Tom search

LA CAPRETTA
tradizione e modernità nel cuore verde d'Italia
Parrano TR
La Capretta è una country house che considera i propri ospiti come amici in visita , accogliendoli in un ambiente che unisce il rispetto delle tradizioni rurali ai più moderni comfort turistici

 La Capretta (www.lacapretta.it) di Parrano (TR), è una country house che consente di scegliere fra l’ospitalità “classica” degli antichi casali della Villa, del Casinetto e della Capretta, e il soggiorno in affitto negli appartamenti nel centro storico del borgo. Gli ospiti vengono considerati come amici in visita, e accolti in un ambiente che unisce il rispetto delle tradizioni rurali ai più moderni comfort turistici; il soggiorno spazia da tranquille giornate in piscina, alle passeggiate a piedi, in bicicletta  e a cavallo, alle frequentazione dei laghetti termali del Bagno del Diavolo, alle gite alle vicine città d’arte, ed è allietato da una ristorazione semplice ma estremamente curata, che utilizza al meglio le eccellenze gastronomiche locali. Parrano è un piccolo comune di alta collina al confine fra quattro provincie : quella di Terni (di cui fa parte) e quelle di Viterbo, Siena e Perugia, che gode di una posizione ottimale per i collegamenti stradali e ferroviari (9 Km dal casello di Fabro dell’A1 e dalla stazione della linea ferroviaria Roma-Firenze). Questa felice collocazione, rende la Capretta la base ideale per visitare luoghi d’arte del Centro Italia: da Orvieto ad Assisi, da Todi a Perugia, da Bolsena a Città della Pieve, da Chianciano alla Val d’Orcia, al convento della Scarzuola mete note in tutto il mondo distano veramente pochi chilometri, e anche Roma e Firenzepossono essere agevolmente raggiunte in meno di due ore.   Anche il territorio comunale è ricco di bellezze naturali (basti citare l'area archeologico-naturalistica delle Tane del Diavolo, di rilevanza europea, o il sito del Monte Peglia, sito Unesco)  e di testimonianze storiche, con un percorso che inizia nella preistoria, si snoda con gli insediamenti etruschi e romani, e prosegue per tutto il Medioevo, con il castello conteso fra Orvieto e Perugia, e una comunità popolosa e vivace, in grado di darsi uno Statuto ancora oggi in grado di stupire per la sua completezza e la sua “modernità”.

Contatti