L'arte in Umbria

La fabbrica dei sogni: i luoghi del cinema a Orvieto e nell'Amerino

Un viaggio lungo la traiettoria tracciata dalla pellicola cinematografica: i luoghi dei film in Umbria

map thumbnail


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Piazza Duomo 24 - 05018 Orvieto
info@iat.orvieto.tr.it

Le verdi colline, le campagne lussureggianti e gli incantevoli corsi d'acqua umbri si sono prestati, nel corso deli anni, ad essere una location perfetta per film, videoclip, documentari e serie tv. Ti proponiamo un itinerario nei luoghi della "fabbrica dei sogni" umbra, alla scoperta dell'orvietano e dell'amerino visto attraverso la macchina da presa.

Lungo la strada per Orvieto, fermati a fare una sosta nei pressi del lago di Corbara: sulle sue verdi sponde sono state girate alcune scene del Barabba di Richard Fleischer, con Antony Quinn e Vittorio Gassmann. Prima di farti abbagliare dalla vista di Orvieto, del suo Duomo dalla bellezza inconfondibile, dirigiti a Melezzole, un caratteristico borgo tutto in sé raccolto e recentemente ben restaurato, che sorge alle pendici del Monte Croce di Serra.  Il motivo della sosta a Melezzole è un film di Giuseppe Tornatore, Una pura formalità, del 1993, con Gerard Depardieu, Roman Polansky e Sergio Rubini, che fu girato in parte tra le mura del borgo.

Raggiungi la bellissima Orvieto, dove è stato realizzato il primo film dell'Umbria, un piccolo documentario del 1898, dal nome Corpus Christi. Il documentario mostra una processione, nel corso della quale sono ben visibili le strade del centro storico che percorrerai.

Era il 1973, quando Gianni Amelio muoveva i primi passi nel mondo della regia e sceglieva le incantevoli chiese di Orvieto come scenografia per uno delle sue prime pellicole sperimentali prodotte per la RAI: La città del Sole.

A Orvieto sono stati girati anche La casa Bruciata, del 1998, di Massimo Sanno con Giulio Scarpati e Ornella Muti e la fiction televisiva Il bello delle Donne.

Lasciata Orvieto alle spalle dirigiti ad ovest, inoltrandoti nell'amerino. Si va per borghi, colli, piccole valli e si incontrano insediamenti umani dall'importante storia come Guardea, Lugnano in Teverina, Amelia, Giove. Fermati a Guardea dove nell'antico cimitero, oggi un giardino all'inglese, è stato utilizzato, insieme a Piazza Panifili, come scenario del film Dellamorte Dellamore di Michele Soavi (1194) con Rupert Everett e Anna Falchi. Prosegui il tuo viaggio verso Lugnano in Teverina, dove le bellissime facciate della Collegiata di Santa Maria Assunta e il Palazzo Pennone si sono prestati per la scenografia del film Compagna di Viaggio, di Peter del Monte con Michel Piccoli e Asia Argento.

Umbria, ciak… si gira!