Asset Publisher

Amici della Musica Stagione 2022/2023

Solisti di fama internazionale, grandi orchestre e la consueta attenzione alle giovani generazioni, faranno parte del programma vastissimo e articolato della 74esima edizione della stagione di Amici della Musica, con ben trentuno concerti fino a maggio dell’anno prossimo.

Molti i capolavori della storia della musica come le Ultime Sette Parole di Cristo di J. Haydn, la Sinfonia Eroica di Beethoven, la Jupiter di Mozart, i due Sestetti di Brahms, il Magnificat di Bach e le Variazioni Goldberg nella versione per trio d’archi di D. Sitkovetsky e i Quadri da un’esposizione di Musorgskij. 

Nel corso della stagione, a conferma della vocazione internazionale della rassegna, tra i grandi solisti ci saranno Mikhail Pletnëv, Boris Petrushansky, Julian Rachlin, Enrico Dindo, Volker Jakobsen, accanto al debutto di due grandi protagonisti del violinismo, l’italo-tedesco Augustin Hadelich e Giuseppe Gibboni, la rivelazione che ha preso il volo dopo la vittoria all’ultimo Premio Paganini.

Sul palco del Teatro Morlacchi e nella Basilica di San Pietro, oltre alla presenza consolidata dell’Orchestra da Camera di Perugia, protagonista anche di un concerto natalizio. si succederanno orchestre internazionali come l’Orchestre des Champs-Elysees,l’Ensemble Resonanz, Vox Luminis Ensemble, il Freiburg Barockconsort, affidati alla direzione di prestigiosi direttori, quali: Lionel Meunier, Riccardo Minasi, Philippe Herreweghe.

Numerosi gli appuntamenti anche alla Sala dei Notari con i capolavori cameristici, insieme al Trio Debussy, il Cuarteto Latino Americano, il Quartetto Prometeo, Tetraktis Percussioni Ensemble, Cristina Zavalloni, Kinari Ensemble.

Come da tradizione non mancherà il concerto con i vincitori del Premio Leandro Roscini-Giancarlo Padalino, rivolto ai giovani strumentisti italiani.

Senza dimenticare i concerti, spettacoli e incontri del Teatro Cucinelli di Solomeo, con preziosi appuntamenti, insieme a giovani talenti, come l'attesissima esibizione di un vero astro del pianismo internazionale: Alexander Malofeev, già giovanissimo trionfatore dell’ottava edizione del Concorso Cajkovskij nel 2014 e del Grand Piano Competition nel 2016. 

E ancora anche tante attività e progetti, come Musica per Crescere, la rassegna di mattinate musicali dedicata alle scuole e spazio anche ai Family Concert, pensati come momenti formativi per avvicinare ed educare le giovani generazioni all'ascolto, oltre che la nuova edizione del Festival Orizzonti, dedicato alla musica contemporanea. 

L’inaugurazione sarà Venerdì 21 Ottobre, alle 20.30 al Teatro Morlacchi, con la grande opera di Franz Schubert, l’Ottetto in fa maggiore per fiati e archi, eseguito da un ensemble d’eccezione, con Lorenza Borrani e Maia Cabeza, violini, Max Mandel, viola, Nepomuk Braun, violoncello, Jon Mikel Martinez Valgañon, contrabbasso, Miriam Caldarini, clarinetto, Michele Fattori, fagotto, e Johannes Hinterholzer, corno.

Una rassegna ampia e articolata con una vasta scelta di repertori differenti, costruita con il principio della massima varietà di organici strumentali, per trasmettere, anche con incontri di approfondimento, l’alto valore culturale della musica.

Per il programma completo QUI.

Per maggiori informazioni: 

https://perugiamusicaclassica.com/it/

Facebook 

 

You might be interested:
See all

Tom search

The best offers for you