Valnerina da scoprire

Escursione in Valnerina: da Poggiodomo a Monteleone di Spoleto

Segui il percorso di trekking che ti porta da Poggiodomo a Monteleone di Spoleto: un angolo di Valnerina tutto da scoprire

map thumbnail
Difficoltà:  E (escursionistico)
Dislivello:  +470/-300
Distanza:  12 km
Fondo stradale:  Asfaltato/sterrato


Ufficio informazioni accoglienza turistica
Via Giovanni da Chiavano 1 - 06043 Cascia
info@iat.cascia.pg.it

La Valnerina continuerà a stupirti anche lungo i sentieri che attraversano questa zona: scopri il territorio che va da Poggiodomo a Monteleone di Spoleto.

 

Parti dalla piccola, ma affascinante Poggiodomo: il borgo è stato negli anni meta di monaci, eremiti, mistici, e di ribelli partigiani che, nell'ultima guerra, fondarono qui le brigate più operative. Pensa che, con i suoi 187 abitanti, Poggiodomo è il comune più piccolo della Provincia di Perugia.

Prendi la strada sterrata fuori dal paese, in direzione di Usigni, noto come "paese-palazzo" per la bellezza e la qualità dei suoi edifici. Approfittane per visitare la chiesa di San Salvatore, fatta costruire dal cardinale Poli tra il 1631 e il 1644.

Appena fuori Usigni gira a destra per la strada sterrata e dopo alcuni metri gira a sinistra in direzione Fontevecchia. Fontevecchia è un'antica fontana del 1585, successivamente trasformata in maestà ad uso devozionale. La tradizione vuole che tutti coloro che passavano davanti all'edicola sacra sita nei pressi della fonte, si fermassero per qualche istante per venerare la Madonna dei Miracoli (Il motto era: "O tu che passi per questa via non ti scordare di Maria).

Segui la strada a sinistra della fontana e prosegui lungo la via che costeggia il fosso sotto il centro di Monteleone di Spoleto. Sei giunto nel paese che chiamato "Il Leone degli Appennini" per la sua posizione di pendio nel territorio del Parco Naturale Coscerno-Aspra. Avvicinati al paese e, prima di scoprire i suoi caratteristici vicoli, osserva le mura di cinta medievali sovrastate dal bellissimo castello.