Le ricette della tradizione

Il pangiallo

Ingredienti

200 gr di mandorle pelate
200 gr di noci
200 gr di nocciole pelate
100 gr di pinoli
100 gr di canditi
300 gr di uva passa
200 gr di farina
200 gr di miele
150 gr di cioccolato
buccia di un'arancia e di un limone grattata

Il pangiallo è un dolce tradizionale della cucina romana, ma viene prodotto con una ricetta simile anche in Umbria.
Si tratta di un dolce tipico del periodo natalizio ed ha origini molto antiche: sembra infatti che sia nato nella Roma imperiale quando era abitudine distribuirlo in occasione del solstizio d’inverno.

Preparazione

Versare il miele all’interno di una pentola e fatelo scaldare a bagnomaria, fino a renderlo liquido, e unire la buccia dell'arancio e del limone.
Nel frattempo tagliare a coltello la frutta secca e unirla in una ciotola con i canditi, l’uva passa strizzata (messa precedentemente a bagno per circa 30 minuti) e il cioccolato tritato.
Aggiungere il miele e mescolare.
Successivamente unire la farina a poco a poco e mescolare bene fino a far diventare il tutto compatto.
Ricavate dei pani di media dimensione e lasciarli riposare per un paio d'ore.
Preparare la glassa mettendo in un pentolino a scaldare la farina, l’olio e lo zafferano sciolto in un po' di acqua. Aggiungere altra acqua per formare una pastella fluida con cui spennellare i panetti.
Infornare a 180° per 40 minuti.

 

Fonte: www.bloglavalnerina.it