Asset Publisher

Narni dall’alto

Narni dall’alto

Domenica 24 ottobre la Rocca Albornoz di Narni aprirà la stagione espositiva autunnale con l’inaugurazione della mostra fotografica Narni dall’alto.

Per l'esposizione saranno allestite decine di foto aeree provenienti dall'archivio dell'Aerofototeca Nazionale di Roma che consentiranno a chiunque di ammirare lo sviluppo urbano della città nel corso degli anni con immagini ottenute ad alta quota.

La mostra resterà nelle sale della Rocca Albornoz di Narni fino al 12 dicembre 2021.

Per accedere all’evento è obbligatorio mostrare il Green Pass e prenotarsi scrivendo una email a comunicazione@archeoares.it o contattando il numero +39 389 067258

Locandina

Per informazioni:
www.archeoares.it

Gubbio è… Natale

Gubbio è… Natale

Una nuova edizione di Gubbio è… Natale torna a illuminare dal 20 novembre al 6 gennaio le strade e le piazze della Città dei Ceri che per l’occasione si trasforma nella città del Natale per eccellenza! 

Un’esperienza unica tutta da vivere: incredibili attrazioni, eventi e spettacoli la trasformano in un vero e proprio villaggio incantato ai piedi dell’Albero di Natale fatto di luci, entrato nel Guinness dei Primati come il più grande del mondo, che dal 1981 viene realizzato sulle pendici del Monte Ingino, alle spalle della città.

Alto oltre 750 metri, occupa con i suoi 700 corpi luminosi di vario tipo e colore, un’area di 130mila metri quadrati, nascendo dalle mura della città medioevale fino ad arrivare con la sua grande stella alla basilica del Patrono, Sant’Ubaldo, posta in cima alla montagna, restando acceso nelle ore serali e notturne, come tradizione vuole, ogni anno dal 7 dicembre, vigilia del giorno dell’Immacolata, fino alla fine delle festività natalizie. 

Un’atmosfera da favola arricchirà le bellezze medievali della città con innumerevoli attrazioni pensate per far vivere la magia del Natale a grandi e piccini. 

Tante nuove iniziative e nuove location per il circuito ChistmasLand, con Christmas VR – Santa Cl… House, la Mostra Internazionale di Arte Presepiale, il MUAM – Museo delle Arti e Mestieri, la Ruota Panoramica del Polo Nord, la Slitta di Babbo Natale, il Trenino Gubbio Express Christmas, i presepi e i mercatini dove passeggiare tra ricercati oggetti artigianali, decorazioni natalizie e deliziose specialità culinarie.

Per maggiori informazioni:
www.gubbionatale.it

Festa dell’Olio di Tuoro sul Trasimeno

Festa dell’Olio di Tuoro sul Trasimeno

La Festa dell’Olio di Tuoro sul Trasimeno, il 30 e 31 ottobre, celebra l’olio nuovo esplorando il mondo dell’extravergine di oliva in tutte le sua accezioni. Tantissime le iniziative: convegni, degustazioni, stand gastronomici, concerti e molto altro.

Ecco il programma dell’edizione 2021:

Sabato 30 Ottobre

Ore 11.00
Conferenza Dialoghi sull’olivo, storia e cultura nel nostro territorio (Casina del Sodo)
Relatore Luc Feliziani, Maestro potatore della scuola di potatura a Vaso Policonico

Ore 17.00
Premio Ramoscello d’Olivo (Piazza del Municipio)

Ore 19.00 
Apertura stand gastronomici e mercatini (Parco Il Sodo)
Specialità gastronomiche nei negozi del Centro storico

Ore 20.00
Big Band Swing Dance Night, Trasimeno big band in concerto con scuola di ballo Happy feet swing dance school (Piazza del Municipio)

Domenica 31 Ottobre

Ore 8.30
Ritrovo in piazza
Passeggiata tra gli olivi con bruschetta

Ore 12.30
Pranzo in oliveto (Oliveto di Sanguineto)

Ore 17.00 
Olioween …bruschetto o scherzetto? (Piazza del Municipio)

Ore 19.00 
Apertura stand gastronomici e mercatini (Parco Il Sodo)

Ore 20.30 
Concerto di Freddy and The B Lovers (Piazza del Municipio)

Le attività si svolgeranno nel rispetto dei contenuti di protocolli  e linee guida attualmente in vigore contro la diffusione del COVID-19. Per accedere agli eventi è necessario possedere il Greenpass.

Locandina

Per informazioni:
tel. +39 075 825220 – +39 338 7061086
www.prolocotuorosultrasimeno.it

Frantoi Aperti in Umbria

Frantoi Aperti in Umbria

Dal 30 ottobre al 28 novembre torna Frantoi Aperti in Umbria, evento organizzato dall’Associazione Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, che celebrerà per cinque weekend l’arrivo del nuovo Olio extravergine di oliva nel periodo della frangitura delle olive.  

Novità di questa XXIV edizione sarà lo spin-off Olio a fumetti – LIVE drawing nei frantoi, che animerà i frantoi tutti i sabati della rassegna, dalle ore 11.00 alle ore 20.00, con iniziative che intendono avvicinare due mondi, quello dell’illustrazione e quello dei percorsi enogastronomici. 

I frantoi si trasformeranno in veri e propri laboratori culturali, frutto della sinergia con realtà editoriali, biblioteche, collettivi di artisti, musicisti e grafici, in cui saranno programmati eventi di approfondimento imperniati sul linguaggio del fumetto, percorsi di gioco pensati per i bambini e mostre di tavole e vignette a fumetti a cura della Biblioteca delle Nuvole, incentrate sul rapporto "storico" tra l'olio e l’Umbria.

L’inedita iniziativa avrà un suo corollario nel mese di febbraio 2022 quando, in occasione dell’Anteprima Olio Dop Umbria, verrà premiata l’illustrazione più rappresentativa dell’olio umbro, elaborata durante il live drawing nei frantoi, che sarà adottata dallo spin-off culturale Olio a Fumetti fino all’anno successivo.

Tutti i fine settimana di Frantoi Aperti in Umbria, saranno poi scanditi da appuntamenti destinati a valorizzare la celebrata tradizione olivicola umbra. In programma, attività outdoor adatte a tutta la famiglia come le visite nei frantoi aderenti, accompagnate da degustazioni di olio e.v.o.; le passeggiate a piedi tra gli ulivi e tour in bicicletta o mountain bike con merenda in frantoio; gli itinerari alla scoperta delle Cultivar dell’Umbria (Moraiolo, San Felice, Dolce Agogia e Rajo), i Suoni degli ulivi secolari (l’ulivo di Sant’Emiliano a Trevi, l’ulivo di Macciano a Giano dell’Umbria, l’ulivo di Villafranca di Panicale e l’ulivo di Rajo di Amelia), i concerti e gli spettacoli musicali nei borghi aderenti, le visite guidate nei centri storici e nei musei tematici, la raccolta delle olive, gli assaggi di pane e olio nelle piazze, le aperture straordinarie di castelli e palazzi e le tante iniziative immaginate per coinvolgere i più piccoli. 

In questo scenario giocheranno un ruolo di primo piano anche l’arte e la letteratura. In occasione dei cinque weekend ci sarà infatti l’appuntamento con #CHIAVEUMBRA | IN NATURA - Sperimentazioni artistiche nel Paesaggio Olivato, manifestazione di arte contemporanea organizzata da Palazzo Lucarini Contemporary, che offrirà chiavi di accesso inedite e sperimentali sul territorio umbro, la natura e il rapporto uomo-ambiente.

In questa ottava edizione, gli artisti incontreranno il pubblico lungo i percorsi e i sentieri dei comuni coinvolti nella manifestazione, presentando personalmente azioni artistiche o piccoli interventi in natura. Il pubblico potrà così vivere un'inedita esperienza di incontro e contatto con l'ambiente grazie al filtro di opere d'arte realizzate con elementi naturali. 

Le piazze dei borghi ad alta vocazione olivicola, aderenti a Frantoi Aperti, oltre ad ospitare piccoli eventi, esposizioni di artigiani di Olio di Qualità e di altri prodotti enogastronomici, quest’anno saranno veri e propri luoghi di sperimentazione sonora, dove il pubblico sarà protagonista attivo di esperienze musicali in cerchio (Drum Circle, danze, canti). 

In alcuni borghi verranno messi in scena racconti teatralizzati da Maurizio Pescari, giornalista e scrittore, tratti dal suo libro L’olio e gli altri ingredienti della nostra vita. In un dialogo vivo e accattivante con olivicoltori, imprenditori agricoli, chef, storici delle tradizioni popolari e esperti di marketing, Pescari illustrerà storie di persone e di terre, trattando l’olio e la diffusione della sua cultura da prospettive a volte consuete e a volte originali, interagendo con persone di volta in volta diverse per mestiere e preparazione.

Nei cinque fine settimana di Frantoi Aperti in Umbria infine i 32 ristoranti del circuito Umbrian #EVOOAmbassador. Testimoni di oli unici, proporranno menù di terra e di lago in abbinamento con gli oli e.v.o. di qualità dei produttori aderenti a Frantoi Aperti 2021, gli oli saranno “raccontati” grazie alla presenza dei produttori nei ristoranti.

Maggiori dettagli sul programma saranno presto online su:
www.frantoiaperti.net

Per info sulle passeggiate a piedi:
https://www.frantoiaperti.net/passeggiate-a-piedi/

Per info sui tour in bicicletta:
https://www.frantoiaperti.net/passeggiate-in-bicicletta/

 

Zafferiamo 2021

Zafferiamo 2021

Ottobre è il mese dello zafferano: è proprio in questo periodo che inizia la raccolta dei fiori e per l'occasione torna a Città della Pieve Zafferiamo, la mostra mercato dedicata allo zafferano purissimo in fili.

Il Croco di Pietro Perugino sarà protagonista dal 22 al 24 Ottobre di questa speciale manifestazione dedicata all’antico Oro Rosso… così come rosso è anche l'ospite d'onore di questa edizione: il Peperoncino

La pregiata spezia che già dal XIII secolo risultava essere una delle maggiori fonti commerciali di Castel Della Pieve, invaderà il centro storico con una mostra mercato e una serie di eventi volti a valorizzarne a 360° gradi il gusto, le proprietà antidepressive e addirittura afrodisiache e gli innumerevoli impieghi, apprezzandone non solo l’aspetto culinario, ma anche il suo impiego in ambito artistico. 

Saranno allestiti numerosi stand espositivi, informativi e aperti alla vendita, dove poter ammirare, degustare e acquistare prelibatezze, osservare l'arte dei pizzi e partecipare a corsi intensivi di ricamo a Punto Perugino, laboratori e visite nei campi urbani del Croco con raccolta dei fiori, sfioratura ed essiccazione dello zafferano. 

Coinvolta nella manifestazione tutta Città della Pieve: sarà infatti possibile trovare presso le attività commerciali tanti prodotti a tema, così come nei ristoranti che renderanno omaggio allo zafferano locale proponendo sfiziosi menù con piatti della cucina tradizionale in cui la colorata spezia sarà protagonista indiscussa!

Locandina

Per informazioni:
www.zafferanodicittadellapieve.it

Mostra Mercato dei funghi e delle erbe spontanee

Mostra Mercato dei funghi e delle erbe spontanee

Dal 30 ottobre al 1 novembre torna a Spoleto l’attesissima 26^ Mostra Mercato dei Funghi e delle Erbe spontanee, un importante appuntamento volto a promuovere la conoscenza delle risorse naturali del territorio, il rispetto per la natura e l’utilizzo di questi prodotti non solo in ambito gastronomico, ma considerandone anche gli aspetti medicinali, come la fitoterapia e la medicina ayurvedica.

Tre giorni per visitare la città e le sue bellezze artistiche e per degustare le migliori specialità culinarie del territorio preparati dalle pro loco della Valle Spoletana.

La Mostra mercato, che si svolgerà a Piazza Garibaldi e all’Auditorium della Stella, prevede l’esposizione di funghi ed erbe spontanee raccolte da appassionati ed esperti, ma anche eventi e convegni organizzati dall’Università dei Sapori e dal Cedrav, oltre alle mostre micologiche e di erbe spontanee eduli per una manifestazione che unisce le tradizioni, le innovazioni e le curiosità e che appassionerà grandi e piccoli tanto spazio sarà dedicato all’intrattenimento e al divertimento dei visitatori. 

Una piccola anticipazione di questo viaggio attraverso i sapori del territorio è prevista per il 24 ottobre con la Giornata delle castagne, dedicata alla raccolta di castagne e  funghi sotto i castagneti secolari di Montebibico, alla quale seguirà un ricco pranzo tradizionale.

Per informazioni:
www.comune.spoleto.pg.it

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Spoleto

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Spoleto

Passeggiare è un ottimo modo per conoscere le città fuori dai circuiti tradizionali, alla scoperta degli angoli più nascosti, di quelli meno noti o di quelli più conosciuti osservati da una diversa prospettiva.

Motivo per cui Spoleto, in occasione della XVIII Giornata Nazionale del Trekking Urbano, ha scelto una speciale e insolita perlustrazione del rapporto tra la città e il teatro - un binomio storico e identitario - indagato però da una prospettiva particolare. 

Un cammino di scoperta che si svolge nel dietro le quinte del Teatro (inteso sia come forma artistica e rappresentativa sia come luogo fisico e architettonico), in compagnia di figure di spoletini più o meno noti che ad esso hanno legato indissolubilmente il loro nome. 

Un viaggio per conoscere meglio aspetti e particolarità di una lunga e gloriosa tradizione teatrale con particolare riguardo alle maestranze spoletine, così come scorci inediti, prospettive particolari e insoliti dettagli dei tre magnifici teatri di Spoleto, il tutto accompagnato da una narrazione di fatti poco noti, misconosciute curiosità, gustose spigolature spesso specchio della spoletinità, raccontata attraverso personaggi popolari e singolari della Spoleto del recente passato.

Programma 

Ore 10.00 - Incontro in piazza Libertà, accesso al Teatro Romano: storia del teatro e delle sue vicende archeologiche e artistiche.

Ore 11.00 - Continuazione del trekking in direzione del Teatro Nuovo e rievocazione di alcuni episodi legati al dietro le quinte degli spettacoli e il ruolo dei tecnici e delle maestranze.

Ore 12.00 - Proseguimento verso piazza Duomo e visita del Teatro Caio Melisso con accesso eccezionale ad alcuni luoghi del palcoscenico. Per l’occasione verrà celebrata attraverso la lettura di Fausto Manasse la figura di Alberto Talegalli.

Tempo di percorrenza: 3 ore ca. 
Lunghezza: 1,5 km (prevalentemente pianeggiante, presenza di scalini all’interno dei teatri)
Difficoltà: bassa
Punto di partenza da piazza della Libertà (cancello del teatro Romano, angolo palazzo Ancaiani).
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. Per partecipare è necessario essere in possesso del Green Pass.

Per informazioni:
tel. +39 0743 218620 – info@iat.spoleto.pg.it
www.comune.spoleto.pg.it 

You might be interested:
See all
Giornata nazionale della camminata tra gli olivi

Giornata nazionale della camminata tra gli olivi

Domenica 24 ottobre il Comune di Spoleto aderisce per il quinto anno consecutivo alla Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi.

L’evento è promosso dall'Associazione Nazionale Città dell’Olio con lo scopo di divulgare la cultura dell'olivo e dell'olio di oliva di qualità, la tutela e la promozione dell'ambiente e del paesaggio olivicolo e la diffusione della storia dell'olivicoltura.

La camminata di quest’anno, lungo i colli tra Terraia, Poggiolo e San Brizio, oltre alla qualità dell’olio dei Colli Assisi-Spoleto, permetterà di conoscere ville storiche e piccole pievi di campagna oggetto di grande devozione popolare.

Lungo il percorso si alterneranno oliveti, campi e profumi della macchia mediterranea, a testimonianza del rispetto per la biodiversità che le aziende agricole del luogo dimostrano verso la loro terra. Al termine sarà possibile degustare i prodotti del costituendo distretto biologico a cura della Pro Loco di San Brizio.

Il tracciato è di circa 8 km per un tempo di percorrenza di 3 ore. Il punto di ritrovo per la partenza, prevista per le ore 9.00, sarà la sede della Pro Loco di San Brizio in largo Walter Tobagi.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria e obbligo di Green Pass (tel. +39 0743 218620 – email info@iat.spoleto.pg.it

In caso di maltempo il Comune di Spoleto posticiperà l’iniziativa comunicando appena possibile la nuova data.

Per informazioni:
www.comune.spoleto.pg.it

You might be interested:
See all
Festivol 2021

Festivol 2021

Trevi, la Capitale dell’Olio, festeggia l’olio nuovo e la prima spremitura con Festivol, tra olio, arte, musica e papille, l’ormai consolidato appuntamento che fa parte del cartellone di Frantoi Aperti, la manifestazione regionale dedicata all’olio extravergine di oliva che si terrà in Umbria a partire dal 30 ottobre.

In questo mese di pieno autunno inizia la raccolta, le colline che adornano Trevi si agghindano di scale, teli e canti popolari e il profumo che inebria le strade e le vie della città e di tutto il territorio è quello dell'olio nuovo che esce dai frantoi per arricchire le tavole delle case e delle locande. L'olio e.v.o. elogia una terra e racconta l'ulivo come il protagonista di una tradizione ormai centenaria.

Il 30 e il 31 ottobre la città ospiterà tre Mostre Mercato in tre diverse location: il Mercatino delle Pulci in Piazza Garibaldi, un'occasione per poter ricercare e trovare piccolo antiquariato, rigatteria, artigianato e tante altre curiosità, la Mostra Mercato dei Presidi Slow Food in Piazza Mazzini e la Mostra Mercato di Olio Extravergine d'Oliva delle colline di Trevi a Villa Fabri.

Nelle due giornate saranno organizzate attività all'aria aperta come il Trekking alla scoperta delle zone di produzione del sedano nero con visita alla chiesa di S. Maria di Pietrarossa e Oliotrekking della Fascia Olivata.
Immancabile la visita ai Frantoi tramite il servizio navette, con degustazione di olio e in occasione di Frantoi Aperti in Umbria in prossimità degli ulivi secolari più rappresentativi della regione sarà organizzata la mini rassegna Suoni dagli Ulivi Secolari che vedrà protagonista l'Ulivo di Sant'Emiliano.

La regina della giornata sarà ovviamente la cucina tradizionale, con laboratori di cucina A lezione di sedano.

Tante le occasioni per assaggiare l'eccellenza di Trevi e i prodotti tipici del suo territorio, la Bruschetta in piazza, la degustazione guidata di Oli EVO della Fascia Olivata Assisi – Spoleto a Villa Fabri e gli abbinamenti eno-gastronomici di Palazzo Lucarini. Per i più piccoli è prevista la Degustazione Junior, un laboratorio di assaggio a cura di Slow Food Umbria.

Restando in tema di cucina tutti i ristoranti Trevi proporranno variazioni gastronomiche a base di sedano nero e olio extravergine di oliva di Trevi.
Ma non si parlerà solo degli aspetti culinari dell'Olio di Trevi, ma anche di benessere e cosmesi, di prodotti per la cura del corpo realizzati con esso e del loro utilizzo in un momento di relax tra massaggi al viso e alle mani.
Immancabili gli eventi storico-culturali ,tra estemporanee di pittura a Villa Fabri a cura di Carapace Mac Art, laboratori didattici al Museo di San Francesco e Conferenze al Teatro Clitunno.
Menti Associate e il Complesso Museale di San Francesco per l’occasione propongono due giornate immerse tra laboratori e workshop dedicati all'eccellenza di Trevi. I laboratori sono improntati sulla storia della coltivazione millenaria dell'ulivo con racconti e giochi sensoriali che andranno a stimolare il senso dell'olfatto, mentre il Workshop sarà un tributo all'ulivo, a Dante e alla tipografia trevana che, grazie ai suoi caratteri, permise la stampa della prima edizione della Divina Commedia avvenuta a Foligno.

Il pomeriggio del 31 il Museo organizzerà una fantastica sorpresa per i più piccoli, Halloween al Museo. Museo per bambini coraggiosi, un'avvincente caccia al tesoro all'interno del museo.

Programma

Per informazioni:
www.festivol.it 

Festa del Bosco

Festa del Bosco

Dal 29 ottobre al 1° novembre, lo storico borgo di Montone, tra i Borghi più Belli d’Italia, ospita la 37° edizione della Festa del Bosco, una delle più suggestive e autentiche iniziative d’autunno in Umbria, che valorizza le piccole produzioni autoctone.

La Festa del Bosco è una tradizione per la gente del luogo, come tradizione è che gli artigiani dell’enogastronomia e gli artigiani del saper fare vadano ad accendere le luci delle vecchie cantine che si affacciano nelle piazzette e nei vicoli del borgo. 
Da 37 anni Montone, borgo nascosto tra le colline ed i boschi della Valle del Carpina, celebra i frutti del bosco e del sottobosco, le castagne, i funghi, i tartufi e gli altri prodotti. L’evento è da sempre anche l’occasione per dare visibilità ai pochi artigiani veri, rimasti sparsi nei territori limitrofi, che espongono quindi prodotti unici e rari, fatti a mano, come un tempo: ricami, oggetti in ferro battuto e in legno intarsiato, ceramiche d’artista e di artigiano; un vero censimento e giacimento di piccole aziende di produzione locale.

Durante le giornate di evento verranno presentati dei prodotti e produttori particolari: il Pastore di Montone, pastore sardo trasferitosi negli anni 60 in Umbria, i produttori di salumi da filiera locale, di marmellate, di mieli, di olio e.v.o. della monocultivar autoctona La Gentile di Montone, una varietà in via di estinzione, e di Vinosanto da Uve Affumicate dell’Alta Valle del Tevere, Presidio Slow Food, prodotto da famiglie che hanno conservato botti anche centenarie e lievito madre tramandato dagli avi.

Collateralmente alla mostra mercato, durante i quattro giorni, oltre alle degustazioni non mancheranno le visite guidate, le passeggiate a piedi e a cavallo nei boschi, le mostre fotografiche e le esposizioni personali.

Importanti momenti verranno rivolti alla salvaguardia delle piccole produzioni di alta qualità, con un incontri e degustazioni dedicate e con un approfondimento sui frutti antichi. Accompagnati da Isabella Dalla Ragione della Fondazione Archeologia Arborea, il progetto di ricerca di antiche varietà di frutta locali culminato in un Parco di Archeologia Arborea che si trova nei pressi di Montone, sarà possibile scoprire come lo studio delle opere d’arte rinascimentali abbia aiutato i ricercatori nell’identificazione di antiche varietà di frutta e specie arboree autoctone, che in alcuni casi sono poi state recuperate e coltivate affinché non si perdessero.

Tante le proposte dedicate ai più piccoli: dai giocolieri e trampolieri in strada, agli spettacoli con le bolle di sapone, dalle letture animate e proiezioni di corti per ragazzi a cura di Umbria Film Festival, agli spettacoli di marionette Giacomino ed il fagiolo Magico (sabato 30 ottobre ore 16.00) e Cappuccetto Rosso (lunedì 1° novembre ore 16.00) a cura di Tieffeu – Teatro di Figura Umbro, allo spettacolo di teatro ragazzi vincitore del Premio Scenario Infanzia 2017 dal titolo Da dove guardi il Mondo? di e con Valentina Dal Mas (domenica 31 ottobre ore 16.30 e ore 19.00).

Ogni giorno diverse street band animeranno le vie del centro storico. Spazio al rock indipendente sarà dato con una minirassegna curata dall'etichetta To Lose La Track presso la Chiesa di Santa Caterina.
Sabato 30 ottobre spazio all’arte con IN(K) The Wood, la performance di disegno dal vivo degli artisti del collettivo Becoming X che produrranno opere su legno che andranno poi ad animare i boschi che circondano il borgo di Montone in una sorta di percorso di Land Art; mentre domenica 31 ottobre alle ore 19.30 il suggestivo spettacolo notturno con i droni Luci nel cielo di Montone.

Per informazioni:
www.comunemontone.it 

You might be interested:
See all
La cultura non si ferma

La cultura non si ferma

La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili - William S. Burroughs

Un ricco programma di iniziative, tra ottobre e novembre, con incontri, escursioni e visite guidate tra storia e natura in compagnia dell'Associazione Acqua. Un viaggio in diverse località dell’Umbria, da Acquasparta a Massa Martana, da Baschi a Montecchio, da Todi a Monte Castello di Vibio, passando dal Parco Fluviale del Tevere, alla scoperta di borghi, visuali panoramiche, siti storico-archeologici, ambienti naturali e borghi fantasma.

L’iniziativa rientra nell'ambito di Humbria2O e Terre dei Borghi Verdi. Il primo è un progetto di diffusione della cultura e del patrimonio umbro che coinvolge otto comuni, con Foligno capofila, e 14 musei per un programma ricchissimo di attività con un minimo comune denominatore: H²O, ossia l’acqua. Dall’acqua è nata la vita e dall’acqua si vuole ripartire, quale elemento fondante della storia complessa che unisce i territori del progetto.


Terre dei borghi Verdi è un progetto di Turismo lento promosso dai diciassette comuni dell’Umbria meridionale: Acquasparta, Alviano, Amelia, Attigliano, Avigliano Umbro, Calvi dell’Umbria, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montecchio, Narni, Otricoli, Penna in Teverina, San Gemini, Stroncone e Terni.
Un prodotto creato con l’intento di offrire al turista un’esperienza all’insegna del relax, trovando il giusto ristoro per la mente ed il corpo, attraverso la natura, le camminate, lo sport ed i piatti autentici della nostra tradizione.

Questi i prossimo appuntamenti:

Il Tevere, l'Area Archeologica di Scoppieto e la Terra Sigillata dei Plotidii
Sabato 9 ottobre – ore 15.00
Baschi, da Civitella del Lago fino all’Area archeologica di Scoppieto, nel Parco Fluviale del Tevere
Lunghezza escursione: 6 km
Categoria E (percorso escursionistico)
Gratuito su prenotazione (+39 335 7267594 - antiquariumbaschi@gmail.com)

Scoppio, il borgo fantasma. Trekking sui Monti Martani
Domenica 10 ottobre – ore 9.00
Trekking sulla montagna di Acquasparta
Lunghezza escursione: 7 km ad anello
Categoria E (percorso escursionistico)
Gratuito su prenotazione, max 30 partecipanti (+39 351 7031853 - infopalazzocesi@gmail.com)

Consultate QUI il Programma completo

Per informazioni:
Pagina Facebook Associazione Acqua

Vivosòno

Vivosòno

L’Auditorium Santa Cecilia a Perugia torna a risplendere nel segno della sua vocazione musicale, ospitando i principali concerti della nuova Stagione Artistica VivoSòno, promossa dall’Associazione Musicittà.

Quattordici gli appuntamenti concertistici della rassegna dedicata alla musica lirica, barocca e corale e alle performance di danza contemporanea, sempre dal vivo e sempre gratuiti, con oltre quaranta artisti di alto livello.

Il concerto inaugurale, in programma giovedì 28 ottobre, coinvolge due eccezionali artisti di fama internazionale. Nel 2020 Mark Milhofer (tenore) e Marco Scolastra (pianoforte) hanno unito le loro ricche e preziose esperienze per registrare sotto l’ediga della Brilliant Classic l’intero ciclo di Folk Songs di Benjamin Britten, compositore per il quale il tenore rappresenta oggi un punto di riferimento per l’esecuzione. 

Gli altri eventi della stagione artistica si terranno in alcune location d’eccellenza dell’Umbria: il Teatro Cesare Caporali di Panicale, l’Auditorium San Domenico di Foligno, la Chiesa di San Leonardo di Assisi e infine la Collegiata di Santa Maria Maggiore e San Nicola a Collescipoli.

Locandina

Per informazioni:
perugiacomunica.comune.perugia.it

Autunno in Umbria

Autunno in Umbria

Esperienze a piedi, in compagnia delle guide esperte de I Tuoi Cammini, alla scoperta della natura umbra, delle eccellenze enogastronomiche e degli eventi culturali in collaborazione con Frantoi Aperti in Umbria, la Festa del Bosco di Montone, Festivol a Trevi e di altre iniziative su tutto il territorio regionale.

L’autunno in Umbria offre un arcobaleno naturale fatto di colline coperte da argentei olivi, vallate di rosseggianti vigneti, boschi in pieno foliage, spettacolo incredibile che si nutre delle variazioni delle foglie che da verdi diventano gialle, arancioni, rosse e infine marroni, creando una meravigliosa tavolozza di tonalità cangianti.

L’autunno è il periodo dell’anno in cui camminare per godere appieno della natura umbra, dei sentieri, dei borghi medievali, ma anche dei prodotti enogastronomici del territorio regionale, grazie alle escursioni guidate e di esperienze a contatto con la natura in programma per i mesi di ottobre e novembre.

Si inizia domenica 10 ottobre, con un trekking nei boschi che circondano il piccolo borgo di Pietralunga, immerso nella natura della Valle del Carpina, una delle tappe dei pellegrini che percorrono il cammino di San Francesco; è noto per la produzione della patata bianca DE.CO, ma i boschi circostanti sono ricchi di tartufi. Al termine della passeggiata, sarà infatti possibile partecipare alla caccia al tartufo, guidati da esperti cavatori, che terminerà con una degustazione del prezioso tubero.

Domenica 24 ottobre è in programma un trekking nel Parco del Monte Peglia presso la Riserva M.A.B. (Man And Biosphere) dell’UNESCO, con partenza dal Parco dei Sette Frati. La Riserva del Monte Peglia, proclamata nel 2018 come Patrimonio UNESCO, si trova alla confluenza del fiume Tevere e del fiume Peglia. Il territorio, un antico vulcano oggi spento, è caratterizzato da un sistema ellittico di colline circondate su tre lati dalla confluenza dei due fiumi, tra le quali emerge il Monte Peglia. Il suo ecosistema è costituito da una vasta area boschiva con un’importante presenza di fauna, flora e funghi. Le aree interessate dal riconoscimento UNESCO, sono quelle dei comuni di San Venanzo, Orvieto, Parrano e Ficulle

Domenica 31 ottobre sarà la volta di Trevi dove, grazie alla collaborazione con l’evento Festivol, ci sarà un trekking tra gli olivi della Fascia Olivata Assisi – Spoleto, proclamata dalla FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, Patrimonio agricolo di importanza mondiale. Durante il trekking sarà possibile osservare la raccolta delle olive e al termine dell’escursione ci sarà un assaggio di olio e.v.o. appena franto.

Lunedì 1° novembre il trekking proposto in collaborazione l’evento Festa del Bosco di Montone porterà ad attraversare i boschi che circondano uno dei Borghi più Belli d’Italia, immerso nelle verdi colline in quella zona dell'Umbria settentrionale conosciuta come Alta Valle del Tevere. Al termine dell’escursione ci sarà un assaggio di prodotti autunnali del bosco.

Per tutto il mese di novembre poi saranno proposti trekking in concomitanza degli eventi che fanno parte del cartellone della manifestazione Frantoi Aperti in Umbria.

Per informazioni e prenotazioni:
www.ituoicammini.com 

Autogiro e Motogiro d’Italia

Autogiro e Motogiro d’Italia

Faranno tappa a Todi, martedì 12 ottobre alle ore 15.30 in Piazza del Popolo, le Rievocazioni Storiche dell’Autogiro d’Italia e del Motogiro d’Italia 2021.

La manifestazione, che gode del supporto tecnico della Benelli e logistico della Repubblica di San Marino e dei comuni di Todi, Grosseto, Ascoli Piceno e Misano Adriatico, supera i cento iscritti nella categoria moto e i cinquanta nella categoria auto.

Tanti infatti i partecipanti inglesi, olandesi, tedeschi, francesi, spagnoli, norvegesi, statunitensi e sudamericani che, insieme al nutrito gruppo di italiani, saranno in sella e a bordo dei loro bolidi. Un evento unico al mondo che riunisce, in un unico percorso, motociclisti su esemplari d’epoca e attuali ed equipaggi automobilistici in gara nella terza edizione dell’Autogiro d’Italia.

Una carovana multicolore che per sei giorni attraverserà tutto il centro Italia dal mar Adriatico al Tirreno e viceversa, dove sarà possibile ammirare le moto e le auto che hanno fatto la storia della motorizzazione a livello mondiale.

I partecipanti, fra i quali anche l’ex iridato Pierpaolo Bianchi, sono partiti lunedì dall’Autodromo di Misano per la prima tappa che si è conclusa a San Marino dopo oltre 250 chilometri, da qui i concorrenti raggiungeranno Todi dopo aver percorso circa 320 chilometri.

Gran parte di questa seconda frazione si svolge in Umbria, infatti la carovana dopo aver superato il valico di Bocca Trabaria, dove è in programma la prima delle tre prove speciali cronometrate, scenderà a Città di Castello, quindi proseguirà per Gubbio, Assisi, Spello, Torgiano fino a concludersi in Piazza del Popolo a Todi.

L’arrivo dei primi concorrenti è previsto per le ore 15.30 e si protrarrà fino le 17.00 circa. Dalla cittadina umbra si ripartirà mercoledì mattina in direzione Grosseto dopo aver toccato città storiche importanti della provincia di Terni, Viterbo e gran parte della Maremma per un totale di 245 km.

Per informazioni:
www.motogiroitalia.it

Eurochocolate 2021

Eurochocolate 2021

In una versione eccezionalmente indoor, negli spazi di Umbriafiere a Bastia Umbra, dal 15 al 24 ottobre va in scena la 27° edizione di Eurochocolate, la kermesse internazionale dedicata al cioccolato che nel 2022 tornerà nel centro storico di Perugia con una doppia edizione. La prima dal 31 Marzo al 3 Aprile, in prossimità della Pasqua, con un Eurochocolate “A passo d’uovo”, mentre dal 14 al 23 Ottobre si terrà la tradizionale dieci giorni con il consueto format che ha reso celebre l’evento in tutto il mondo.

Un’edizione dunque straordinaria quella del 2021, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza previsti per il settore fieristico. Così, per la prima volta nella sua storia, Eurochocolate esce dal centro storico di Perugia, che comunque ospiterà un episodio simbolico in Piazza IV Novembre, a testimoniare il forte legame con quella che ogni anno a Ottobre si trasforma in una vera e propria Capitale del Cioccolato.

Ad accompagnare l’annuncio di questa importante scelta arrivano, puntuali come sempre, una serie di esclusive immagini e un claim, scelti per richiamare l’attenzione delle migliaia di appassionati che nel 2020 hanno dovuto rinunciare al goloso evento: scatole in latta colme di cioccolatini, crema spalmabile, tavolette e… l’ironica frase Ne abbiamo piene le scatole.
 

I tre padiglioni di Umbriafiere accoglieranno altrettante coloratissime aree tematiche caratterizzate da importanti scenografie: Chocolate Experience, Chocolate Show e il Funny Chocolate.

Didattica, intrattenimento, degustazioni guidate, gioco, laboratori per bambini, animazione e un grande mercato del cioccolato accompagneranno la visita dei chocolovers che potranno accedere ordinatamente all’evento grazie alla messa a punto di un servizio di controllo degli accessi che farà anche leva sul ticketing (su prenotazione, a partire dai prossimi giorni, e sul posto durante l’evento) accompagnato da golosi omaggi.

Scaricate il Programma QUI
    
Per informazioni:
www.eurochocolate.com

Filarmonica Umbra 2021/22

Filarmonica Umbra 2021/22

Dal 15 ottobre al 6 dicembre il Teatro Sergio Secci di Terni ospita la 47° edizione della stagione concertistica dell’associazione Filarmonica umbra che avrà come titolo Ribirth, ossia rinascita.

Saranno sette i concerti in programma come i sette colori dell’arcobaleno, con la speranza di poter tornare ad ascoltare musica dal vivo senza più limiti. Le scelte musicali sono state accuratamente selezionate per soddisfare ogni fascia d’età.

Si spazierà dal celestiale clarinetto mozartiano al gipsy jazz di Django Reinhardt, passando dalla Ciaccona bachiana sul suggestivo violoncello piccolo di Mario Brunello, da originali echi danteschi sull’amore con la voce fuori campo di Andrea Camilleri, da follie geniali nelle parole e nella musica di Alberto Savinio, dai tanti volti della musica americana del novecento attraverso quattro sax, per approdare ad un family concert su Cenerentola e su Rossini, che farà sognare anche i più piccoli con meravigliose fiabe incantate.

Locandina

Per informazioni:
www.filarmonica-umbra.com

Luoghi invisibili

Luoghi invisibili

Perugia e la sua storica Università aprono al pubblico tanti luoghi dell'arte e della cultura solitamente inaccessibili e poco conosciuti al pubblico.

Dal 7 al 10 ottobre e dal 14 al 17 ottobre Luoghi invisibili torna ad aprire le porte di chiese e musei, siti storici e palazzi di pregio artistico. In programma aperture straordinarie, visite guidate, passeggiate e percorsi fitness tra le bellezze dell’acropoli umbra e i palazzi dell'antico Ateneo.

Tra i super classici targati Luoghi Invisibili ci sono anche quest’anno le visite con il padrone di casa (le sale di Palazzo dei Priori, l’Arco Etrusco e la loggia di Palazzo Brutti, Palazzo della Penna, il Complesso monumentale di San Pietro e il Cimitero monumentale). Tornano anche la visita alla Casa Massonica di Perugia e l’appuntamento con la Pelossissima, la tradizionale passeggiata con i nostri amici a 4 zampe tra le bellezze dell’acropoli.

Tra le novità, invece, il pozzo etrusco di via Sant’Agata, le visite dinamiche di Perugia in movimento in compagnia di guida turistica e personal trainer, e naturalmente le visite delle sedi storiche e dei luoghi della cultura che l’Università degli Studi di Perugia ha aperto al pubblico per l’occasione: Palazzo Murena, sede del Rettorato; Palazzo Manzoni, sede del Dipartimento di Lettere-lingue, letterature e civiltà antiche e moderne; Palazzo Florenzi - ex Danzetta presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze umane, sociali e della formazione; il Mosaico di Santa Elisabetta presso il Dipartimento di Chimica, biologia e biotecnologie; la palazzina di Geologia del Dipartimento di Fisica e Geologia; la Gipsoteca Greco-Etrusco-Romana al Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams); i laboratori per le strutture e gli acquedotti del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA).

Consultate il programma QUI

Per informazioni:
www.luoghiinvisibili.it

You might be interested:
See all
Perugia Giornata Nazionale del Trekking Urbano

Perugia Giornata Nazionale del Trekking Urbano

Domenica 31 ottobre torna anche a Perugia la Giornata Nazionale del Trekking Urbano, l’appuntamento annuale per riscoprire a passo lento, valorizzare e diffondere l’anima green e sostenibile delle città italiane in tutte le sue sfumature naturalistico- emozionali. 

L’iniziativa, promossa dal Comune di Siena, coinvolge quest’anno ben 76 comuni di 17 regioni diverse e offrirà a residenti e visitatori un’occasione unica per scoprire curiosità, angoli meno conosciuti e scorci autentici delle città lontani dai circuiti turistici più tradizionali. 

Perugia, tra genio e follia è un itinerario guidato, a passo di trekking, attraverso piazzette, vicoli e scalette nel cuore antico della città, alla ricerca di tre personaggi che hanno lasciato una traccia nella memoria e nella storia di Perugia.

Un attore darà voce alle storie di Francesco Maturanzio, umanista e scrittore di cronache perugine tra ‘400 e ’500; di Orazio Antinori, geografo ed esploratore; e di Luisa Spagnoli, un nome e un successo che dura fino ai giorni nostri.

Il trekking della durata prevista di due ore e mezzo, coprirà un tragitto di media difficoltà per circa 4 km.

La partecipazione è gratuita, ma a numero chiuso. La prenotazione è obbligatoria. I partecipanti dovranno esibire il Green pass.

Per informazioni:
turismo.comune.perugia.it

You might be interested:
See all
Giornate FAI d’Autunno in Umbria

Giornate FAI d’Autunno in Umbria

Sabato 16 e domenica 17 ottobre torna il weekend dedicato alla bellezza con le Giornate d'Autunno del FAI-Fondo Ambiente Italiano.700 luoghi del Bel Paese inaccessibili o poco valorizzati da scoprire attraverso occhi nuovi e prospettive insolite. Tante le aperture straordinarie in Umbria. 

Un'occasione unica per scoprire i luoghi del patrimonio culturale umbro solitamente chiusi al pubblico, il tutto in piena sicurezza. Tra i luoghi aperti ci saranno palazzi, ville, chiese, castelli, aree archeologiche, musei e siti militari, che saranno mostrati attraverso lo sguardo curioso e originale dei giovani volontari del FAI.

Non mancheranno itinerari nei borghi, percorsi naturalistici e visite a luoghi “verdi” spesso sconosciuti agli stessi abitanti delle città coinvolte, nel solco del crescente impegno della Fondazione per la diffusione di una più ampia “cultura della natura”. 

In Provincia di Perugia porte aperte al Bosco di San Francesco ad Assisi, per  un percorso  tra storia, natura e spiritualità attraverso i 64 ettari di terreni boschivi, campi coltivati, pareti di pietra rosa, radure e oliveti che il FAI hai interamente recuperato. 

A Bevagna, nella Tenuta Castelbuono, si potrà ammirare il Carapace di Arnaldo Pomodoro, nato dal sogno della famiglia Lunelli di vedere realizzata una cantina che fosse uno scrigno per il vino. A Gubbio sarà organizzata una visita guidata alla Chiesa di Santa Croce della Foce, tra i luoghi cardine della devozione eugubina. 

A Todi si andrà alla scoperta di Palazzo Atti-Pensi, appartenente a una delle casate più potenti della città.Costruito nel 1552, costituisce un esempio di rara bellezza tra i palazzi rinascimentali della città. In occasione delle Giornate FAI d’Autunno si avrà l’opportunità di visitare il piano nobile, con i vari cicli di pitture e collezioni d’arte, e il piano terra dove è stata recentemente inaugurata la Galleria d’arte contemporanea Giampaolo Abbondio.

Ad Assisi sono in programma una passeggiata culturale nella parte alta della città e una visita alla torre campanaria della Cattedrale di San Rufino, tra le più antiche della regione. Le vie e le piazze di Foligno saranno protagoniste di un tour alla scoperta dei nomi di alcuni personaggi illustri a cui sono state dedicate.

A Perugia sarà aperto e visitabile il Complesso di Santa Giuliana, uno dei più importanti esempi di architettura cistercense in Italia risalente al XIII secolo, costituito dalla chiesa e dall’ex monastero femminile. Al suo interno conserva un magnifico chiostro attribuibile a Matteo Gattapone. Inoltre, sarà possibile visitare in anteprima la Biblioteca degli Arconi, collocata nella parte basamentale del complesso del Palazzo di Giustizia.

A Sellano sarà possibile partecipare a un’escursione in due tappe che tocca i due borghi di Molini e Casa Rampi. I visitatori potranno scoprire il funzionamento dell’antico Mulino Fiorelli, l’unico della zona ancora perfettamente funzionante.
Lungo la Fascia olivata che collega Spoleto ad Assisi, un paesaggio pedemontano appenninico di oltre 40 chilometri, si andrà a spasso sul sentiero degli ulivi. 

In provincia di Terni, ad Orvieto, sarà possibile visitare il Complesso di San Domenico e la Cappella di San Giovanni XXIII. Quest’ultima, aperta per la prima volta al pubblico, dedicata al ‘papa buono’, è una grotta rupestre situata all’interno della Caserma Nino Bixio. Ad Avigliano Umbro si potranno visitare la chiesa della SS. Trinità, la cappella della Madonna delle Grazie, Palazzo Vici, eccezionalmente aperto al pubblico, e il Teatro Comunale, piccolo gioiello architettonico in stile liberty.

Consultate QUI il programma completo delle visite e delle aperture in Umbria.

Per informazioni:
www.fondoambiente.it 

Assisi Pax Mundi

Assisi Pax Mundi

Dal 21 al 24 ottobre la musica francescana invaderà Assisi. Tanti concerti gratuiti nei luoghi di Francesco.

Per l’ottavo anno si rinnova ad Assisi la rassegna internazionale di musica sacra organizzata dalle Famiglie Francescane con la collaborazione della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco.

I concerti si svolgeranno in diversi momenti della giornata nei luoghi francescani di Assisi.
A dare il via alla rassegna 2021 un’anteprima, che si terrà sabato 16 Ottobre. Culmine della rassegna sarà il concerto finale nella Basilica Superiore di San Francesco che vedrà la partecipazione di tutti i gruppi partecipanti, e si terrà sabato 23 ottobre alle ore 21.00.

I gruppi corali e strumentali che partecipano presentano il proprio repertorio e incontrano gli altri gruppi nella stupenda cornice della città del Poverello, condividendo esperienze e sentimenti che arricchiscono reciprocamente.

Questa serie di incontri musicali, con le sue armonie, vuole essere una occasione per riaffermare la vocazione tipicamente francescana della musica, capace di infondere e diffondere la virtù della speranza, tema che sarà il filo conduttore dei concerti di questa edizione: le Famiglie Francescane si sono proprio ispirate per questa edizione alle parole stesse di San Francesco nella sua Preghiera semplice: Dove è la disperazione, ch’io porti la speranza.

Dopo l’anteprima la rassegna prenderà il via giovedì 21 ottobre, alle 21.00 presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli; venerdì 22 ottobre, sempre alle 21.00, il concerto si terrà presso la cattedrale di San Rufino. Doppio appuntamento sabato 23 ottobre, con un concerto alle 16.00 nella Cattedrale San Rufino e alle 21.00 nella Basilica Superiore di San Francesco.

Tutti i concerti saranno trasmessi in diretta nella pagina Facebook della Rassegna.

Programma

Per informazioni:
assisipaxmundi.org

You might be interested:
See all