di questa edizione è nella creazione di una seconda selezione, aperta solo ai giovani del territorio di Terni, di età inferiore ai 35 anni, e rivolta a un'altra disciplina: il videomaking, per la realizzazione di un documentario che accompagni, per la prima volta, l'artista ospitato in un nuovo viaggio, che racconti la genesi del murale e il gemellaggio, la città stessa, vista con nuovi occhi.

Il vincitore (o i vincitori, in caso di gruppo di lavoro), selezionato da un'opportuna giuria di esperti, avrà l'opportunità di mostrare la loro opera in pubblico attraverso un'apposita serata organizzata all'interno del Festival. Inoltre, successivamente, il lavoro sarà tradotto in francese e inviato alla città di Saint Ouen come dono al gemellaggio, la quale organizzerà a sua volta una proiezione ufficiale, per esaltare ancora una volta il legame tra le due città.

Oltre al Festival artistico e alla duplice selezione, GemellArte 2021 sarà accompagnato ancora una volta dal progetto cinematografico di GemellArte Off, che oltre alla ormai consueta rassegna di cinema di produzione francese, in lingua originale, organizzata insieme all'Institut Français Italia nel mese di novembre, comprenderà una giornata di lavori Italia - Francia – Europa dedicata alla crescita delle relazioni in ambito culturale tra i due Paesi e in parallelo offrirà una selezione di film italiani ai "cugini" francesi, accompagnati da una serie di incontri e dibattiti con registri, autori, produttori e attori.

Per informazioni:
www.gemellarte.it 

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Nera Nostrum

Nera Nostrum

L’11 e il 12 settembre i nuovi giardini pubblici di Via Campofregoso a Terni saranno protagonisti di Nera Nostrum, rassegna che vede protagonista il fiume Nera.

La realtà del fiume nel tratto urbano è quella di un elemento che contribuisce a rappresentare il sistema molto complesso e articolato dell’area urbana di Terni nella sua evoluzione urbanistica e funzionale nel tempo.

Tante le iniziative in programma incentrate sulla valorizzazione dell’intero tracciato del fiume Nera, con particolare riguardo al tratto che attraversa la città di Terni e la Conca ternana: un’estemporanea di pittura con l’associazione Ponte degli Artisti, la premiazione del concorso di fotografia, una conferenza sulla storia del Nera e sulla sua navigabilità, eventi di musica, prosa e performance, animazione per i più piccoli, tour e lezioni di fotografia e altro ancora!

Per informazioni:
www.tuttamialacitta.terni.it

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Umbria Cinema Festival

Umbria Cinema Festival

Tre giorni interamente dedicati al cinema animeranno Todi nella prima edizione della rassegna che vedrà come protagonisti importanti ospiti del mondo dello spettacolo e 10 film italiani, usciti tra il 2020 e il 2021, a cui la giuria assegnerà cinque premi: Miglior Film, Migliore Attrice, Miglior Attore, Migliore Sceneggiatura e Migliore Fotografia + il Premio Gigi Proietti alla carriera.

L’Italia, patria di grandi registi e luogo di innumerevoli set italiani e stranieri, ospita ogni anno diverse rassegne cinematografiche; esistono infatti più di 70 festival differenti riconosciuti dall’AFIC (Associazione Festival Italiani di Cinema) ma, con l’eccezione delle grandi manifestazioni internazionali (Venezia, Roma, Torino, Taormina), una caratteristica che accumuna tutti questi festival è quella di dedicarsi esclusivamente a un tema definito o a un ambito specifico della settima arte.

L’idea alla base dell’UCF è invece quella di creare un Festival unico, di più ampio respiro, in grado di coinvolgere tutto il cinema italiano senza categorizzazioni di sorta.
L’UCF, ideato e realizzato dall’Umbria Film Commission, si pone inoltre l’obiettivo di promuovere e valorizzare il territorio umbro attraverso l’organizzazione di un evento in grado di dare risalto all’intera filiera regionale dell’audiovisivo con le sue professionalità e risorse umane impiegate nel settore.

Il Festival è, quindi, stato pensato come un evento per la gente, che preveda un mix di attività quali proiezioni, incontri, masterclass, mostre ed esperienze legate al territorio.
 

Il cuore della manifestazione sarà rappresentato dal concorso, cui prenderanno parte i film selezionati dal comitato d’onore fra le migliori pellicole italiane uscite al cinema nel corso dell’ultimo anno.

Oltre a questi film, poi, verranno mostrati al pubblico anche un film fuori concorso, un’opera prima e un’anteprima, con la possibilità di introdurli attraverso un incontro con i registi e gli attori.

L’edizione del 2021 si terrà a Todi dal 17 al 19 settembre e avrà il carattere di anticipazione rispetto a ciò che realmente accadrà durante il festival a partire dal prossimo anno, quando la manifestazione coprirà un palinsesto di attività della durata di 7 giorni.

Scopri il programma QUI

Per informazioni:
www.umbriacinemafestival.it

Ti potrebbe interessare:
Vedi tutti
Week Hand - Festival del fatto a mano

Week Hand - Festival del fatto a mano

Week Hand, in programma a Foligno, all'interno degli splendidi spazi di Palazzo Trinci, è un contenitore di idee, talenti, creazioni, sperimentazioni e divertimento, tutto dedicato al mondo dell’handmade.

L’intento è di dar vita in Umbria a un grande evento di riferimento per makers, crafter, artigiani e tutto ciò che ruota intorno al concetto di fatto a mano.

Week Hand è una grande piazza creativa, fertile e vivace, che vuol dare al pubblico la possibilità di partecipare alla nuova cultura dell’artigianato, a modelli manifatturieri più sensibili, a stili di vita più consapevoli e a comportamenti di consumo più sostenibili.

L’evento è concepito come una due giorni di mostra mercato, arricchita da laboratori creativi e occasioni di intrattenimento. I visitatori avranno infatti la possibilità di acquistare direttamente le opere create dai crafter, di partecipare ai laboratori creativi e di assistere ad attività di intrattenimento.

Per informazioni:
Pagina Facebook WeekHand

Umbria Green Festival

Umbria Green Festival

La natura fa spettacolo con l’Umbria Green Festival, evento che cerca di coniugare la valorizzazione del patrimonio turistico e artigianale con le tematiche legate al rispetto per l'ambiente e alla tutela del territorio

Il primo festival green in Umbria si terrà dal 26 agosto al 25 settembre tra Narni, Terni, Perugia, Assisi, Spoleto, Deruta, Avigliano Umbro e Monte Castello di Vibio.
In programma concertitavole rotonde, spettacoli teatrali e poetici, momenti di approfondimento letterario e scientifico.

Tra i prestigiosi ospiti della rassegna Alessandro Baricco, Maria Grazia Calandrone, Silvia Girardi, Nicola Gardini, Andrea Cortellessa, Antonella Anedda, Alice, Remo Anzovino, Franco Arminio, Banda Osiris, Paolo Bessegato, Massimo Cacciari, Gabriele Donati, Gabriella Compagnone, Sara Durantini, Simonetta Neri, Marco Frittella, Matteo Giancotti, Ilaria Falini, Marco Goldin, Franco Iseppi, Mario Tozzi, Valerio Rossi Albertini, Massimo Lucarelli, Valerio Magrelli, Michele Mari, Mattia Morretta, Giovanni Mazzitelli, Antonio Pascale, Paolo Repetto, Gabriele Salari, Federico Zatti e tanti altri.
 

Umbria Green Festival nasce per unire tutte le arti e la scienza nel segno della natura. Perché anche la scienza, come l’arte, combatte in nome della bellezza. E lo diceva Paul Dirac, Premio Nobel per la Fisica nel 1933

La grande sfida per Umbria Green Festival sarà quella di mantenere in vita l’equilibrio tra vero e bello su cui l’umanità potrà costruire tutti i suoi successi futuri. Perché c’è un principio di eleganza e bellezza che muove la natura, che guida le teorie, che aiuta a risolvere i problemi, a leggere un libro, a capire l’universo e quasi sempre il vero e il bello convergono.

Umbria Green festival, nel suo piccolo, aiuta a cambiare il mondo, vuole raccontare il futuro. Un futuro sostenibile.

Potete consultare il programma QUI

Per informazioni:
www.umbriagreenfestival.it

Orizzonti Nuovi - L’Arte che Ispira

Orizzonti Nuovi - L’Arte che Ispira

Tre big della canzone italiana d'autore sbarcano ad Acquasparta per Orizzonti Nuovi - L’Arte che Ispira, in programma dal 7 al 12 settembre.

Primo appuntamento martedì 7 settembre (alle ore 21.15) in piazza Federico Cesi con lo spettacolo di Simone Cristicchi Abbi cura di me.
Il festival proseguirà venerdì 10 settembre nello stadio di Acquasparta, dove si esibirà in concerto Niccolò Fabi, sempre alle ore 21.15. 

Il giorno seguente Beatrice Beltrani e Antonio Micori, due artisti acquaspartani conosciuti in tutto il territorio nazionale, porteranno in scena lo spettacolo Che la vita abbia un senso all’interno dei giardini di Palazzo Cesi. 

Il 12 settembre, ancora lo stadio di Acquasparta ospiterà l’attesissimo concerto di Francesco De Gregori che chiuderà il festival.

Prima degli eventi, inoltre, gli artisti incontreranno i ragazzi del paese (quelli di età compresa tra i 13 e i 25 anni) per un vivace dibattito su L’arte che ispira

A fine settembre prenderà il via la fase invernale del progetto che vedrà numerosi appuntamenti rivolti a differenti fasce di età: laboratori teatrali, di arte, scultura e pittura, laboratori sulla carta, sulla danza e sulla musica.

Programma

Per informazioni:
Pagina Facebook Orizzonti Nuovi